8 cose da ricordare quando Tutto va male

di Davide Lau

Quando tutto va male, ogni cosa sembra perdere di senso…

Man Sunset Road - Free photo on Pixabay

1. Il dolore fa parte della crescita. A volte la vita chiude le porte perché è ora di muoversi. Spesso non lo facciamo se non siamo costretti a farlo. Ricordate che nessun dolore arriva senza uno scopo. Siate pazienti, e muovetevi… allontanatevi dal dolore ricordando la sua lezione. Tutto si aggiusterà; forse non subito, ma alla fine sì. Ci sono due tipi di dolore: quello che ferisce e quello che vi cambia. Aiutate quest’ultimo a farvi crescere.

2. Tutto nella vita è temporaneo. Le piogge finiscono, le ferite guariscono, dopo il buio viene sempre la luce: ogni nuova mattina vi ricorda questo concetto. Nulla dura in eterno. Se ora va tutto bene, godetevelo, non durerà per sempre. Se va tutto male, non preoccupatevi, non sarà per sempre. Ogni istante fa nascere un nuovo inizio e una nuova fine.

3. Le ansie e le lamentele non cambieranno nulla. Coloro che si lamentano sempre, ottengono poco. È sempre meglio cercare di fare qualcosa di grande e fallire, piuttosto che cercare di avere successo senza fare nulla. Se credete in qualcosa, continuate a tentare. Ricordatevi che la vera felicità arriverà quando smetterete di lamentarvi e inizierete a essere grati per tutti quei problemi che non avete.

4.- Le vostre cicatrici sono i segni della vostra forza. Una cicatrice significa che il dolore non c’è più, e la ferita è guarita. L’avete sconfitto, traendo una lezione, e siete andati avanti. Una cicatrice è un tatuaggio della vostra vittoria. Rumi aveva detto: “Attraverso la cicatrici la luce entra in voi.”

5. Ogni piccola vittoria è un passo in avanti. La pazienza non è uguale all’attesa; è la capacità di mantenere il buon umore lavorando per i vostri sogni. Andate avanti fino alla fine. Probabilmente, per un po’ di tempo potreste essere derisi, potreste restare soli. Ma la solitudine è un regalo che rende possibili molte cose, avrete lo spazio di cui avete bisogno. Tutto il resto è un test della vostra pazienza. Vi sentirete meglio con ogni nuovo passo, capendo che la lotta non è un ostacolo sul cammino, E’ il cammino.

6. Una reazione negativa degli altri non vi riguarda. Sorridete quando cercano di vincervi, da farvi cedere, è un facile modo per dare sostegno al proprio entusiasmo. Continuate ad essere voi stessi. Non permettete ai discorsi degli altri di cambiarvi. La gente sparlerà sempre, indipendentemente da ciò che state facendo. La grande forza arriva con il superamento dell’impossibile.

7. Succederà ciò che deve succedere. Iniziate a sorridere e ad apprezzare la vostra vita. In ogni lotta che state facendo ci sono delle velate benedizioni, ma dovete tenere aperti il cuore e la mente per poterli vedere. In un certo momento, dovrete lasciare andare la situazione e permettere che accada ciò che deve accadere. Fidatevi dell’intuito, rischiate, perdete e ritrovate la felicità… alla fine arriverete laddove dovevate arrivare.

8. Continuate a muovervi. Non abbiate paura di arrabbiarvi, non abbiate paura di amare di nuovo, non permettete che le crepe nel cuore diventino delle cicatrici. Ricordate di non aver bisogno di molta gente nella vita, e non cercate di avere tanti “amici”. L’Universo fa sempre ciò che crede giusto. Se avete torto, riconoscetelo, e traetene una lezione. Voltatevi indietro, guardate ciò che avete fatto e siate orgogliosi di voi stessi. Non cambiate per nessuno, se non volete farlo. Fate di più, vivete in modo semplice, senza smettere mai di andare avanti.

Articolo di Davide Lau

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: http://www.versoilsole.it/8-cose-da-ricordare-quando-tutto-va-male/

Libri e varie...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *