L’Ombra vive i suoi ultimi momenti

Tutto ciò che potete constatare all’interno si manifesta anche all’esterno. Attualmente, per il momento, ci sono notevoli energie a bassa frequenza che vengono a destabilizzare il mondo, che vengono a destabilizzare la vita.

Combattere le energie destabilizzantiQueste energie non fanno parte solo del vostro mondo, vengono da ovunque, e perturbano tutto ciò che è in trasformazione, tutto ciò che è in cambiamento. Per proteggervi da queste  energie, dovrete continuamente adattarvi, elevare il vostro ideale di vita e la vostra coscienza.

La confusione inizia a regnare ovunque in questo mondo e si estenderà a tutta la vostra società, sia a livello politico, che a livello sociale, a livello spirituale, a livello religioso. A tutti i livelli, la confusione sarà sempre maggiore! Questa confusione è completamente voluta, diremmo anche programmata per meglio confondere gli umani, ma coloro che resteranno in questa discendenza d’Amore, anche se attraversati da quelle energie di confusione, saranno in grado di non farsi destabilizzare troppo a lungo.

Sono questi gli ultimi momenti, gli ultimi secondi del regno dell’oscuro, del regno della luce oscura, sono i periodi, i momenti più difficili da vivere per tutto ciò che vive sulla Terra, voi compresi!

Libri e varie...

Varcare la Soglia

Conoscere l'Energia del Nuovo Millennio

di Kryon, Lee Carroll

VARCARE LA SOGLIA
Conoscere l'Energia del Nuovo Millennio
di Kryon, Lee Carroll

Kryon descrive con grande amore e chiarezza l’energia in cui ora tutti siamo immersi, sia chi percorre un cammino di sviluppo spirituale sia chi teme il cambiamento e tenta inutilmente di opporvisi.
 Le parole trasmesse da Kryon tramite queste canalizzazioni sono fondamentali per comprendere i tempi attuali, sia dal punto di vista personale che planetario. I grandi cambiamenti messi in moto dall’energia che si è riversata entrando nel nuovo millennio sono evidenti e inarrestabili, ma la direzione che essi prenderanno e come cambieranno il nostro futuro dipende solo da ognuno di noi.
 Ogni singola persona può "fare la differenza" nella creazione della realtà personale e collettiva. Mai come in questo periodo abbiamo avuto una tale libertà di scelta, poiché l’energia del nuovo millennio porta alla luce tutto ciò che era nascosto, e ci invita a scegliere con coraggio il Nuovo abbandonando il Vecchio.
 Il futuro non è più scritto, stiamo percorrendo un cammino che si materializza davanti a noi ad ogni istante, quello che ci aspetta è il risultato di ogni scelta che stiamo compiendo in questo momento.
 «Ciò che avete davanti a voi è l’energia più profonda e modificatrice di tutta la storia Umana. Ciò che avete davanti a voi è la vostra capacità di cambiare l’essenza stessa della vostra esistenza, di avere una vita più lunga, di avere più pace e gioiosa realizzazione, e il potere di cambiare la Terra proprio sotto i vostri piedi». 
Kryon...

Kryon - Effetto Gaia

Lo straordinario sistema di collaborazione tra il Pianeta Terra e l'Umanità

di Kryon, Monika Muranyi

KRYON - EFFETTO GAIA - LIBRO
Lo straordinario sistema di collaborazione tra il Pianeta Terra e l'Umanità
di Kryon, Monika Muranyi

L'autrice e naturalista australiana Monika Muranyi ha raccolto tutto il materiale che Kryon, attraverso le canalizzazioni di Lee Carroll, abbia mai condiviso su Gaia! Per più di 23 anni, gli illuminanti messaggi di Kryon sono stati condivisi in tutto il mondo.
  Questo libro rappresenta una straordinaria ricerca che include molti argomenti che Lee Carroll non ha mai pubblicato.
 Le esperienze personali e l'intuito di Monika intrecciano gli insegnamenti e la saggezza di Kryon per presentare un'immagine davvero unica delle nostre origini, del perché siamo qui e come possiamo ora crescere in una relazione simbiotica e cosciente con il nostro pianeta.
 Che cosa sono le ley lines… credete di saperlo?
 Sapete che cosa sono i nodi e i punti nulli del pianeta? 
E i portali sono quello che pensate?
 E che dire delle capsule del tempo dei Pleiadiani? 
Cosa sono? Dove si trovano?
 Qual è il vero scopo della Griglia Cristallina?
 Kryon ha davvero risposto a TUTTE queste domande e Monika le ha raccolte in questo libro.
 "La storia della Terra deve essere compresa insieme alla storia dell'umanità,
perchè la coscienza della Terra, che conosciamo come Gaia, 
è tutta incentrata sull'umanità"
 Kryon...

Ombra. Apri la Porta al Lato Oscuro della tua Anima

Un manuale per imparare a riconoscerla e amarla

di Ruediger Dahlke

OMBRA. APRI LA PORTA AL LATO OSCURO DELLA TUA ANIMA - LIBRO + CD AUDIO
Un manuale per imparare a riconoscerla e amarla
di Ruediger Dahlke

Con questo manuale, integrato dal Cd audio di meditazioni guidate, il medico e autore di bestseller Ruediger Dahlke ci accompagna verso la conoscenza profonda di ciò che siamo realmente.
 Accettare quello che troviamo quando riusciamo ad andare in profondità dentro noi stessi è una sfida difficile ma avvincente: il segreto è accettare con serenità tutto quello che scopriamo… e in un batter d'occhio ci ritroveremo a essere più felici e più tolleranti verso noi stessi e il prossimo.
 L'ombra è "l'altro" che è in noi, tutto ciò che non vorremmo mai essere,
 ma che, nostro malgrado, dovremo diventare se vogliamo davvero ritrovare la nostra unità.
 Aprendo la porta alla nostra ombra saremo pian piano pervasi di luce. 
 L'ombra, quella parte che rinneghiamo in noi stessi, è spesso causa di malattie, pazzia, problemi psicologici e comportamenti assurdi o strani. In linea generale ogni sintomo fisico, spirituale o sociale è una manifestazione dell'ombra non riconosciuta e oppressa.
 L'ombra è l'autentica chiave della vita.
 È il lato oscuro della nostra anima che ci affascina e ci fa paura allo stesso tempo.
Può essere la causa di malattie, problemi psicologici e comportamenti assurdi.
È la realtà che preferiamo non vedere, ma che corrisponde a tutto ciò che è inconscio in noi.
 L'ombra ci riconduce agli aspetti oscuri della nostra anima: lati repressi o desideri non vissuti. Tuttavia, per diventare individui "completi", è necessario accettare e integrare anche questi tratti.
 Il medico e scrittore di successo internazionale Ruediger Dahlke, in questa straordinaria opera, ci accompagna attraverso un meraviglioso viaggio alla conoscenza profonda di ciò che siamo realmente. In maniera intelligente, qualche volta scomoda, eppure incredibilmente illuminante, ci indica la strada per approdare alla riconciliazione con le parti nascoste della nostra personalità.
 Dahlke ci aiuta a riconoscere la nostra ombra e a compiere il percorso di accettazione della sua presenza, riconquistando potere personale, pace e crescita spirituale.
 Anteprima L'Ombra il Lato Oscuro della Tua Anima, LIBRO di Ruediger Dahlke La meta più elevata e al contempo più profonda che un essere umano possa prefiggersi è la riconciliazione con il proprio regno dell'ombra – obiettivo, per un libro, alquanto ambizioso. Di conseguenza, questo volume non costituisce soltanto un libro di lettura nel senso tradizionale del termine, quanto piuttosto un viaggio all'interno dell'ombra, scandito in tappe con i relativi esercizi pratici da eseguirsi. Stupefacente e al tempo stesso importante sarebbe perciò adempiere a quanto segue.
 Compilare, fin dall'inizio e parallelamente alla lettura, un diario quotidiano dell'ombra, nel quale annotare gli esiti delle domande e dei test proposti nel corso della lettura stessa, così come le esperienze vissute durante gli esercizi e le meditazioni. Ove lo si faccia realmente, si proverà meraviglia nello scoprire quanto essenziale sia un simile diario personale dell'ombra e come, in parallelo, esso andrà raccogliendo l'essenza della propria storia individuale dell'ombra.
 Continua a leggere - Anteprima L'Ombra il Lato Oscuro della Tua Anima, LIBRO di Ruediger Dahlke
 Indice Capitolo 1 - Guida al viaggio nel regno dell'ombra
Capitolo 2 - L'oscurità presente in ognuno di noi
Capitolo 3 - Resistenza alla realtà o accettazione?
Capitolo 4 - Il mondo come specchio 
Capitolo 5 - Immagini interiori - lasciar parlare l'anima
Capitolo 6 - Pericolo e salvezza dal regno dell'ombra
Capitolo 7 - Ricchezza interiore e pluralità della vita
Capitolo 8 - L'ombra collettiva
Capitolo 9 - Attenzione, ombra! Consigli per il recupero del tesoro
Capitolo 10 - Essere riconciliati
 Appendice
 Ringraziamenti
Pubblicazioni di Ruediger Dahlke
Indirizzi
 L'ombra collettiva Si è già ripetutamente menzionata l'ombra collettiva, che abbraccia le tematiche inconsce di un gruppo, una società, una cultura, una comunità religiosa, un'istituzione o una categoria professionale.
 Negli ultimi tempi, ad esempio, l'ombra dell'industria sanitaria si è fatta particolarmente evidente e molti ne sono divenuti vittime. Anziché condurre sulla strada della salute, i responsabili delle aziende farmaceutiche, ma anche i funzionari del sistema sanitario e perfino medici, politici e giornalisti, si sono distinti come creatori di malattie e inventori di epidemie.
 Il trucco è estremamente semplice: in determinati momenti si ingigantiscono, senza reale motivo (medico) né vera causa, dei pericoli in realtà sempre presenti, al fine di utilizzarli per diffondere paura; si pensi, ad esempio, ai casi della cosiddetta "influenza aviaria" e poi "suina".
 In tali occasioni, interi gruppi di lavoro si prestano coralmente a una sorta di farsa dell'ombra, distruggendo la loro immagine e fornendo un esempio di ombra collettiva.
 Continua a leggere: > L'ombra collettiva...

Viaggio a Shambhalla

di Anne Givaudan, Daniel Meurois

VIAGGIO A SHAMBHALLA
di Anne Givaudan, Daniel Meurois

Quando, qualche anno fa, gli Autori andarono in vacanza in Ladakh, non si aspettavano certo di essere contattati dai grandi Fratelli di Shambhalla, malgrado un’esperienza ormai decennale di viaggi astrali...
 Questo libro è la testimonianza di quell’incontro che cambiò radicalmente la loro vita, ed è nel contempo una trasmissione iniziatica di insegnamenti voluta dai Grandi Maestri: Shambhalla incomincia ad uscire dal mistero e dalla leggenda, per portarci un messaggio d’Amore Cristico e di Saggezza Buddhista, finalmente uniti.
 Da millenni le tradizioni orientali ed occidentali parlano d'un regno popolato da esseri realizzati, situato approssimativamente nell'Himalaya o nel deserto di Gobi; ben poco è stato scritto fin qui su questo luogo, che si dice abbia generato tutti i grandi movimenti spirituali e tutte le grandi mutazioni del pianeta. E per mezzo della proiezione della coscienza (o viaggio astrale) che gli Autori sono stati chiamati a penetrare in questo "castello del Graal" dell'umanità, chiamato da alcuni Shambhalla e da altri Regno del Prete Giovanni: questo libro testimonia del frutto della loro esperienza, ed invita il lettore ad un sorprendente viaggio interiore.
 Fra i dati concreti sul ritorno del Cristo o del Signore Maitreya, sulla Terra cava e sulle civiltà galattiche, ognuno potrà trovare gli elementi per prendere coscienza di un'altra dimensione dell'Essere alla conquista d'una logica solare. Scritto all'alba d'un'era di mutazioni, questo libro, per la sua attualità, è contemporaneamente una viva testimonianza ed un urgente appello affinché l'Uomo si liberi nell'uomo.
 È un appello urgente ad una presa di coscienza del nostro ruolo nel mondo e nell’universo....

The Frequencies of Life - Longevity

Rigenera il tuo DNA ed evolvi la tua coscienza - DNA Repair

di Nicholas Caposiena

THE FREQUENCIES OF LIFE - LONGEVITY CD
Rigenera il tuo DNA ed evolvi la tua coscienza - DNA Repair
di Nicholas Caposiena

Questo CD non contiene musica, ma 6 frequenze sonore vitali che hanno un potere benefico sulla fisiologia umana.
 396 HZ - liberi dal senso di colpa e ansia
417 HZ - Cambiamento, lasciare andare il passato
528 HZ - Riparazione e armonizzazione DNA
639 HZ - Apertura e connessione nei rapporti umani
741 HZ - Stimolare il risveglio interiore
852 HZ - Ritorno all'ordine spirituale
 Il CD può essere utilizzato in meditazione, training autogeno, EFT, pranoterapia e altre tecniche di ricerca interiore per implementare l'efficacia del trattamento stesso. 
 Può essere utilizzato prima di andare a dormire anche per cancellare le "basse frequenze" derivanti da pessime situazioni vissute o emozioni provate.
 
 In queste 6 frequenze (Do 396 HZ, Re 417 HZ, Mi 528 HZ, Fa 639 HZ, SOL 741 HZ, LA 852 HZ) la proporzione che ne deriva crea ottave superiori corrispondenti alla geometria sacra del Codice da Vinci. 
 E' l'inizio di una nuova scienza, la Cimatica, che studia le onde e i suoni che creono forme geometriche armoniose. 
 I suoni e la luce saranno gli strumenti delle medicina del futuro. Con Longevity & THe Frequencys of the Life, la nuova tecnologia sonora del benessere ha dato il via a questa nuova era.  
 
 - Nikola Tesla diceva che i tre numeri principali che costituiscono l'universo sono 3,6,9. 
 - La frequenza 528 Hz (5+2+8=15 1+ 5 =6) è definita la frequenza 'Miracolo' ed è la stessa delle eliche del DNA...
 - Nei canti Gregoriani, queste frequenze basiche sono espresse continuamente e ripetutamente. Da questo deriva il senso di armonia e di beatitudine.
 - Un istitutuo giapponese (I.H.M Research Institute), ha condotto una ricerca su queste frequenze vitali, fotografando a -25 gradi i cristalli dalla geometria perfetta che ne derivava. La tecnica è quella di Masaru Emoto.
 - Altre ricerche con la kinesiologia sui chakra ha dimostrato il potenziamento della forza vitale in presenza di tale frequenze.
 - Tutti i pezzi di musica classica composte da Ottave superiori possegono alcune di queste frequenze specifiche.
 - Nel padiglione auricolare è presente la proporzione del Codice da Vinci.
 - I suoni che possegono queste frequenze hanno un potere straordinario sulla fisiologia umana grazie appunto alla forma che accoglie imformazioni coerenti alle leggi della creazione universale.
  Il  corpo  umano è composto di sostanza genetica ed è dotato di un trasmettitore e un ricevitore estremamente evoluto di frequenze. Durante sperimentazioni scientifiche, si è osservato che inserendo il DNA in un contenitore particolare di elettroni, questi ultimi si dispongono creando una struttura uguale al DNA. Se si rimuove il DNA, gli elettroni ritornano ad occupare le precedenti posizioni. Questa è la prova certa che il patrimonio genetico dell'essere umano interagisce di continuo con l'energia circostante; siamo noi, le nostre condizioni emotive, a influenzare il mondo di continuo.
 Dentro un essere umano ci sono delle microantenne, conosciute con il nome di amminoacidi, connesse e collegate con il DNA. Inoltre, esistono 64 codici genetici, fatti per inviare o ricevere frequenze più elevate collegando ogni persona ad una coscienza più elevata. Le ultime richerche scientifiche dicono che solo 20 di queste antenne sono funzionanti, mentre le rimanenti 44 rimangono "spente". 20 antenne sono insufficienti a collegare un essere umano con le frequenze più elevate. Ne deriva che ogni essere umano usa solo una piccola parte del proprio potere cerebrale. 
Le nostre emozioni hanno una funzione determinante sull'attivazione di queste microantenne, come dimostrato da Bruce Lipton nel libro La biologia delle credenze. Una situazione di paura che deriva da tutte le nostre emozioni a bassa frequenza, può attivare solo alcune di queste "antenne" perché produce  una lunghezza d'onda lunga e lentissima.
 Invece l'amore, espressione di tutte le nostre emozioni di elevata qualità spirituale, riesce ad attivare un numero elevato di "antenne Effettori' perché genera una lunghezza d'onda veloce e corta.
  Utilizzate Le Frequenze Longevity in un ambiente silenzioso, scegliete la frequenza base 528 hz e poi una frequenza specifica innerente al vostro problema personale per 15 giorni prima di andare a dormire o nel pomeriggio. Dopo la sezione aprire gli occhi e attendete 5 minuti prima di occuparvi delle vostre attività quotidiane. 
 
  "La creazione è lo spazio dove s'incontrono le frequenze"
Nicholas Caposiena
 
 ----------------------------
LE FREQUENZE POSSONO INFLUENZARE E RIPROGRAMMARE IL DNA  
 Il DNA umano è un Internet biologico, superiore, sotto molti aspetti, a quello artificiale. La più recente ricerca scientifica russa spiega, direttamente o indirettamente, fenomeni quali la chiaroveggenza, l'intuizione, gli atti spontanei ed a distanza di cura, l'auto-guarigione, le tecniche di affermazione, la luce o aure insolite intorno alle persone (concretamente, dei maestri spirituali), l'influenza della mente sui modelli climatici e molto ancora. Inoltre, ci sono segni di un tipo di medicina completamente nuova nella quale il DNA può essere influenzato e riprogrammato dalle parole e dalle frequenze SENZA sezionare e rimpiazzare geni individuali. 
 Solo il 10% del nostro DNA viene utilizzato per costruire le proteine. Questo subcomplesso di DNA è quello che interessa i ricercatori occidentali che lo stanno esaminando e catalogando. L'altro 90% è considerato "DNA rottame". Tuttavia, i ricercatori russi, convinti che la natura non è stupida, hanno riunito linguisti e genetisti per intraprendere un'esplorazione di quel 90% di "DNA rottame". I loro risultati, scoperte e conclusioni sono semplicemente rivoluzionarie! Secondo loro, il nostro DNA non solo è il responsabile della costruzione del nostro corpo, ma serve anche da magazzino di informazioni e per la comunicazione. 
 I linguisti russi hanno scoperto che il codice genetico, specialmente nell'apparentemente inutile 90%, segue le stesse regole di tutte le nostre lingue umane. Per questo motivo, hanno confrontato le regole della sintassi (il modo in cui si mettono insieme le parole per formare frasi e proposizioni), la semantica (lo studio del significato delle parole) e le regole grammaticali di base. Hanno scoperto che gli alcalini del nostro DNA seguono una grammatica regolare e hanno regole fisse come avviene nelle nostre lingue. Così le lingue umane non sono apparse per coincidenza, ma sono un riflesso del nostro DNA inerente. 
 Anche il biofisico e biologo molecolare russo Pjotr Garjajev e i suoi colleghi hanno esplorato il comportamento. La linea finale è stata: "I cromosomi vivi funzionano come computer "solitonici/olografici" usando la radiazione laser del DNA endogeno". Questo significa che hanno fatto in modo di modulare certi modelli di frequenza con un raggio laser e con questo hanno influenzato la frequenza del DNA e, in questo modo, l'informazione genetica stessa. Siccome la struttura base delle coppie alcaline del DNA e del linguaggio (come si è già spiegato) sono la stessa struttura, non si rende necessaria nessuna decodificazione del DNA.  Uno semplicemente può usare parole e orazioni del linguaggio umano! Questo è stato anche provato sperimentalmente. 
 La sostanza del DNA vivente (in tessuto vivo, non in vitro), reagirà sempre ai raggi laser del linguaggio modulato e anche alle onde radio, se si utilizzano le frequenze appropriate.  Infine questo spiega scientificamente perchè le affermazioni, l'educazione autogena, l'ipnosi e cose simili possono avere forti effetti sugli umani e i loro corpi. E' del tutto normale e naturale che il nostro DNA reagisca al linguaggio. Mentre i ricercatori occidentali ritagliano geni individuali dei filamenti del DNA e li inseriscono in un altro posto, i russi hanno lavorato con entusiasmo con dispositivi che possono influenzare il metabolismo cellulare con le frequenze modulate di radio e di luce per riparare difetti genetici. 
 Per esempio il gruppo di ricercatori di Garjajeva ha avuto successo nel provare che con questo metodo si possono riparare i cromosomi danneggiati dai raggi X. Sono anche riusciti a catturare modelli di informazione di un DNA specifico e lo hanno trasmesso ad un altro, riprogrammando così le cellule su un altro genoma. In quel modo, hanno trasformato con successo, per esempio, embrioni di rana in embrioni di salamandra, semplicemente trasmettendo i modelli di informazione del DNA!
 In quel modo, l'informazione completa è stata trasmessa senza nessuna delle disarmonie o effetti collaterali che si manifestano quando si fa l'ablazione e si reintroducono geni individuali del DNA! Questo rappresenta una rivoluzione e sensazione incredibili, che trasformerà il mondo! Tutto ciò applicando semplicemente la vibrazione e il linguaggio al posto dell'arcaico processo d'ablazione! Questo esperimento punta all'immenso potere della genetica delle onde, che ovviamente ha più influenza, sulla formazione degli organismi, che i processi biochimici delle sequenze alcaline. 
 I maestri esoterici e spirituali sanno da millenni che il nostro corpo si può programmare con il linguaggio, le parole e il pensiero. Ora questo è stato provato e spiegato scientificamente. Certamente la frequenza deve essere quella corretta e a questo si deve il fatto che non tutti hanno lo stesso risultato o possano farlo sempre con la stessa forza. La persona deve lavorare con i processi interni e la maturità per poter stabilire una comunicazione cosciente con il DNA. I ricercatori russi lavorano con un metodo che non dipende da questi fattori, però funziona SEMPRE, sempre e quando venga usata la giusta frequenza. 
 Però, quanto più è sviluppata la coscienza individuale, meno c'è la necessità di qualsiasi tipo di dispositivo! Si possono ottenere quei risultati da se stessi e la scienza finalmente smetterà di ridere di tali idee e potrà spiegarne e confermarne i risultati. E non finisce qui. Gli scienziati russi hanno anche scoperto che il nostro DNA può causare modelli di perturbazione nel vuoto, producendo così "cunicoli" magnetizzati! 
 I "piccoli buchi" sono gli equivalenti microscopici di quelli chiamati ponti Einstein-Rosen nella vicinanza dei buchi neri (lasciati da stelle consumate). 
 Questi sono dei tunnel di connessione, fra aree completamente differenti dell'universo, attraverso i quali si può trasmettere l'informazione fuori dallo spazio e dal tempo. Il DNA attira quei frammenti di informazione e li passa alla nostra coscienza. Questo processo di ipercomunicazione è più efficace in stato di rilassamento. Lo stress, le preoccupazioni e l'intelletto iperattivo  impediscono il successo  dell'ipercomunicazione o ne distorcono completamente l'informazione rendendola inutile. In Natura, l'ipercomunicazione è stata applicata con successo da milioni di anni. Il flusso di vita strutturato in "organizzazioni stato" di insetti lo prova drammaticamente. L'uomo moderno lo conosce solo ad un livello molto più sottile come "intuizione". Però anche noi possiamo recuperarne a pieno l'uso. 
 Un esempio in Natura. Quando un formica regina è lontana dalla sua colonia, la costruzione continua con fervore e in accordo con la pianificazione. Tuttavia, se si uccide la regina, nella colonia tutto il lavoro si ferma. Nessuna formica sa cosa fare. Apparentemente, la regina invia i "piani di costruzione" anche da molto lontano per mezzo della coscienza gruppale dei suoi sudditi. Può stare lontana quanto vuole, fintanto che sia viva. Nell'uomo l'ipercomunicazione si attiva quando uno improvvisamente riesce ad avere accesso ad un'informazione  che è fuori dalla propria base di conoscenze. 
 A quel punto questa ipercomunicazione viene sperimentata e catalogata  come un'ispirazione o intuizione. Il compositore italiano Giuseppe Tartini, per esempio, una notte sognò che il diavolo si sedeva vicino al suo letto suonando il violino. La mattina seguente, Tartini potè trascrivere il brano a memoria con esattezza e lo chiamò la Sonata del Trillo del Diavolo. 
 Per anni, un infermiere di 42 anni sognò una situazione nella quale era connesso ad una specie di CD-ROM di conoscenza. Gli veniva trasmessa conoscenza verificabile da tutti i campi immaginabili e alla mattina poteva ricordare. Era tale la valanga di informazioni che sembrava che di notte gli trasmettessero tutta una enciclopedia. La maggior parte delle informazioni era fuori dalla sua base di conoscenze personali e arrivava a dettagli tecnici di cui lui non sapeva assolutamente niente. 
 Quando avviene l'ipercomunicazione, si possono osservare fenomeni speciali nel DNA, così come nell'essere umano. Gli scienziati russi hanno irradiato campioni di DNA con luce laser. Nello schermo si è formato un modello di onde tipico. Quando hanno ritirato il campione di DNA, i modelli di onda non sono scomparsi, sono rimasti. Molti esperimenti di controllo hanno dimostrato che il modello proveniva ancora dal campione rimosso, il cui campo energetico apparentemente è rimasto di per se stesso. Questo effetto ora si denomina effetto del DNA fantasma. 
 Si presume che l'energia dello spazio esteriore e del tempo, dopo aver ritirato il DNA, fluisca ancora attraverso i "cunicoli". La maggior parte  delle volte gli effetti secondari che si incontrano nell'ipercomunicazione, anche degli esseri umani, sono campi elettromagnetici inspiegabili nelle vicinanze della persona implicata.  In presenza dei quali i dispositivi elettronici, come attrezzature per CD e altri simili, possono essere alterati e smettere di funzionare per ore. Quando il campo elettromagnetico si dissolve lentamente, le attrezzature funzionano ancora normalmente. Molti curatori e psichici conoscono questo effetto dovuto al loro lavoro. Più si migliorano l'atmosfera e l'energia dell'ambiente più frustante è che in quel preciso istante l'attrezzatura di registrazione smette di funzionare e di registrare. Il  riaccendere e spegnere dopo la sessione non ne ristabilisce ancora la funzionalità totale che però  il giorno dopo ritorna alla normalità. Chissà forse leggere ciò risulta tranquillizzante per molti, in quanto non ha niente a che vedere con l'essere tecnicamente incapaci, ma significa semplicemente che sono abili per l'ipercomunicazione.
Gli scienziati russi hanno irradiato diversi campioni di DNA con dei raggi laser e su uno schermo si è formata una tipica trama di onde che, una volta rimosso il campione, rimaneva sullo schermo. Allo stesso modo si suppone che l'energia al di fuori dello spazio e del tempo continua a passare attraverso gli tunnel spaziali attivati anche dopo la rimozione del DNA. Gli effetti collaterali più frequenti nell'ipercomunicazione sono dei campi magnetici vicini alle persone coinvolte. Gli apparecchi elettronici possono subire delle interferenze e smettere di funzionare per ore. Quando il campo elettromagnetico si dissolve, l'apparecchio ricomincia a funzionare normalmente. Molti operatori spirituali conoscono bene questo effetto.
Grazyna Gosar and Franz Bludorf nel loro libro Vernetzte Intelligenz spiegano queste connessioni in modo chiaro e preciso. Gli autori riportano anche alcune fonti secondo le quali gli uomini sarebbero stati come gli animali, collegati alla coscienza di gruppo, e quindi avrebbero agito come gruppo. Per sviluppare e vivere la propria individualità, tuttavia, avrebbero abbandonato e dimenticato quasi completamente l'ipercomunicazione.
Ora che la nostra coscienza individuale è abbastanza stabile, possiamo creare una nuova forma di coscienza di gruppo. Così come usiamo Internet, il nostro DNA è in grado di immettere dati nella rete, scaricare informazioni e stabilire un contatto con altre persone connesse. In questo modo si possono spiegare i fenomeni quali telepatia o guarigioni a distanza.
Senza un'individualità distinta la coscienza collettiva non può essere usata per un periodo prolungato, altrimenti si ritornerebbe a uno stato primitivo di istinti primordiali. L'ipercomunicazione nel nuovo millennio significa una cosa ben diversa.
I ricercatori pensano che, se gli uomini con piena individualità formassero una coscienza collettiva, avrebbero la capacità di creare, cambiare e plasmare le cose sulla terra, come fossero Dio! E l'umanità si sta avvicinando a questo nuovo tipo di coscienza collettiva.
Il tempo atmosferico è piuttosto difficile da influenzare da un solo individuo, ma  l'impresa potrebbe riuscire dalla coscienza di gruppo (niente di nuovo per alcune tribù indigene). Il tempo viene fortemente influenzato dalla frequenza risonante della terra (frequenza di Schumann). Ma queste stesse frequenze vengono prodotte anche nel nostro cervello, e quando molte persone si sincronizzano su di esse, o quando alcuni individui (p. e. maestri spirituali) concentrano i loro pensieri come un laser, non sorprende affatto che possano influenzare il tempo. Una civiltà moderna che sviluppa questo tipo di coscienza non avrebbe più problemi né d'inquinamento ambientale, né di risorse energetiche; usando il potere della coscienza collettiva potrebbe controllare automaticamente e in modo naturale l'energia del pianeta.
Se un numero abbastanza elevato di individui si unisse con uno scopo più elevato, come la meditazione per la pace, si dissolverebbe anche la violenza.
Il DNA sembra essere anche un superconduttore organico in grado di lavorare a una temperatura corporea normale. I conduttori artificiali invece richiedono per il loro funzionamento delle temperature estremamente basse (tra -200 e -140°C). Inoltre, tutti i superconduttori possono immagazzinare luce, quindi informazioni. Anche questo dimostra che il DNA sia è grado di farlo.
Vi è un altro fenomeno legato al DNA e ai tunnel spaziali. Normalmente questi minuscoli tunnel sono altamente instabili e durano soltanto una frazione di secondo. In certe condizioni però si possono creare dei tunnel stabili in grado di formare delle sfere luminose. In alcune regioni della Russia queste sfere appaiono molto spesso. In queste regioni le sfere a volte s'innalzano dalla terra verso il cielo, e i ricercatori hanno scoperto che possono essere guidati dal pensiero. Le sfere emettono onde a bassa frequenza che vengono anche prodotte dal nostro cervello, quindi sono in grado di reagire ai nostri pensieri. Queste sfere di luce hanno una carica energetica molto elevata e sono in grado di causare delle mutazioni genetiche. Anche molti operatori spirituali producono queste sfere o colonne di luce, quando si trovano in uno stato di profonda meditazione o durante un lavoro energetico. In alcuni progetti per la guarigione della terra queste sfere vengono catturate anche nelle foto. In passato di fronte a questi fenomeni luminosi si credeva che apparissero degli angeli. In ogni caso, pur mancando le prove scientifiche, ora sappiamo che persone con queste esperienze non soffrivano affatto di allucinazioni. Abbiamo fatto un grande passo in avanti nella comprensione della nostra realtà. Anche la scienza "ufficiale" conosce le anomalie della terra che contribuiscono alla formazione dei fenomeni luminosi. Queste anomalie sono state trovate di recente anche a Rocca di Papa, a sud di Roma.
Nel libro L'Intelligenza in Rete nascosta nel DNA, (Macro Edizioni) Grazyna Gosar e Franz Bludorf spiegano queste connessioni chiaramente e precisamente. Gli autori citano anche fonti supponendo che in tempi primitivi l'Umanità, come gli animali, è stata fortemente connessa alla coscienza gruppale e agiva come gruppo. Tuttavia, per sviluppare e sperimentare l'individualità, noi umani abbiamo dovuto dimenticare l'ipercomunicazione quasi completamente. Ora che siamo abbastanza stabili nella nostra coscienza individuale, possiamo creare una nuova forma di coscienza gruppale, concretamente una,  quella in cui abbiamo accesso a tutte le informazioni per mezzo del nostro DNA senza essere forzati o controllati a distanza rispetto a quello che dobbiamo fare con quell'informazione. 
 [fonte: Fonte: http://www.fosar-bludorf.com/ e traduzione di www.disinformazione.it]
 window.NREUM||(NREUM={});NREUM.info={"beacon":"bam.nr-data.net","licenseKey":"5acc55311d","applicationID":"52492317","transactionName":"YFZWZUMFWUAEBhEIWlkcYUNYS1taBxcKT0VfQw==","queueTime":0,"applicationTime":171,"atts":"TBFVEwsfSk4=","errorBeacon":"bam.nr-data.net","agent":""}...

Protagonisti del Cambiamento

Dalla competizione alla collaborazione in un mondo che cambia

PROTAGONISTI DEL CAMBIAMENTO - 4 DVD
Dalla competizione alla collaborazione in un mondo che cambia

Si è svolto nei giorni 28 e 29 Novembre 2009 il primo Convegno di Verdechiaro Edizioni, a Bologna, nello splendido Savoia Hotel Regency. I lavori sono iniziati domenica mattina con la presentazione da parte di Sonia Borghi e Ari Lusenti, fondatori e soci di Verdechiaro Edizioni, di Enzo Decaro e Paola Giovetti come principali conduttori delle tavole rotonde, e di Claudia Enrico e Antonella Dalla Benetta per le tavole rotonde sull’alimentazione ed energia, e suono sacro e musicoterapia.
 La prima tavola rotonda è stata su Esopolitica e Ufologia. Relatori: Paola Harris, Maurizio Cavallo (autore di Oltre il Cielo e del nuovissimo Alle sorgenti del tempo), Giuliano Falciani e Lavinia Pallotta (che sostituiva Adriano Forgione). Si è partiti dalle Stelle, quasi simbolicamente a dimostrare, con le diverse esperienze, ricerche e lavori dei relatori, che tutti noi, che la razza umana stessa, in un modo o nell’altro proviene da quello “Spazio”. Sono stati proiettati video molto toccanti, su quello che è il messaggio che i nostri amici, fratelli e sorelle di altri mondi, ci stanno da tempo comunicando (grazie al compito dei contattati e dei contattisti) riguardo al nostro pianeta, a quello che stiamo ad esso facendo in modo sconsiderato ed egoista, e quindi a noi stessi.
 Paola Harris ci ha parlato del suo nuovo libro Esopolitica, “…lo studio degli attori politici chiave, delle istituzioni e dei processi associati al fenomeno UFO, e delle ipotesi extraterrestri”.
 Dalle Stelle siamo passati poi alla Terra, e ad una delle sue storie più importanti, che da più di duemila anni, coinvolge e condiziona gran parte dell’umanità, la vita e la storia di Gesù. Dopo più di dieci anni è stato pubblicato in Italia (da parte di Verdechiaro Edizioni) il libro La vita di Gesù in India, che da tempo gira per il mondo, tradotto in diverse lingue, frutto del lavoro e della ricerca del suo autore, Holger Kersten, teologo e studioso di storia religiosa, che ha dimostrato come Gesù non morì sulla croce, ma sopravvisse e continuò la sua vita ed i suoi insegnamenti in Oriente per molto tempo, ebbe famiglia, e morì anziano in Kashmir. Un importante “anello mancante” in quella che è la storia un po’ confusa della vita di Gesù raccontata nei Vangeli, che può aiutarci moltissimo a comprendere meglio molte cose che, essendoci state insegnate e/o raccontate in modo non “veritiero”, ci hanno da secoli condizionato a livello profondo sia la psiche che la nostra parte spirituale.
 Dopo la pausa pranzo, vi è stato il primo incontro con Anton Ponce de Leon, Maestro di tradizioni andine, e fondatore di Samana Wasi, un centro che in Perù si occupa di accogliere bambini ed anziani abbandonati e di dare loro una famiglia e un futuro. Anton ha condiviso la sua visione attuale dell’uomo in questi ultimi tempi, dove è già iniziato un cambiamento profondo a diversi livelli, e dove l’uomo spesso si trova confuso e perso. Anton ci ha invitato a “non avere paura”, perchè la paura è solo mancanza di amore. Con la sua amorevolezza è stato capace di trasmetterci fiducia, saggezza e semplicità. Sono mancati a questa tavola rotonda, José Blanco Unzuè, autore del libro Memorie dal futuro di Papa Benedetto XVI (edito sempre da Verdechiaro) che pare abbia creato qualche “problema” negli ambienti ecclesiastici, per cui il nostro monaco carmelitano è stato “invitato a starsene a casa”. (Esiste ancora l’Inquisizione, non lo sapevate?) E non è potuto essere presente Cesare Boni, ricercatore spirituale e noto tanatologo, per motivi di salute.
 I lavori sono proseguiti con la tavola rotonda sul suono sacro e musicoterapia, coordinata da Antonella Dalla Benetta, musicista e musicoterapeuta, che ci ha presentato gli splendidi Jorge Alfano e Albert Rabenstein. In più momenti di questo convegno, grazie alle proposte e richieste di Enzo Decaro, vi sono stati spazi “fuori programma” di ascolto di musica e suoni, per supportare l’invito all’ascolto, non solo delle parole, ma del proprio spazio interiore attraverso il suono. Jorge, col suo flauto e Albert con le sue ciotole tibetane, ci hanno regalato momenti intensi e non ben descrivibili, appunto, “con le parole”.
 Questo per farci anche meglio comprendere come la Vita si generi dal suono e come il suono sia quindi Sacro. Assente a questo incontro, per motivi di salute, Giampiero Varetti. L’artista Morgana Montermini ci ha poi intrattenuto con la sua “voce emozionale” interpretando alcuni passi del libro Dialoghi con l’Angelo (ED. Mediterranee), tradotto da Paola Giovetti.
 Giorgio Baietti ci ha poi catturati, con la sua “oratoria coinvolgente” raccontandoci la storia dei “magnetizzati” di un piccolo paese in provincia di Asti e dei collegamenti con la storia di Rennes Le Chateau. Poco tempo per lui, purtroppo, per ampliare un argomento misterioso ed interessante. Da leggere il suo nuovo libro Il Cristo dalle dolci colline.
 La giornata si è conclusa dopo cena, con una session musicale con Enzo Decaro, nel suo ruolo di “reader” (lettore-interprete) di testi, accompagnato da Antonio Onorato alla “Breath Guitar” (chitarra a fiato), Jorge Alfano al flauto e Thierry Valentini al sassofono. Cornice delicatissima a questa esibizione la danza di Valeria Saggese. Non era presente Danny Many Horses, nativo americano, e il suo flauto. Peccato!
 I lavori sono ripresi domenica mattina con la tavola rotonda su psiche e spiritualità, coordinata da Paola Giovetti, che ci ha presentato Carlos Menegazzo, Miten Veniero Galvagni e Giuseppe Spinetti. Assente Alessandro Meluzzi. L’intervento di Miten (autore di Infine l’armonia) è stato molto intenso, passionale e concreto, nel ribadire l’importanza di guarire i traumi iniziali dell’individuo per poter proseguire in un cammino di ricerca spirituale. Se non si opera questo passaggio di risanamento, si rischia di continuare a coprire il dolore che o prima o poi riemergerà travolgendo l’individuo. Interessante l’esposizione di Menegazzo e Spinetti, i quali ci hanno offerto un’interpretazione e un’angolazione diversa della materia psicologica, alla luce del crescente bisogno di andare oltre la propria psiche (o mente) per incontrare la propria spiritualità.
 Guido Guerrera ha condiviso la sua relazione di biografo ufficiale di Franco Battiato, e di come lo ha conosciuto. Ha poi raccontato alcune sue esperienze molto interessanti di un suo viaggio presso una comunità di Sufi, affascinandoci con il suo racconto.
 E’ stato poi il momento di Verdechiaro Audiobook, che ha condiviso come sia nata questa nuova collana, spiegando ulteriormente il progetto degli audiolibri e il ruolo dei suoi componenti che sono: Enzo Decaro in veste di Direttore artistico, Paola Giovetti come Direttrice editoriale, Riccardo Cimino responsabile degli effetti sonori e musicali (purtroppo non presente al convegno) e Verdechiaro Edizioni.
 Franz Winkler ha concluso la mattinata con un intervento sul cambiamento dimensionale.
 Dopo pranzo è stata la volta della tavola rotonda su alimentazione ed energia, coordinata da Claudia Enrico. Ospiti Geraldine Walker e Antonella Bracchi, esperte di Macrobiotica, e Lena Tritto esperta di Dietetica secondo la Medicina Tradizionale Cinese. L’argomento, troppo vasto per poter essere affrontato in un tempo così ristretto (e dopo pranzo!) si è orientato principalmente su alcuni chiarimenti, condivisioni e profonde riflessioni da parte di Geraldine Walker, in merito alla sua esperienza con la Macrobiotica. Antonella Bracchi ha parlato della sua passione per “il cucinare” e di come la sua pratica di cuoca sia partita fin dall’infanzia. Lena Tritto ha rivolto invece il suo spazio all’argomento dell’alimentazione in relazione ai bambini.
 Si è continuato il convegno con José Manuel Chica e la sua relazione su Feng Shui e punti energetici della Terra. In collaborazione con Albert Rabenstein ci ha poi mostrato, grazie a un’elaborazione al computer, come il centro della Terra vibri, formando un reticolo che prende la forma di un cubo, a seconda delle frequenze, nel nostro caso provocate dal suono delle ciotole tibetane.
 L’ultima tavola rotonda ha visto ancora presente Anton Ponce De Leon che ci ha parlato del nuovo libro pubblicato da Verdechiaro, Il segreto delle Ande e di come sia arrivato il momento per divulgare antiche conoscenze andine. Syusy Blady ci ha allietato con la sua simpatia, facendoci vedere un video su un suo viaggio a Nazca e al Lago Titicaca, e parlandoci dei misteri che ancora avvolgono quei luoghi. Assente a questa tavola rotonda Enzo Braschi, per impegni televisivi. Maria Rosa Greco ha concluso i lavori raccontandoci una sua esperienza personale nelle praterie del Sud Dakota, alla ricerca ed all’incontro con un uomo Medicina Lakota. Il suo spazio espositivo si era ormai purtroppo ridotto drasticamente, e non vi è stato spazio per condividere la sua esperienza e ricerca nell’ambito delle culture matriarcali.
 Nell’insieme questo primo Convegno di Verdechiaro Edizioni è stato un ottimo spazio e momento di incontro, condivisione, scambio e crescita. Molti argomenti importanti ed interessanti, con purtroppo “poco tempo” per ampliarli. Ma questo può essere uno “stimolo ed un invito” per approfondire la propria ricerca, grazie all’offerta di diversi tipi di “informazione”.
 Personalmente ho sentito partecipazione, attenzione e maturità da parte del pubblico presente. Un buon segno di evoluzione della coscienza (in un periodo così caotico) che trasmette fiducia e forza per continuare i propri percorsi. L’atmosfera è stata rilassata e serena, e su molti volti vi era luce e pace. Merito dei relatori, che sono stati in grado di portare e di condividere le loro esperienze, senza dare troppo spazio alla “mente” e “all’ego”. Merito dei coordinatori che con professionalità, simpatia e gentilezza, hanno accompagnato il pubblico attraverso le diverse tavole rotonde, “prendendolo per mano” e coinvolgendolo con delicatezza. Un “bravo” particolare a Enzo Decaro, (che si rivela sempre più essere un uomo di cuore attento e simpatico) e ad Ari Lusenti per il suo “impeccabile” ruolo di traduttore. Un “grazie” sincero a Paola Giovetti per la sua professionalità ed esperienza, e a Sonia Borghi per essere stata una generosa “padrona di casa”.
 Mi rimane nel cuore un sentimento di serenità e di bellezza, per avere potuto incontrare compagni e compagne di viaggio nuovi, ma anche “antichi”, e di avere scambiato, in uno spazio protetto comune, i nostri doni. Un po’ come usavano fare i Nativi Americani quando si incontravano dopo i loro lunghi viaggi nelle solitarie Pianure. Fa bene ogni tanto tornare a casa e fare festa nella “grande famiglia” che tutti ci accomuna, anche se provenienti da diversi luoghi geografici, o di esperienza personale, per sostenere con amore il nostro impegno alla collaborazione e alla gioia di vivere su questo splendido Pianeta.
 Mi viene voglia di dire: “A quando il prossimo Convegno?”
 Spero molto presto!
 Claudia Enrico
 Novembre 2009
  ...

Sorvegliate tutti i vostri pensieri, tutte le vostre emozioni, poiché potrete sorprendervi ad avere pensieri che pensavate di avere dimenticato, emozioni che pensavate non appartenervi più. In realtà, questi pensieri o queste emozioni non vi appartengono, vi sono apportati dalla luce oscura per perturbarvi meglio. Allora, non sconvolgetevi se avete a volte dei pensieri oscuri, dei sentimenti non sempre fraterni che vengono a perturbarvi. Dite semplicemente: “ciò non mi appartiene, io appartengo alla Luce, appartengo all’Amore, appartengo all’Energia Cristica!” Vedrete che se avete la volontà di pensare così immediatamente, tutte quelle energie vi fuggiranno poiché sapranno di non avere alcuna presa su di voi.

Gli ultimi momenti dell'OmbraSarà duro per voi, figli della terra, vivere certi momenti, ma quanto sarà dolce dopo vivere altri momenti e vivere l’eternità, l’eternità nella pienezza, l’eternità nell’Amore, l’eternità in questa consapevolezza di appartenere realmente ai Figli della Luce.

Ma per arrivare a questo punto siate molto vigili! Sappiate che ad ogni passo che voi fate, la luce oscura è là per provare a farvi cadere, ed alcuni non le resistono. Allora, ve l’abbiamo detto spesso e ve lo ripetiamo: siate caritatevoli gli uni verso gli altri, se uno fra voi cade, se uno fra voi ha dei cattivi pensieri, se uno fra voi non è come auspichereste che fosse, sul cammino che ha intrapreso, tendetegli la mano con molta compassione, con molto Amore poiché voi non sapete se, nel momento in cui è perturbato, non siano proprio quelle energie destabilizzanti che lo stanno perturbando.

Provate a vedere le cose migliori nei vostri fratelli, provate a vedere sempre il meglio di voi stessi, provate ad ignorare sempre più ciò che non è Luce, poiché voi siete innanzi tutto Luce, siete innanzi tutto i bambini, i Figli della Luce! 

Monique Mathieu (traduzione in italiano di Maria Rosa Fogliati per Acquaracity.org)

Fonte: http://camminanelsole.com/lombra-vive-i-suoi-ultimi-momenti/

Libri e varie...

Protagonisti del Cambiamento

Dalla competizione alla collaborazione in un mondo che cambia

PROTAGONISTI DEL CAMBIAMENTO - 4 DVD
Dalla competizione alla collaborazione in un mondo che cambia

Si è svolto nei giorni 28 e 29 Novembre 2009 il primo Convegno di Verdechiaro Edizioni, a Bologna, nello splendido Savoia Hotel Regency. I lavori sono iniziati domenica mattina con la presentazione da parte di Sonia Borghi e Ari Lusenti, fondatori e soci di Verdechiaro Edizioni, di Enzo Decaro e Paola Giovetti come principali conduttori delle tavole rotonde, e di Claudia Enrico e Antonella Dalla Benetta per le tavole rotonde sull’alimentazione ed energia, e suono sacro e musicoterapia.
 La prima tavola rotonda è stata su Esopolitica e Ufologia. Relatori: Paola Harris, Maurizio Cavallo (autore di Oltre il Cielo e del nuovissimo Alle sorgenti del tempo), Giuliano Falciani e Lavinia Pallotta (che sostituiva Adriano Forgione). Si è partiti dalle Stelle, quasi simbolicamente a dimostrare, con le diverse esperienze, ricerche e lavori dei relatori, che tutti noi, che la razza umana stessa, in un modo o nell’altro proviene da quello “Spazio”. Sono stati proiettati video molto toccanti, su quello che è il messaggio che i nostri amici, fratelli e sorelle di altri mondi, ci stanno da tempo comunicando (grazie al compito dei contattati e dei contattisti) riguardo al nostro pianeta, a quello che stiamo ad esso facendo in modo sconsiderato ed egoista, e quindi a noi stessi.
 Paola Harris ci ha parlato del suo nuovo libro Esopolitica, “…lo studio degli attori politici chiave, delle istituzioni e dei processi associati al fenomeno UFO, e delle ipotesi extraterrestri”.
 Dalle Stelle siamo passati poi alla Terra, e ad una delle sue storie più importanti, che da più di duemila anni, coinvolge e condiziona gran parte dell’umanità, la vita e la storia di Gesù. Dopo più di dieci anni è stato pubblicato in Italia (da parte di Verdechiaro Edizioni) il libro La vita di Gesù in India, che da tempo gira per il mondo, tradotto in diverse lingue, frutto del lavoro e della ricerca del suo autore, Holger Kersten, teologo e studioso di storia religiosa, che ha dimostrato come Gesù non morì sulla croce, ma sopravvisse e continuò la sua vita ed i suoi insegnamenti in Oriente per molto tempo, ebbe famiglia, e morì anziano in Kashmir. Un importante “anello mancante” in quella che è la storia un po’ confusa della vita di Gesù raccontata nei Vangeli, che può aiutarci moltissimo a comprendere meglio molte cose che, essendoci state insegnate e/o raccontate in modo non “veritiero”, ci hanno da secoli condizionato a livello profondo sia la psiche che la nostra parte spirituale.
 Dopo la pausa pranzo, vi è stato il primo incontro con Anton Ponce de Leon, Maestro di tradizioni andine, e fondatore di Samana Wasi, un centro che in Perù si occupa di accogliere bambini ed anziani abbandonati e di dare loro una famiglia e un futuro. Anton ha condiviso la sua visione attuale dell’uomo in questi ultimi tempi, dove è già iniziato un cambiamento profondo a diversi livelli, e dove l’uomo spesso si trova confuso e perso. Anton ci ha invitato a “non avere paura”, perchè la paura è solo mancanza di amore. Con la sua amorevolezza è stato capace di trasmetterci fiducia, saggezza e semplicità. Sono mancati a questa tavola rotonda, José Blanco Unzuè, autore del libro Memorie dal futuro di Papa Benedetto XVI (edito sempre da Verdechiaro) che pare abbia creato qualche “problema” negli ambienti ecclesiastici, per cui il nostro monaco carmelitano è stato “invitato a starsene a casa”. (Esiste ancora l’Inquisizione, non lo sapevate?) E non è potuto essere presente Cesare Boni, ricercatore spirituale e noto tanatologo, per motivi di salute.
 I lavori sono proseguiti con la tavola rotonda sul suono sacro e musicoterapia, coordinata da Antonella Dalla Benetta, musicista e musicoterapeuta, che ci ha presentato gli splendidi Jorge Alfano e Albert Rabenstein. In più momenti di questo convegno, grazie alle proposte e richieste di Enzo Decaro, vi sono stati spazi “fuori programma” di ascolto di musica e suoni, per supportare l’invito all’ascolto, non solo delle parole, ma del proprio spazio interiore attraverso il suono. Jorge, col suo flauto e Albert con le sue ciotole tibetane, ci hanno regalato momenti intensi e non ben descrivibili, appunto, “con le parole”.
 Questo per farci anche meglio comprendere come la Vita si generi dal suono e come il suono sia quindi Sacro. Assente a questo incontro, per motivi di salute, Giampiero Varetti. L’artista Morgana Montermini ci ha poi intrattenuto con la sua “voce emozionale” interpretando alcuni passi del libro Dialoghi con l’Angelo (ED. Mediterranee), tradotto da Paola Giovetti.
 Giorgio Baietti ci ha poi catturati, con la sua “oratoria coinvolgente” raccontandoci la storia dei “magnetizzati” di un piccolo paese in provincia di Asti e dei collegamenti con la storia di Rennes Le Chateau. Poco tempo per lui, purtroppo, per ampliare un argomento misterioso ed interessante. Da leggere il suo nuovo libro Il Cristo dalle dolci colline.
 La giornata si è conclusa dopo cena, con una session musicale con Enzo Decaro, nel suo ruolo di “reader” (lettore-interprete) di testi, accompagnato da Antonio Onorato alla “Breath Guitar” (chitarra a fiato), Jorge Alfano al flauto e Thierry Valentini al sassofono. Cornice delicatissima a questa esibizione la danza di Valeria Saggese. Non era presente Danny Many Horses, nativo americano, e il suo flauto. Peccato!
 I lavori sono ripresi domenica mattina con la tavola rotonda su psiche e spiritualità, coordinata da Paola Giovetti, che ci ha presentato Carlos Menegazzo, Miten Veniero Galvagni e Giuseppe Spinetti. Assente Alessandro Meluzzi. L’intervento di Miten (autore di Infine l’armonia) è stato molto intenso, passionale e concreto, nel ribadire l’importanza di guarire i traumi iniziali dell’individuo per poter proseguire in un cammino di ricerca spirituale. Se non si opera questo passaggio di risanamento, si rischia di continuare a coprire il dolore che o prima o poi riemergerà travolgendo l’individuo. Interessante l’esposizione di Menegazzo e Spinetti, i quali ci hanno offerto un’interpretazione e un’angolazione diversa della materia psicologica, alla luce del crescente bisogno di andare oltre la propria psiche (o mente) per incontrare la propria spiritualità.
 Guido Guerrera ha condiviso la sua relazione di biografo ufficiale di Franco Battiato, e di come lo ha conosciuto. Ha poi raccontato alcune sue esperienze molto interessanti di un suo viaggio presso una comunità di Sufi, affascinandoci con il suo racconto.
 E’ stato poi il momento di Verdechiaro Audiobook, che ha condiviso come sia nata questa nuova collana, spiegando ulteriormente il progetto degli audiolibri e il ruolo dei suoi componenti che sono: Enzo Decaro in veste di Direttore artistico, Paola Giovetti come Direttrice editoriale, Riccardo Cimino responsabile degli effetti sonori e musicali (purtroppo non presente al convegno) e Verdechiaro Edizioni.
 Franz Winkler ha concluso la mattinata con un intervento sul cambiamento dimensionale.
 Dopo pranzo è stata la volta della tavola rotonda su alimentazione ed energia, coordinata da Claudia Enrico. Ospiti Geraldine Walker e Antonella Bracchi, esperte di Macrobiotica, e Lena Tritto esperta di Dietetica secondo la Medicina Tradizionale Cinese. L’argomento, troppo vasto per poter essere affrontato in un tempo così ristretto (e dopo pranzo!) si è orientato principalmente su alcuni chiarimenti, condivisioni e profonde riflessioni da parte di Geraldine Walker, in merito alla sua esperienza con la Macrobiotica. Antonella Bracchi ha parlato della sua passione per “il cucinare” e di come la sua pratica di cuoca sia partita fin dall’infanzia. Lena Tritto ha rivolto invece il suo spazio all’argomento dell’alimentazione in relazione ai bambini.
 Si è continuato il convegno con José Manuel Chica e la sua relazione su Feng Shui e punti energetici della Terra. In collaborazione con Albert Rabenstein ci ha poi mostrato, grazie a un’elaborazione al computer, come il centro della Terra vibri, formando un reticolo che prende la forma di un cubo, a seconda delle frequenze, nel nostro caso provocate dal suono delle ciotole tibetane.
 L’ultima tavola rotonda ha visto ancora presente Anton Ponce De Leon che ci ha parlato del nuovo libro pubblicato da Verdechiaro, Il segreto delle Ande e di come sia arrivato il momento per divulgare antiche conoscenze andine. Syusy Blady ci ha allietato con la sua simpatia, facendoci vedere un video su un suo viaggio a Nazca e al Lago Titicaca, e parlandoci dei misteri che ancora avvolgono quei luoghi. Assente a questa tavola rotonda Enzo Braschi, per impegni televisivi. Maria Rosa Greco ha concluso i lavori raccontandoci una sua esperienza personale nelle praterie del Sud Dakota, alla ricerca ed all’incontro con un uomo Medicina Lakota. Il suo spazio espositivo si era ormai purtroppo ridotto drasticamente, e non vi è stato spazio per condividere la sua esperienza e ricerca nell’ambito delle culture matriarcali.
 Nell’insieme questo primo Convegno di Verdechiaro Edizioni è stato un ottimo spazio e momento di incontro, condivisione, scambio e crescita. Molti argomenti importanti ed interessanti, con purtroppo “poco tempo” per ampliarli. Ma questo può essere uno “stimolo ed un invito” per approfondire la propria ricerca, grazie all’offerta di diversi tipi di “informazione”.
 Personalmente ho sentito partecipazione, attenzione e maturità da parte del pubblico presente. Un buon segno di evoluzione della coscienza (in un periodo così caotico) che trasmette fiducia e forza per continuare i propri percorsi. L’atmosfera è stata rilassata e serena, e su molti volti vi era luce e pace. Merito dei relatori, che sono stati in grado di portare e di condividere le loro esperienze, senza dare troppo spazio alla “mente” e “all’ego”. Merito dei coordinatori che con professionalità, simpatia e gentilezza, hanno accompagnato il pubblico attraverso le diverse tavole rotonde, “prendendolo per mano” e coinvolgendolo con delicatezza. Un “bravo” particolare a Enzo Decaro, (che si rivela sempre più essere un uomo di cuore attento e simpatico) e ad Ari Lusenti per il suo “impeccabile” ruolo di traduttore. Un “grazie” sincero a Paola Giovetti per la sua professionalità ed esperienza, e a Sonia Borghi per essere stata una generosa “padrona di casa”.
 Mi rimane nel cuore un sentimento di serenità e di bellezza, per avere potuto incontrare compagni e compagne di viaggio nuovi, ma anche “antichi”, e di avere scambiato, in uno spazio protetto comune, i nostri doni. Un po’ come usavano fare i Nativi Americani quando si incontravano dopo i loro lunghi viaggi nelle solitarie Pianure. Fa bene ogni tanto tornare a casa e fare festa nella “grande famiglia” che tutti ci accomuna, anche se provenienti da diversi luoghi geografici, o di esperienza personale, per sostenere con amore il nostro impegno alla collaborazione e alla gioia di vivere su questo splendido Pianeta.
 Mi viene voglia di dire: “A quando il prossimo Convegno?”
 Spero molto presto!
 Claudia Enrico
 Novembre 2009
  ...

Viaggio a Shambhalla

di Anne Givaudan, Daniel Meurois

VIAGGIO A SHAMBHALLA
di Anne Givaudan, Daniel Meurois

Quando, qualche anno fa, gli Autori andarono in vacanza in Ladakh, non si aspettavano certo di essere contattati dai grandi Fratelli di Shambhalla, malgrado un’esperienza ormai decennale di viaggi astrali...
 Questo libro è la testimonianza di quell’incontro che cambiò radicalmente la loro vita, ed è nel contempo una trasmissione iniziatica di insegnamenti voluta dai Grandi Maestri: Shambhalla incomincia ad uscire dal mistero e dalla leggenda, per portarci un messaggio d’Amore Cristico e di Saggezza Buddhista, finalmente uniti.
 Da millenni le tradizioni orientali ed occidentali parlano d'un regno popolato da esseri realizzati, situato approssimativamente nell'Himalaya o nel deserto di Gobi; ben poco è stato scritto fin qui su questo luogo, che si dice abbia generato tutti i grandi movimenti spirituali e tutte le grandi mutazioni del pianeta. E per mezzo della proiezione della coscienza (o viaggio astrale) che gli Autori sono stati chiamati a penetrare in questo "castello del Graal" dell'umanità, chiamato da alcuni Shambhalla e da altri Regno del Prete Giovanni: questo libro testimonia del frutto della loro esperienza, ed invita il lettore ad un sorprendente viaggio interiore.
 Fra i dati concreti sul ritorno del Cristo o del Signore Maitreya, sulla Terra cava e sulle civiltà galattiche, ognuno potrà trovare gli elementi per prendere coscienza di un'altra dimensione dell'Essere alla conquista d'una logica solare. Scritto all'alba d'un'era di mutazioni, questo libro, per la sua attualità, è contemporaneamente una viva testimonianza ed un urgente appello affinché l'Uomo si liberi nell'uomo.
 È un appello urgente ad una presa di coscienza del nostro ruolo nel mondo e nell’universo....

Ombra. Apri la Porta al Lato Oscuro della tua Anima

Un manuale per imparare a riconoscerla e amarla

di Ruediger Dahlke

OMBRA. APRI LA PORTA AL LATO OSCURO DELLA TUA ANIMA - LIBRO + CD AUDIO
Un manuale per imparare a riconoscerla e amarla
di Ruediger Dahlke

Con questo manuale, integrato dal Cd audio di meditazioni guidate, il medico e autore di bestseller Ruediger Dahlke ci accompagna verso la conoscenza profonda di ciò che siamo realmente.
 Accettare quello che troviamo quando riusciamo ad andare in profondità dentro noi stessi è una sfida difficile ma avvincente: il segreto è accettare con serenità tutto quello che scopriamo… e in un batter d'occhio ci ritroveremo a essere più felici e più tolleranti verso noi stessi e il prossimo.
 L'ombra è "l'altro" che è in noi, tutto ciò che non vorremmo mai essere,
 ma che, nostro malgrado, dovremo diventare se vogliamo davvero ritrovare la nostra unità.
 Aprendo la porta alla nostra ombra saremo pian piano pervasi di luce. 
 L'ombra, quella parte che rinneghiamo in noi stessi, è spesso causa di malattie, pazzia, problemi psicologici e comportamenti assurdi o strani. In linea generale ogni sintomo fisico, spirituale o sociale è una manifestazione dell'ombra non riconosciuta e oppressa.
 L'ombra è l'autentica chiave della vita.
 È il lato oscuro della nostra anima che ci affascina e ci fa paura allo stesso tempo.
Può essere la causa di malattie, problemi psicologici e comportamenti assurdi.
È la realtà che preferiamo non vedere, ma che corrisponde a tutto ciò che è inconscio in noi.
 L'ombra ci riconduce agli aspetti oscuri della nostra anima: lati repressi o desideri non vissuti. Tuttavia, per diventare individui "completi", è necessario accettare e integrare anche questi tratti.
 Il medico e scrittore di successo internazionale Ruediger Dahlke, in questa straordinaria opera, ci accompagna attraverso un meraviglioso viaggio alla conoscenza profonda di ciò che siamo realmente. In maniera intelligente, qualche volta scomoda, eppure incredibilmente illuminante, ci indica la strada per approdare alla riconciliazione con le parti nascoste della nostra personalità.
 Dahlke ci aiuta a riconoscere la nostra ombra e a compiere il percorso di accettazione della sua presenza, riconquistando potere personale, pace e crescita spirituale.
 Anteprima L'Ombra il Lato Oscuro della Tua Anima, LIBRO di Ruediger Dahlke La meta più elevata e al contempo più profonda che un essere umano possa prefiggersi è la riconciliazione con il proprio regno dell'ombra – obiettivo, per un libro, alquanto ambizioso. Di conseguenza, questo volume non costituisce soltanto un libro di lettura nel senso tradizionale del termine, quanto piuttosto un viaggio all'interno dell'ombra, scandito in tappe con i relativi esercizi pratici da eseguirsi. Stupefacente e al tempo stesso importante sarebbe perciò adempiere a quanto segue.
 Compilare, fin dall'inizio e parallelamente alla lettura, un diario quotidiano dell'ombra, nel quale annotare gli esiti delle domande e dei test proposti nel corso della lettura stessa, così come le esperienze vissute durante gli esercizi e le meditazioni. Ove lo si faccia realmente, si proverà meraviglia nello scoprire quanto essenziale sia un simile diario personale dell'ombra e come, in parallelo, esso andrà raccogliendo l'essenza della propria storia individuale dell'ombra.
 Continua a leggere - Anteprima L'Ombra il Lato Oscuro della Tua Anima, LIBRO di Ruediger Dahlke
 Indice Capitolo 1 - Guida al viaggio nel regno dell'ombra
Capitolo 2 - L'oscurità presente in ognuno di noi
Capitolo 3 - Resistenza alla realtà o accettazione?
Capitolo 4 - Il mondo come specchio 
Capitolo 5 - Immagini interiori - lasciar parlare l'anima
Capitolo 6 - Pericolo e salvezza dal regno dell'ombra
Capitolo 7 - Ricchezza interiore e pluralità della vita
Capitolo 8 - L'ombra collettiva
Capitolo 9 - Attenzione, ombra! Consigli per il recupero del tesoro
Capitolo 10 - Essere riconciliati
 Appendice
 Ringraziamenti
Pubblicazioni di Ruediger Dahlke
Indirizzi
 L'ombra collettiva Si è già ripetutamente menzionata l'ombra collettiva, che abbraccia le tematiche inconsce di un gruppo, una società, una cultura, una comunità religiosa, un'istituzione o una categoria professionale.
 Negli ultimi tempi, ad esempio, l'ombra dell'industria sanitaria si è fatta particolarmente evidente e molti ne sono divenuti vittime. Anziché condurre sulla strada della salute, i responsabili delle aziende farmaceutiche, ma anche i funzionari del sistema sanitario e perfino medici, politici e giornalisti, si sono distinti come creatori di malattie e inventori di epidemie.
 Il trucco è estremamente semplice: in determinati momenti si ingigantiscono, senza reale motivo (medico) né vera causa, dei pericoli in realtà sempre presenti, al fine di utilizzarli per diffondere paura; si pensi, ad esempio, ai casi della cosiddetta "influenza aviaria" e poi "suina".
 In tali occasioni, interi gruppi di lavoro si prestano coralmente a una sorta di farsa dell'ombra, distruggendo la loro immagine e fornendo un esempio di ombra collettiva.
 Continua a leggere: > L'ombra collettiva...

Solomon Speaks - Solomon Parla su come riconnettere la tua Vita

Prefazione di Lee Carroll

di Eric Pearl, Frederick Ponzlov

SOLOMON SPEAKS - SOLOMON PARLA SU COME RICONNETTERE LA TUA VITA
Prefazione di Lee Carroll
di Eric Pearl, Frederick Ponzlov

Solomon è un'intelligenza, un'entità, che ha deciso di parlare attraverso Frederick.
 Solomon è una energia universale, di cui siamo parte anche noi, e il suo compito è proprio quello di farci prendere consapevolezza di questa unità e del nostro ruolo nell'universo, di prepararci a ciò che verrà.
 Il dott. Eric Pearl è un chiropratico di Los Angeles, e gli eventi che hanno portato alla composizione di questo libro risalgono al 1994.
 Un suo paziente, “Fred” Frederick Ponzlov, durante una seduta perse conoscenza e, con una voce diversa dalla sua, pronunciò queste parole: “Siamo qui per dirti di continuare a fare ciò che stai facendo. E ciò che stai facendo è portare luce e consapevolezza nel mondo.”
 La stessa cosa è successa nelle settimane successive ad altri cinquanta pazienti, senza che si conoscessero l’un l’altro. Dopo i primi dubbi, Pearl mise a punto quella che lui chiama la One-Cause Theory, secondo la quale la distanza dal nostro stato ideale di salute dipende e aumenta in base a quanto ci dimentichiamo (temporaneamente) che noi siamo luce.
 Tutto ciò che dobbiamo fare per guarire (in ogni senso) è ricordarci di cosa siamo, in modo da poter ritornare al nostro stato naturale di vibrazione luminosa. Se riusciremo a fare questo, tutto ciò che è più denso di quella luce, scivolerà via, perché non avrà nulla a cui aggrapparsi. Pearl dunque è un guaritore, o meglio un facilitatore delle guarigioni altrui....

Varcare la Soglia

Conoscere l'Energia del Nuovo Millennio

di Kryon, Lee Carroll

VARCARE LA SOGLIA
Conoscere l'Energia del Nuovo Millennio
di Kryon, Lee Carroll

Kryon descrive con grande amore e chiarezza l’energia in cui ora tutti siamo immersi, sia chi percorre un cammino di sviluppo spirituale sia chi teme il cambiamento e tenta inutilmente di opporvisi.
 Le parole trasmesse da Kryon tramite queste canalizzazioni sono fondamentali per comprendere i tempi attuali, sia dal punto di vista personale che planetario. I grandi cambiamenti messi in moto dall’energia che si è riversata entrando nel nuovo millennio sono evidenti e inarrestabili, ma la direzione che essi prenderanno e come cambieranno il nostro futuro dipende solo da ognuno di noi.
 Ogni singola persona può "fare la differenza" nella creazione della realtà personale e collettiva. Mai come in questo periodo abbiamo avuto una tale libertà di scelta, poiché l’energia del nuovo millennio porta alla luce tutto ciò che era nascosto, e ci invita a scegliere con coraggio il Nuovo abbandonando il Vecchio.
 Il futuro non è più scritto, stiamo percorrendo un cammino che si materializza davanti a noi ad ogni istante, quello che ci aspetta è il risultato di ogni scelta che stiamo compiendo in questo momento.
 «Ciò che avete davanti a voi è l’energia più profonda e modificatrice di tutta la storia Umana. Ciò che avete davanti a voi è la vostra capacità di cambiare l’essenza stessa della vostra esistenza, di avere una vita più lunga, di avere più pace e gioiosa realizzazione, e il potere di cambiare la Terra proprio sotto i vostri piedi». 
Kryon...

Io Sono il Verbo

Una guida all’autocoscienza in un mondo in transizione

di Paul Selig

IO SONO IL VERBO  - LIBRO
Una guida all’autocoscienza in un mondo in transizione
di Paul Selig

In questa straordinaria opera, l'autore Paul Selig ha ricevuto attraverso il mezzo del channeling, da una coscienza di livello superiore, uno stupefacente programma di auto-realizzazione.
 I maestri invisibili di Io sono il Verbo guidano i lettori ai livelli più elevati di autocoscienza con uno dei più evoluti e nel contempo semplici programmi di "sapere canalizzato" del nostro tempo, aiutandoli a rintracciare quei "macigni" emozionali come residui di dolore, rabbia, paura, che bloccano la manifestazione della propria essenza.
 L'impronta divina dei Maestri Ascesi si manifesta qui come un faro a cui far riferimento nelle tempeste che a volte scuotono la nostra esistenza, ma che hanno per approdo il "Cristo" che c'è in ognuno di noi.
 Il libro, pubblicato in lingua originale nel 2010 negli Stati Uniti con il titolo "I'am the Word", è diventato un bestseller nel suo genere.
 Io, ora, scelgo di avere solo pensieri che mi portino pace 
e che mi allineino a una coscienza più elevata.
 Lo faccio facilmente e con l'intenzione di conoscere il Verbo in me.
 Verbo Io sono il Verbo per mezzo di questa intenzione.
 Verbo Io sono il Verbo.
 Introduzione - "Io sono il Verbo" libro di Paul Selig Durante una delle mie canalizzazioni settimanali di gruppo, le mie guide dissero a uno dei partecipanti che io non avrei creduto del tutto al lavoro che stava arrivando per mio tramite, finché non lo avessi visto scritto.
 C’era in questo una punta di verità.
 Continua a leggere : > Introduzione - "Io sono il Verbo"
 Indice Prefazione 
Introduzione 
Conversazione iniziale
Prologo: In Principio
 1 - Il verbo 
2 - Acclimatarsi alla meraviglia
3 - Riconoscimento 
4 - Amore e comprensione
5 - Macigni 
6 - Identificarsi con il verbo
7 - Navigazione 
8 - Io sono nella mia consapevolezza 
9 - Avversità 
10 - Amore incarnato 
11 - Creazione
 Epilogo...
IO SONO IL VERBO  - LIBRO
Una guida all’autocoscienza in un mondo in transizione
di Paul Selig

In questa straordinaria opera, l'autore Paul Selig ha ricevuto attraverso il mezzo del channeling, da una coscienza di livello superiore, uno stupefacente programma di auto-realizzazione.
 I maestri invisibili di Io sono il Verbo guidano i lettori ai livelli più elevati di autocoscienza con uno dei più evoluti e nel contempo semplici programmi di "sapere canalizzato" del nostro tempo, aiutandoli a rintracciare quei "macigni" emozionali come residui di dolore, rabbia, paura, che bloccano la manifestazione della propria essenza.
 L'impronta divina dei Maestri Ascesi si manifesta qui come un faro a cui far riferimento nelle tempeste che a volte scuotono la nostra esistenza, ma che hanno per approdo il "Cristo" che c'è in ognuno di noi.
 Il libro, pubblicato in lingua originale nel 2010 negli Stati Uniti con il titolo "I'am the Word", è diventato un bestseller nel suo genere.
 Io, ora, scelgo di avere solo pensieri che mi portino pace 
e che mi allineino a una coscienza più elevata.
 Lo faccio facilmente e con l'intenzione di conoscere il Verbo in me.
 Verbo Io sono il Verbo per mezzo di questa intenzione.
 Verbo Io sono il Verbo.
 Introduzione - "Io sono il Verbo" libro di Paul Selig Durante una delle mie canalizzazioni settimanali di gruppo, le mie guide dissero a uno dei partecipanti che io non avrei creduto del tutto al lavoro che stava arrivando per mio tramite, finché non lo avessi visto scritto.
 C’era in questo una punta di verità.
 Continua a leggere : > Introduzione - "Io sono il Verbo"
 Indice Prefazione 
Introduzione 
Conversazione iniziale
Prologo: In Principio
 1 - Il verbo 
2 - Acclimatarsi alla meraviglia
3 - Riconoscimento 
4 - Amore e comprensione
5 - Macigni 
6 - Identificarsi con il verbo
7 - Navigazione 
8 - Io sono nella mia consapevolezza 
9 - Avversità 
10 - Amore incarnato 
11 - Creazione
 Epilogo...

Io Sono il Verbo

Una guida all’autocoscienza in un mondo in transizione

di Paul Selig

In questa straordinaria opera, l'autore Paul Selig ha ricevuto attraverso il mezzo del channeling, da una coscienza di livello superiore, uno stupefacente programma di auto-realizzazione.

I maestri invisibili di Io sono il Verbo guidano i lettori ai livelli più elevati di autocoscienza con uno dei più evoluti e nel contempo semplici programmi di "sapere canalizzato" del nostro tempo, aiutandoli a rintracciare quei "macigni" emozionali come residui di dolore, rabbia, paura, che bloccano la manifestazione della propria essenza.

L'impronta divina dei Maestri Ascesi si manifesta qui come un faro a cui far riferimento nelle tempeste che a volte scuotono la nostra esistenza, ma che hanno per approdo il "Cristo" che c'è in ognuno di noi.

Il libro, pubblicato in lingua originale nel 2010 negli Stati Uniti con il titolo "I'am the Word", è diventato un bestseller nel suo genere.

Io, ora, scelgo di avere solo pensieri che mi portino pace
e che mi allineino a una coscienza più elevata.

Lo faccio facilmente e con l'intenzione di conoscere il Verbo in me.

Verbo Io sono il Verbo per mezzo di questa intenzione.

Verbo Io sono il Verbo.

Introduzione - "Io sono il Verbo" libro di Paul Selig

Durante una delle mie canalizzazioni settimanali di gruppo, le mie guide dissero a uno dei partecipanti che io non avrei creduto del tutto al lavoro che stava arrivando per mio tramite, finché non lo avessi visto scritto.

C’era in questo una punta di verità.

Continua a leggere : > Introduzione - "Io sono il Verbo"

Indice

Prefazione
Introduzione
Conversazione iniziale
Prologo: In Principio

1 - Il verbo
2 - Acclimatarsi alla meraviglia
3 - Riconoscimento
4 - Amore e comprensione
5 - Macigni
6 - Identificarsi con il verbo
7 - Navigazione
8 - Io sono nella mia consapevolezza
9 - Avversità
10 - Amore incarnato
11 - Creazione

Epilogo

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*