Vaccini: i documenti segreti dell’AIFA sulle reazioni avverse

Si tratta di «rapporti clamorosi tenuti finora riservati dal Ministero della salute e dall’Agenzia del farmaco». Lo rivela il Codacons, il coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori.

Documenti segreti dell'AIFA sulle reazioni avverseIl Codacons, ha reso pubblici alcuni documenti che metterebbero in luce dati importanti sulle reazioni avverse dei vaccini su un numero piuttosto elevato di pazienti. Si tratta in realtà delle relazioni ‘Aifa’ relative agli anni 2014-2015-2016, finora mai rese pubbliche, e su cui il Codacons chiede se i ministri siano stati o meno informati prima dell’ok al decreto Lorenzin.

Giornalettismo pubblica in esclusiva il rapporto Aifa con i numeri relativi alle reazioni avverse registrate. Questa azione – secondo quanto riportano fonti interne all’Aifa – potrebbe anche avere delle conseguenze. Anche perché questo documento è in realtà la replica dell’Aifa a una precisa e circostanziale richiesta della procura di Torino. E in quanto tale era un documento riservato. Documento che però è stato consegnato nelle cartelle stampa dei giornalisti presenti nella conferenza stampa organizzata dal Codacons. Giornalettismo ha contattato l’Aifa per una replica ufficiale. Quello che possiamo comunicarvi è che tali dati, relativi agli anni 2014- 2015- 2016, saranno resi pubblici in modo completo dall’Aifa nelle prossime settimane.

«Inoltre, ci sono centinaia di casi gravi di patologie del sistema nervoso – continua il Codacons – e di infezioni varie non comunicate dall’Aifa. Noi chiediamo: dateci dei vaccini singoli e fate i controlli appropriati. Non si può favorire in questo modo le case farmaceutiche»

La conferenza che tuttavia, come specifica il Codacons, non è certo contro i vaccini e l’importanza della vaccinazione, ma chiede trasparenza in favore delle famiglie. Inoltre, il coordinamento vorrà contestare il recente decreto varato dal Consiglio dei Ministri (che aumenta il numero delle vaccinazioni obbligatorie e le rende indispensabili per l’iscrizione dei bambini nelle scuole).

All’incontro con i giornalisti, hanno partecipato anche i parlamentari Bartolomeo Pepe e Adriano Zaccagnini.  Poco prima della conferenza stampa, una delegazione del Codacons si è recata al Quirinale e al Senato per consegnare il rapporto segreto dell’Aifa al Capo dello Stato Sergio Mattarella e al Presidente del Senato Pietro Grasso e per chiedere di convocare il Ministro della salute. Inoltre, il Codacons ha sporto denuncia presso la Procura di Roma contro il Ministro Lorenzin e l’Agenzia per il farmaco per abuso d’ufficio, omesso controllo e favoreggiamento delle case farmaceutiche interessate alla somministrazione dei vaccini, in relazione alla morte di cinque neonati.

Per ottenere i dati dall’AIFA il Codacons ha dovuto fare denuncia ed è partita un’inchiesta (per omissione di atti di ufficio) dalla Procura della repubblica di Torino. I dati sono comunque sottostimati in quanto fanno riferimento alle sole segnalazioni, e c’è da pensare che l’AIFA stia occultando documentazioni in merito alla farmacovigilanza (dichiarazioni dell’On. Zaccagnini).

Ministro LorenzinLa ministra Lorenzin è stata denunciata alla alla Procura della Repubblica in quanto pur essendo a conoscenza di questi dati dal 10 maggio, non li ha resi noti al Parlamento, ed ha comunque emesso il decreto il 19 maggio, ignorando i dati di portata di gran lunga superiore al famoso “1 su un milione”Il decreto legge è tuttora coperto da segreto.

In sostanza l’AIFA evidenzia negli anni 2014, 2015, 2016:

  • – un totale di 21.658 reazioni avverse (8182, 7892, 5584)
  • – di cui 3351 solo da esavalente (Infanrix hexa) (1857, 992, 702).
  • – di cui 454 gravi (danni neurologici)
  • – di cui 5 decessi (neonati prematuri vaccinati a 2 mesi e mezzo/3 con Infanrix e Prevnar, due dei quali anche Rotavirus) due in Piemonte, 1 in Lombardia, 1 in Silicilia, 1 in Basilicata.

Dal 2005 al 2015 c’è stato un incremento del 40% di bambini con deficit del neurosviluppo in Italia.

Codacons chiede:

  • No all’obblico laddove non ci sia epidemia
  • Esami prevaccinali
  • Vaccini singoli

Qui di seguito lo scandaloso rapporto dell’AIFA sulle reazioni avverse.

Fonte: http://www.vocidallastrada.org/2017/05/vaccini-i-documenti-segreti-dellaifa.html

Libri e varie...
VACCINI E BAMBINI - LA PROVA EVIDENTE DEL DANNO
Gli effetti dei metalli pesanti sulla salute dei più piccoli
di David Kirby

Vaccini e Bambini - La Prova Evidente del Danno

Gli effetti dei metalli pesanti sulla salute dei più piccoli

di David Kirby

Negli anni '90 i casi di autismo registrati tra i bambini americani hanno avuto un'impennata, passando da 1 ogni 10.000 nel 1987 alla scioccante incidenza, oggi, di 1 ogni 100. Questo trend coincide con l'introduzione nel programma vaccinale nazionale di numerosi nuovi vaccini, somministrati contemporaneamente e quasi subito dopo la nascita o nei primi mesi di vita. In molte di queste dosi è presente un eccipiente poco conosciuto chiamato thimerosal, che contiene una certa quantità di mercurio e di alluminio.

Vaccini e Bambini studia e approfondisce questa preoccupante situazione, che ha indotto molti genitori, medici, pubblici ufficiali ed educatori a parlare di una vera e propria epidemia' e dei bambini che ne sono colpiti.

Seguendo le vicende di diverse famiglie, David Kirby racconta la loro battaglia per capire come e perché i loro figli, nati sani, sono scivolati nel silenzio e si sono perduti in disturbi di comportamento che spesso provocano anche patologie fisiche. Allarmate dalla quantità di mercurio presente nei vaccini, queste famiglie hanno cercato risposte, senza trovarle, dai loro medici, dalla scienza, dalle case farmaceutiche, rivolgendosi infine ai Centri per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione (CDC) e alla Food and Drug Administration (FDA). Scavando in profondità, hanno trovato anche importanti alleati all'interno del Congresso e in quel piccolo gruppo di medici e ricercatori che crede che l'aumento dell'autismo e di altre patologie sia correlato ai livelli tossici di mercurio che si sono accumulati nell'organismo di alcuni bambini.

Vaccini e Bambini pone interrogativi importanti, rivela ostacoli e difficoltà impensabili che persone disperate si sono trovate ad affrontare; persone che hanno scelto di opporsi all'intreccio di potere tra governo federale, enti sanitari e giganti farmaceutici.

Dagli incontri segreti tra FDA, CDC e ditte farmaceutiche alla misteriosa clausola inserita nel 2002 nel testo della legge sulla sicurezza interna, che vieta cause giudiziarie sulla questione del thimerosal, fino alle audizioni pubbliche davanti al Congresso, questo libro mostra un establishment medico deciso a negare la "prova del danno" che potrebbe confermare il legame tra l'autismo e il thimerosal nei vaccini.

...

Un commento

  1. Lucrare sulla salute degli adulti è già di per se un atto vigliacco e deplorevole,ma utilizzare i bambini è a dir poco nauseante…x fortuna la verità sta ora emergendo grazie all’ informazione e all’ unione di chi si ribella a questo sistema malato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *