“Open Day Vaccini” a Bologna: si sfiora la rissa, assembramenti e spintoni!

C’è stato il caos per il primo open day vaccinale in Emilia Romagna alla fiera di Bologna, dove il 2 giugno era in corso la somministrazione del vaccino Johnson&Johnson. C’è anche chi ha deciso di passare in fila la notte, nonostante il “coprifuoco” (…e “stranamente” in questo caso nessun intervento delle forze dell’ordine). Se si ammassano per il vaccino va tutto bene!

open day bologna vaccini fila

Molti i giovani arrivati con la speranza di ricevere il monodose. Alle otto, la fila fino a quell’ora ordinata, è saltata e si è sfiorata quasi la rissa di fronte al portone di ingresso del palazzo dei congressi. Urla, spintoni tra le persone ammassate che hanno fatto a gara per entrare nella struttura.

Il tutto è avvenuto senza la presenza delle forze dell’ordine o di un referente organizzativo. Così la lista che era stata preparata, in autogestione, secondo l’ordine di arrivo da alcuni ragazzi presenti sul posto, non è stata rispettata.

Il 1° giugno l’Ausl Bologna e la Regione avevano reso noto che dalle 8 alle 19 sarebbero state disponibili 1.200 dosi per i cittadini residenti nel territorio dell’Azienda Usl di Bologna ancora senza una prenotazione. Ovviamente è stato il caos come documentato anche da Bolognatoday.

open day bologna vaccini sacco a pelo

E questo nonostante l’invito dell’Ausl di Bologna che ha raddoppiato le dosi disponibili (da 1200 a 2400): “si raccomanda di rispettare l’ordine della fila in base all’orario di arrivo e si prega di evitare ogni assembramento una volta conclusa l’assegnazione degli accessi per i primi 2400 arrivati”.

Fonte: https://www.today.it/cronaca/vaccini-open-day-bologna.html

ANTICHE PRATICHE DI GUARIGIONE SUFI
Lezioni di lettura col cuore della linea Naqshbandiyya
di Haji Muzaffar Usmanov

Antiche Pratiche di Guarigione Sufi

Lezioni di lettura col cuore della linea Naqshbandiyya

di Haji Muzaffar Usmanov

In "Antiche Pratiche di Guarigione Sufi" Haji Muzaffar Usmanov, per la prima volta nella storia, condivide i segreti Sufi per trovare una vita prospera, sana e di successo

Questo libro conserva delle pratiche di inestimabile valore, trasmesse e perfezionate di generazione in generazione, durante i secoli.

Le semplici pratiche, minuziosamente spiegate in questo libro, donano all'uomo salute fisica e spirituale, mentre le parabole aiutano a riflettere sul significato della vita.

La tradizione orientale prescrive a coloro che scelgono il cammino spirituale di trovare il Maestro-guida, ma prima lo studente deve essere maturo per incontrare il Maestro. E quando lo studente è pronto appare il Maestro. Questo libro potrebbe preparare il ricercatore a tale incontro.

I metodi di guarigione e di benessere proposti nel libro sono stati creati in un ambiente Sufi, quindi sono parte integrante del Sufismo. In queste pagine, conoscerai la vera vita dei Sufi: come si diventa Sufi, l'atteggiamento dei Sufi verso la vita, verso la salute e nei confronti delle attività umane. Senza queste informazioni è impossibile padroneggiare gli strumenti proposti!

Imparerai come i Sufi lavorano con i sogni, a che ora del giorno devono essere eseguiti alcuni esercizi per migliorare la tua condizione fisica ed emotiva, come capire il vero motivo della tua malattia o delle persone a te prossime.

Al fine di rendere il praticante sicuro di sé, nel libro sono riportate alla lettera le svariate opinioni sulle sensazioni che si accompagnano all'esecuzione di tecniche particolari.

"Nel mio libro mi sono concentrato sul lato pratico delle tecniche di guarigione, di auto-guarigione e di successo personale. Il libro spiega metodi e tecniche che, in generale, non richiedono una preparazione seria e approfondita. La maggior parte della gente sarà in grado di applicarli a se stessi.

Ho un grande rispetto per i lettori che hanno deciso di migliorare la loro vita, infatti i Sufi percepiscono l'uomo come un essere Divino. Per alcune ragioni che il lettore scoprirà dettagliatamente nel libro, la natura Divina delle persone a volte è danneggiata, soffre. Ecco perché i Sufi di tutto il mondo sono riconoscenti alle persone che si occupano delle pratiche di autocoscienza e di guarigione, perché servono Dio in questo modo."

Haji Muzaffar Usmanov

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *