Controllo Mentale: la vera Pandemia

Mentre alcuni concittadini si dimenano sui balconi e inveiscono verso chi osa avvicinarsi ad un altro essere umano a meno dei tre metri d’ordinanza, altri leggono, ricercano, comparano, riflettono e comunicano. Questa residuale parte dell’umanità pensante, si sta prodigando in un impegno notevole, quello di far riflettere i propri simili, simili… ma non uguali, purtroppo.

Risultato immagini per controllo mentale da coronavirus

Questa pseudo-Pandemia da coronavirus, è generata in realtà da un insieme di concause, tra le quali il massiccio inquinamento ambientale multilivello (vaccinazioni forzate, radiazioni della rete 5G, inquinamento da polveri e nanopolveri). La mortalità di questa affezione è comunque bassissima e colpisce soprattutto maschi molto anziani e con serie patologie pregresse.

I tagli al sistema sanitario nazionale hanno creato negli ultimi anni il “solito” collasso delle strutture ospedaliere proprio in questo periodo dell’anno, caratterizzato dai picchi delle affezioni respiratorie, influenza stagionale in primis. Una volta ricoverati in gravi condizioni è assai facile venire contagiati da virus e batteri che insistono da sempre negli ospedali.

Data la sostanziale innocuità del coronavirus, le domande che tutti dovremmo porci sono: cosa sta accadendo? Perché i media di regime stanno spingendo verso questo allarme ingiustificato? Dove vogliono arrivare le autorità mondiali? Che ruolo hanno in questo orrido gioco gli abbattimenti delle grandi alberature nei centri popolosi e l’instaurazione della ferale rete 5G? Che apporto danno e hanno dato nel tempo le ferali irrorazioni clandestine comunemente conosciute come “scie chimiche”? Perché assistiamo in un momento di emergenza come questo, allo svolgersi di massicce esercitazioni militari congiunte? Dove è finito il morbillo dal quale dovevamo, solo un anno fa, difenderci… manco fosse la peste? Avete capito che ci prendono in giro oppure no?

Libri e varie...

Siamo di fronte ad un’operazione di controllo mentale di massa, purtroppo ben riuscita. La potenza di fuoco dei media di regime, che da decenni (se non da sempre) manipolano i fatti e danno una percezione artefatta della realtà, ha impresso nella popolazione un indottrinamento ipnotico, grazie anche alla persuasione del dominio delle immagini: un essere umano intubato (magari di repertorio?) vale più di mille sagge parole.

Ricordiamoci che il mondo della politica e quello dello spettacolo (assolutamente coincidenti) sono totalmente controllati in tutto e per tutto. Abbiamo imparato a non fidarci di loro, non facciamolo ora. Avete visto le raccomandazioni dei media di regime? Cito: “l’emergenza da coronavirus è una cosa seria” …avete capito? E’ l’emergenza ad essere seria non l’affezione o la malattia! Svegliamoci.

Colpo di Stato o Pandemia?

Mentre alcuni concittadini si dimenano sui balconi e sbertucciano verso chi osa avvicinarsi ad un altro essere umano a meno dei tre metri d’ordinanza, altri leggono, ricercano, comparano, riflettono e comunicano. Questa residuale parte dell’umanità pensante, si sta prodigando in un impegno notevole, quello di far riflettere i propri simili, simili… ma non uguali, purtroppo.

Alcuni aspetti di questa presunta pandemia non quadrano: i morti accertati per il coronavirus secondo l’ISS (ossia la massima autorità sanitaria italiana) sono, forse, due…DUE!!! Il virus che pare si stia diffondendo in Italia NON è quello cinese, come affermato dal Presidente dell’Ordine dei Biologi italiani. Ciò significa che non siamo di fronte ad una pandemia. Ogni inverno le strutture sanitarie del nord sono al collasso, grazie ai tagli alla sanità dovuti ai diktat disumani dell’Eurolager. L’età media dei deceduti CON coronavirus (e non PER) è di oltre 80 anni. I tamponi sono sostanzialmente inefficaci e danno un’alta percentuale di falsi positivi.

Libri e varie...

Ciò premesso, dovrebbe sorgere spontaneo ai nostri consimili (sempre più diversi) chiedersi il perché di misure poliziesche come gli “arresti domiciliari di massa” o lo stop alle attività umane e vitali del paese. Perché? La pandemia non è. Eppure si continua bellamente ad avvelenare il cielo con le scie chimiche, ad installare le pericolosissime antennine per il ferale 5G, a tagliare alberi e a comportarsi male, a corrompere ed essere corrotti, raccomandare e rubacchiare. E’ inutile cantare l’inno massonico di Mameli, quando non si è patrioti! È tradimento, spergiuro, indecenza.

Coincidenze

Risultato immagini per tecniche controllo mentale

1) Si crea o si sfrutta un evento drammatico o si procura dolosamente allarmismo su qualche questione (in questo caso rilascio intenzionale di un ceppo virale aggressivo ma non completamente mortale, quel tanto che basta a generare l’allarme che stiamo subendo);

2) Si uniforma l’informazione mediatica, rendendo indiscutibili le misure repressive dei cosiddetti esperti;

3) Si vietano gli assembramenti;

4) Coprifuoco;

5) In nome della sicurezza si isola socialmente la popolazione 24h su 24, e nelle città, sempre in nome della sicurezza, si chiudono le zone verdi per fiaccare ancora di più la resistenza delle persone, persuase all’adozione di abitudini quotidiane fondamentalmente insane, come è appunto lo stare tappati in casa tutto il giorno e quasi sempre davanti alla Tv;

6) Si diffonde panico (paura di contagio);

7) Si tiene aperta la Borsa, anche e sopratutto, in caso di crollo finanziario dovuto all’emergenza – e questo è proprio ciò che è successo;

8) Militarizzazione del territorio;

9) Fine della stessa libertà di espressione (da più fonti sarebbe data come imminente la restrizione di internet);

Queste le coincidenze con un golpe, nel nostro caso, globale. Inoltre, particolare affatto trascurabile, non sarebbe per nulla un caso che l’OMS abbia aspettato il giorno 11 per dichiarare lo stato di pandemia (allerta planetaria), lasciando sottendere una involuta preordinazione esoterica dell’emergenza in corso.

La finalità ultima di tutto ciò, compresa la conseguente crisi economica epocale ormai alle porte, sarebbe l’esigenza di ricalibrare i parametri esistenziali, subordinandoli definitivamente ad una supervisione artificiale, sarebbe l’annichilmento definitivo delle menti, il Controllo delle coscienze e la Predazione dell’animo. Ad una democrazia posticcia subentra un reale totalitarismo tecnocratico. L’innovazione adesso mostra il suo vero volto.

Lo so che la maggior parte dell’umanità non si merita nulla, ma teniamo comunque alta la bandiera della ragione, dell’empatia, dell’umanità. Aiutiamo il più debole, l’isolato e chi combatte in prima linea contro questo male/melassa, che ha ipnotizzato gran parte della popolazione umana.

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: www.offskies.blogspot.com

Libri e varie...

6 commenti

  1. Concordo con il “vedere sempre il positivo e pensare positivo” , ma è anche giusto che la gente si renda conto che con il vaccino e l’impianto del microchip ..”loro” possono modificarti le frequenze a piacimento e metterti in stati d’animo che non riesci a modificare con una meditazione…io penso che bisogna farlo sapere…

  2. sono d’accordo su tutti i vostri commenti, e anche la mente crea ciò a cui penso di più, ciò che mi fa più emozionare…. basta parlare di problemi! Parliamo di risveglio di coscienza, soluzioni per l’ecologia, meditazioni per rendere silenziosa la mente, per diventare consapevoli di chi veramente siamo, soluzioni che trasformino la nostra vibrazione innanzitutto e che poi toccherà e coinvolgerà anche gli altri….

  3. Stanno trasformando la simulazione in” più virtuale ” e l’unico modo è usare la paura che rafforza la coscienza collettiva (energia) e la realizza

  4. Stefano Bonato

    Sebbene io sia d’accordo su moltissime cose (le ho sempre sostenute), ho bisogno di sapere: quando è stato scritto questo articolo? Perché mi sembra che ora non si possa più chiamare “virus melassa” .. i morti accertati sono veramente molti.
    Non voglio assolutamente far polemiche, gradirei sapere solo la data perché credo potrebbe essere cambiata la situazione ad oggi.
    Grazie

  5. Sono le stesse considerazioni che ho fatto io chiusa in casa. ..5g verrà visto come provvidenziale per il lavoro da casa e sovraccarico internet, si accetta abbattimento alberi,si accettano nuovi vaccini,si accetta la lontananza fisica tra umani,si diventa più isolati accettando riunioni virtuali,si accetterà il microchip,si accetteranno riunioni via ologramma,si accetteranno robot che lavorano 24h senza mai ammalarsi..e se diminuisce la natalità si accetterà la clonazione umana …qst è quanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *