A noi le Bollicine e a voi… le Mascherine!

di Riccardo Rocchesso

Questa foto sta circolando sul web dall’altro ieri e riguarda l’incontro dell’ “Nuovo asse Adriatico” organizzato in Puglia, in cui era presente il Governatore del veneto Luca Zaia, quello pugliese Michele Emiliano, alla masseria Li Reni, proprietà di Bruno Vespa a Manduria, organizzatore dell’incontro.

Emiliano dichiara: “È una grande emozione vedere Luca Zaia in Puglia, perché in questi mesi di lotta comune al coronavirus, si sono create delle solidarietà molto forti, che vengono benedette oggi dal vino”.

Già il vino “benedetto”, le bollicine, lo champagne, il verde della masseria e non quello padano, dopo che Zaia ha dichiarato l’introduzione di “nuove misure di contenimento e restrizioni” per quello che è successo a Vicenza.

Molti gli esercenti preoccupati di dover richiudere le attività, di sicuro non stanno brindando. Ma Zaia, tranquillo, senza mascherina alza il calice felice con Bruno Vespa.

Zaia termina dopo 130 gg la diretta giornaliera. Lucio Chiavegato: “Terrorismo comunicativo che ha inflitto un duro colpo all’immagine del turismo Veneto”

Luca Zaia finisce, dopo 130 giorni, la sua diretta giornaliera su Facebook. Proponiamo il commento di Lucio Chiavegato, indipendentista Veneto, su questi quattro mesi di informazione unilaterale da parte del governatore. Secondo lui questa “Soap Opera” avrebbe inflitto un grossissimo danno all’economia Veneta, che si è vista superare da quella emiliana negli ultimi mesi.

Lucio Chiavegato
scrive sul suo profilo Facebook: “Dopo 130 gg Luca Zaia abbandona la soap opera #covid19 dalla sede televisiva di Marghera. 130 gg di campagna elettorale, uova, disegni dei bambini e terrorismo comunicativo che hanno inflitto un duro colpo all’immagine del turismo Veneto. I danni di questo cinismo li pagheremo tutti noi ed in primis albergatori, ristoratori e tutta la filiera. Grazie #lucazaia”

Andrea Crisanti e la Bill & Melinda foundation secondo Byoblu

Secondo Andrea Crisanti, consulente scientifico della Regione Veneto durante l’emergenza, c’è il rischio di una seconda ondata molto forte in autunno. Ma chi è Andrea Crisanti?

Ecco il video realizzato da Byoblu.

Articolo di Riccardo Rocchesso

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: https://www.lanuovapadania.it

Libri e varie...
IL TRATTATO TRANSATLANTICO
L'accordo commerciale USA-UE che condizionerà le nostre vite
di Alain De Benoist

Il Trattato Transatlantico

L'accordo commerciale USA-UE che condizionerà le nostre vite

di Alain De Benoist

Questo libro di Alain De Benoist ci apre gli occhi sui meccanismi occulti che subiamo a nostro discapito!

Il Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti (Transatlantic Trade and Investment Partnership), rappresenta un pericolo senza precedenti per tutti i Paesi d'Europa e forse, proprio per questo, le trattative tra l'Unione Europea e gli Stati Uniti d'America si svolgono all'insaputa della maggioranza dell'opinione pubblica.

L'obiettivo di tale trattato è quello di dare vita a un accordo commerciale intercontinentale tra l'Europa e il Nord America, che abolisca i dazi doganali e uniformi i regolamenti dei due continenti, in modo che non vi sia più alcun ostacolo alla libera circolazione delle merci: creare insomma un grande libero mercato.

Uniformando il nostro regolamento agli standard americani - volutamente meno restrittivi - verrà meno non solo la tutela dell'ambiente, della salute, dei livelli salariali e dei consumatori, ma anche quella delle aziende europee. Per quanto riguarda l'agricoltura, infatti, negli Stati Uniti è possibile coltivare prodotti OGM e utilizzare gli ormoni nell'allevamento degli animali destinati all'alimentazione, così come non è riconosciuta alcuna denominazione di origine controllata, tanto per dirne una.

Alain de Benoist illustra con chiarezza il pericolo mortale che corrono a causa del Trattato transatlantico la giustizia sociale, la nostra libertà e la nostra autodeterminazione, invitando le persone e le comunità a ribellarsi.

Un libro di scottante attualità che spiega con chiarezza di linguaggio e di contenuti argomenti spesso ritenuti "troppo complessi" per la gente comune.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *