Altre prove che la Cannabis è un potente anti-invecchiamento

Il THC – uno dei maggiori e più noti principi attivi della cannabis – è in grado di ripristinare rapidamente le prestazioni della memoria nei topi più anziani.
Mantenere il cervello sano durante il processo di invecchiamento, è una delle preoccupazioni principali attuali. Con i tassi di Alzheimer e demenza in aumento, non c’è da meravigliarsi che i ricercatori siano impegnati alla ricerca di nuovi modi per combattere l’invecchiamento del cervello e supportare le funzioni cognitive nel corso della vita. Nuove ricerche hanno dimostrato che la cannabis potrebbe essere la risposta che stavamo cercando, con gli scienziati che hanno scoperto che la pianta ha incredibili benefici ristorativi per il cervello.
Le stime condotte negli Stati Uniti, suggeriscono che circa 14 milioni di americani vivranno con qualche forma di demenza entro il 2050. Nel 2018, la demenza e l’Alzheimer sono costate al paese circa 227 miliardi di dollari. Entro i prossimi trenta anni, gli esperti affermano che il costo della demenza raggiungerà fino a $ 1,1 trilioni. Poiché i trattamenti farmaceutici non riescono continuamente a fornire sollievo, non sorprende che gli scienziati si stiano rivolgendo a medicinali naturali come la cannabis e la curcuma…

Vai all’articolo

HAI MAI DATO UN'OCCHIATA ALLA NOSTRA SEZIONE DEI LIBRI SUPER-SCONTATI?

La meditazione riduce la perdita di materia grigia durante l’invecchiamento

Meditazione sul lago

La meditazione aiuta a mantenere più ampio il volume della materia grigia del cervello.
Questa è la conclusione raggiunta da alcuni ricercatori della School of Medicine, University of California di Los Angeles, che hanno studiato la relazione tra età e materia grigia, in un esperimento effettuato su due gruppi di persone.
Gli scienziati hanno messo a confronto il cervello di 50 persone che hanno meditato per molti anni e di 50 persone che non lo hanno mai fatto. Una perdita di materia grigia è stata osservata con l’avanzamento dell’età in entrambi i gruppi, ma in misura meno consistente per il gruppo che praticava meditazione. Ogni gruppo era composto da 28 uomini e 22 donne,con una età compresa tra i 24 e i 77 anni. Le indagini radiodiagnotische, come la risonanza…

Vai all’articolo

L’esercizio fisico blocca il processo di invecchiamento cerebrale

fare-sport-fa-stare-bene-il-nostro-cervello

La scoperta firmata Ibcn-Cnr e pubblicata su Stem Cells smonta un dogma della neurobiologia, dimostrando per la prima volta che la perdita di cellule staminali neuronali durante l’età adulta è un processo reversibile. Lo studio apre nuove prospettive nell’ambito della medicina rigenerativa del sistema nervoso centrale

Che l’esercizio fisico giovi non solo al corpo ma anche al cervello, grazie alla produzione di nuovi neuroni, è cosa nota. I ricercatori dell’Istituto di biologia cellulare e neurobiologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibcn-Cnr) di Roma, hanno però…

Vai all’articolo