• Se cerchi un libro o un prodotto BIO, prova ad entrare nel sito di un nostro partner, Macrolibrarsi, il Giardino dei Libri, sosterrai così il nostro progetto di divulgazione. Grazie, Beatrice e Mauro
    Canale Telegram

Un Altro Inganno Ben Congegnato

di Alberto Medici

“Non avete capito che voi siete parte del gioco e lo state ancora assecondando con una stupidità disarmante”.

Trovo online questo pezzo: L’affollamento sui social di solidarietà per la morte della ragazza del nord Italia mi fa pena e ribrezzo. Un caso mediatico studiato ed amplificato a puntino per riprendere la propaganda contro il genere maschile, portando sui social addirittura individui a scusarsi per essere nati maschi. Tutti hanno abboccato e adesso, tra citazioni, scuse e minuti di silenzio, non c’è un profilo che non abbia speso una parola per questo fatto.

Non esiste più guerra, intelligenza artificiale, distruzione dell’economia, soggiogamento della popolazione alle ideologie green europee. Il modo in cui tutti quanti seguite la scia mediatica mi fa intristire: purtroppo i tempi sono ancora acerbi, ancora le vostre priorità sono quelle sbagliate, ancora non avete capito che voi siete parte del gioco e lo state ancora assecondando con una stupidità disarmante. (Black Out)

Ora, premesso che qualunque atto di violenza è deprecabile, soprattutto quando compiuto verso un più debole, (e questo è il caso di solito di un uomo nei confronti di una donna), mi permetto innanzitutto di far notare come gli omicidi di uomini in Italia siano almeno il doppio di quelli di donne, e il fatto che un uomo venga ucciso non mi sembra debba meritare meno sdegno solo perchè è un maschio, ad essere ucciso.

Nel mio comune è apparso uno striscione, tempo fa: “la violenza contro una donna è una sconfitta per tutti” e io avrei voluto aggiungere sotto: “quella contro un uomo invece va bene”.

In secondo luogo tutti questi attivisti, pronti a manifestare, ad organizzare convegni, ad aprire dibattiti, perchè se ne stanno zitti di fronte al massacro giornaliero che da quasi 2 mesi va avanti a Gaza?

Non sono donne massacrate anche lì? Non sono degni di attenzione i bambini uccisi, sepolti vivi nei palazzi bombardati? Dov’è il vostro coraggio, la vostra iniziativa, il vostro sdegno?

Aggiungo, per completare il quadro, una considerazione sul film della (pur bravissima) Paola Cortellesi “C’è ancora domani”. Niente da dire sulla bravura dell’attrice, ma la storia, ad esser buoni, è un po’ inverosimile e raffazzonata, a guardarci dentro meglio, si capisce che è proprio una propoaganda anti maschile in linea con quanto portato avanti negli ultimi decenni dai poteri che stanno dietro al WEF e che puntano alla disgregazione della società colpendo il suo punto cardine, la famiglia.

La storia infatti parla di una donna, menata continuamente dal marito, che sopporta, sopporta, e fa finta di niente, e il riscatto avviene quando lei, di nascosto, va a votare, nella prima edizione di elezioni in cui anche le donne venivano ammesse.

Ora, a parte che la narrativa di una storia familiare viene in questo modo elevata, subdolamente, a condizione generalizzata del genere femminile (secondo il sillogismo: visto che non puoi votare <-> è normale che tu sia pestata dal marito), ma con la finta democrazia che abbiamo oggi, dove votare non serve a nulla, sembra quasi una presa in giro, un tranello, quello di far vedere la possibilità di votare come il massimo del riscatto cui poter ambire, da parte del genere femminile.

Da quello che vedo io, le donne hanno invece un grandissimo potere, molto maggiore di quello degli uomini, e sono cadute nel tranello di chi le vuole convincere che per contare qualcosa devono fare quello che fanno gli uomini: solo così avranno l’uguaglianza che meritano.

Un altro inganno ben congegnato…

Articolo di Alberto Medici

Fonte: https://www.ingannati.it/2023/11/20/maschio-vergognati/

GOVERNO GLOBALE
La storia segreta del nuovo ordine mondiale
di Gianluca Marletta, Enrica Perucchietti

Governo Globale

La storia segreta del nuovo ordine mondiale

di Gianluca Marletta, Enrica Perucchietti

Vuoi scoprire cos'è il Nuovo Ordine Mondiale? Crisi economiche, rivoluzioni e guerre: che cosa si cela dietro il rischio di crollo dell'Eurozona? La cosiddetta "Primavera Araba", l'uccisione di Osama bin Laden, la guerra in Libia, i cablogrammi di Wikileaks, l'attentato di Oslo e Utoja e l'insediamento del governo Monti? Che cosa lega l'omicidio di John Kennedy all'assassinio di Olof Palme? Come fanno eventi in apparenza così diversi e distanti ad avere un'origine comune?

In questo saggio si svela per la prima volta in modo chiaro, completo e documentato, la storia segreta del Nuovo Ordine Mondiale, dagli inizi a oggi: la genesi, l'ideologia e le tappe storiche, dalle origini della modernità all'attuale sfida militare, che vede come terreno di battaglia il Medio Oriente.

Chi persegue in segreto il disegno di instaurazione di un Governo Globale e chi ha coniato questo termine? Quali interessi si nascondono dietro questo progetto? Che ruolo hanno i membri di affiliazioni e gruppi occulti che riuniscono i protagonisti della vita politica, economica e finanziaria a livello mondiale?

Quale disegno si nasconde dietro la diffusione della tossicodipendenza di massa, i fenomeni inquietanti e criminali come il satanismo e certi movimenti "culturali" o di "controcultura", come la "rivoluzione" psichedelica?

In questo gioco di equilibri, quale obiettivo nasconde il progetto di instaurazione di un Governo Globale, che lungo il suo cammino assoggetta i Popoli e fa cadere nazioni e governi come pedine di un complesso domino di cui non si riesce a vedere il disegno complessivo? Scoprilo leggendo queste pagine.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *