Giappone, Germania e Italia: una Parabola comune

di Luciano Fuschini

Da tre quarti di secolo una traiettoria comune segna il percorso di tre grandi nazioni, Giappone, Germania e Italia. Si tratta di un parallelismo tanto sorprendente che meriterebbe maggiore attenzione. Sono, infatti, le potenze dell’Asse, sconfitte nella guerra mondiale.

Uscirono distrutte dal conflitto. Città sventrate dai bombardamenti a tappeto, anche con ordigni al fosforo su Germania e Giappone e con bombe atomiche sul Giappone. Ponti, strade, infrastrutture demoliti. Potenziale industriale quasi azzerato.

Ebbene, proprio quei tre Paesi nei decenni successivi furono i protagonisti di uno spettacolare “miracolo economico”, che li pose fra le maggiori potenze economiche del mondo.

In quelli che ora sono chiamati “i Trenta gloriosi”, i decenni della prosperità e dello sviluppo impetuoso, tutto il mondo che convenzionalmente chiamiamo “occidentale” fece registrare una grande crescita, ma il vero e proprio “miracolo” fu quello di Giappone, Germania e Italia.

Vero è che Germania e Italia usufruirono del “Piano Marshall” e che il Giappone a sua volta poté contare su massicci prestiti per la ricostruzione, forniti da quegli Stati Uniti che avevano raso al suolo l’arcipelago, tuttavia, quegli investimenti produssero effetti grandiosi, perché c’era la volontà di ricostruire, una coesione nazionale, una fiducia nell’avvenire, disponibilità al sacrificio e al risparmio, in una parola c’erano valori morali e civici.

Oggi Giappone, Germania e Italia detengono il record mondiale di denatalità. Sono nazioni in estinzione. Il fenomeno è in genere spiegato con motivazioni di ordine sociologico. Non si fanno figli per la crisi economica, per l’allentamento dei legami parentali, per la carenza di scuole materne, per la precarietà e la mobilità del lavoro. Tutto vero, ma più per l’Italia che per Giappone e Germania. Tutto vero ma non sufficiente a spiegare questa sorta di suicidio programmato di intere nazioni.

I decenni di boom economico hanno determinato quella mutazione antropologica che Pasolini aveva intravisto già negli anni ’70. Consumismo, individualismo, mentalità fortemente competitiva, narcisismo. Intere generazioni educate all’idea che ciò che conta è l’affermazione di sé, l’efficienza del corpo, l’apparenza, il godersi la vita, la libertà come assenza di vincoli e di doveri verso la collettività. Il tessuto sociale fatto di solidarietà parentale, di radicamento nel territorio, di rispetto dei ruoli e di assunzione delle rispettive responsabilità, si è prima sfilacciato e poi dissolto. I figli sono un peso e un costo, limitano la libertà di viaggiare, di curarsi di sé, di divertirsi.

Il fenomeno è comune al mondo occidentale, ma tanto più appariscente proprio in quelle nazioni che con più successo erano entrate nell’età dell’abbondanza e meglio avevano assimilato il modello dei loro vincitori, gli Stati Uniti d’America. Avere tradito la propria cultura, le proprie tradizioni, l’avere divelto le proprie radici, in una crescita economica dapprima consentita dall’energia morale di popoli sconfitti ma ancora vitali, poi degenerata in consumismo, è la causa profonda del processo di estinzione in atto.

La mentalità del “siamo al mondo per goderci la vita” è ai fini della preservazione e del rafforzamento della comunità più devastante della bomba atomica. Il lusso è il vero fattore di decadenza dei popoli, ma affermare tale concetto, seguendo le denunce dei grandi saggi dell’umanità, oggi espone all’accusa di moralismo.
È inutile sperare in una rivoluzione… La maledizione è stata scagliata…

Articolo di Luciano Fuschini

Fonte: http://www.giornaledelribelle.com/

I SEGRETI DEGLI SCIAMANI - IL RISVEGLIO AL MONDO DEGLI SPIRITI - CON CD ALLEGATO
La guida che svela i riti e le pratiche sciamaniche
di Sandra Ingerman, Hank Wesselman

I Segreti degli Sciamani - Il Risveglio al Mondo degli Spiriti - Con CD Allegato

La guida che svela i riti e le pratiche sciamaniche

di Sandra Ingerman, Hank Wesselman

Sandra Ingerman, psicoterapeuta, e Hank Wesselman, paleoantropologo, sono praticanti e insegnanti sciamani iniziati.

In questo libro bestseller svelano tutti i segreti, da loro a lungo sperimentati, per entrare in contatto con il mondo degli spiriti.

Sono pratiche sciamaniche spirituali che potrai includere nella tua vita per creare i tuoi ponti personali per accedere alle dimensioni sacre, facendoti riscoprire quanto sia importante riconnettersi con la natura.

Queste sono le pratiche:

  • l'arte del viaggio sciamanico;
  • le istruzioni per lavorare con i propri sogni;
  • il collegamento col proprio spirito guida;
  • la guarigione di se stessi e dell'ambiente in cui viviamo;
  • lo sviluppo dell'intuizione e la crescita spirituale;
  • la connessione con il proprio animale guida...
  • ... e molto altro ancora.

Nel libro verrai guidato all'uso di tecniche come la percussione ritmica ipnotica (che troverai nel CD incluso) unita all'intenzione focalizzata, un metodo sicuro e testato nel tempo per accedere alle dimensioni sacre del mondo degli spiriti.

Come vedrai, questa pratica è tutto fuorché primitiva.

Il percorso sciamanico può essere praticato da chiunque e in qualunque luogo ci si trovi: tutti noi possiamo utilizzare queste potenti tecniche per la nostra guarigione e la crescita spirituale.

Questo libro, assieme al CD che lo accompagna, ti fornirà un insieme di sacre conoscenze che contengono la chiave per aprire la porta interiore, visionaria, sulle dimensioni sacre.

Ovviamente non può sostituire gli anni e anni di pratica disciplinata seguita dai mistici delle tante tradizioni visionarie del mondo, ma può servire da catalizzatore per imbarcarti in una straordinaria avventura spirituale. 

È come fare un doppio click sul "programma visionario" contenuto nel tuo disco fisso interiore, il tuo DNA, per collegarti alle tue fonti interiori di saggezza, potere e guarigione.

È questa straordinaria capacità di accedere ai mondi transpersonali che distingue gli sciamani dai mistici di tutte le altre religioni.

Esplorerai la natura del rituale e della cerimonia, indagando gli aspetti dell'antica tecnologia della trascendenza esplorata decine di migliaia di anni fa dagli sciamani del Paleolitico superiore, o prima Età della pietra.

Potrai quindi esaminare i sogni sciamanici, la natura dei sogni e l'esperienza del sognare da svegli e altri modi per accedere alle sacre dimensioni del transpersonale, soprattutto attraverso le arti creative che possono fare da ponte con l'esperienza.

Troverai poi indicazioni per esplorare il lavoro con il suono e la luce e tante altre tecniche.

Come usare questo libro

Lo sciamanismo è una pratica spirituale che dà immediato accesso al tesoro di conoscenze, oltre che di potere e protezione, rappresentato dagli spiriti aiutanti.

Questa pratica non si può imparare solo attraverso la lettura, devi farne esperienza diretta.

Tutti i contributi a questo libro offrono quindi degli esercizi di meditazione distribuiti nei vari capitoli per aiutarti a percorrere la via sciamanica della rivelazione diretta.

Poiché alcuni esercizi includono il viaggio sciamanico, il CD accluso ti aiuterà a percorrerlo.

Come usare il CD

Il CD che accompagna questo libro è composto da 4 pezzi musicali.

Il primo è costituito da cinque minuti di sonagli e di fischio che ti danno il tempo per prepararti al tuo viaggio facendo alcuni respiri profondi, stabilendo la tua intenzione e ringraziando in anticipo gli spiriti aiutanti per l'assistenza che riceverai.

Il secondo brano è costituito da quindici minuti di tamburi e sonagli, con una chiamata al ritorno.

Il terzo comprende quindici minuti di ritmo ipnotico di vari strumenti: berimbau (uno strumento a corda brasiliano), sonagli e bacchette australiane.

L'ultimo pezzo, di venticinque minuti, termina con tre colpi di tamburo di chiamata al ritorno. Tutti i brani hanno lo stesso ritmo di 4/5 battute al secondo, che corrisponde alle onde theta del cervello.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *