È ormai Dittatura!

di Conoscenze al Confine

È Dittatura! Non possiamo più usare questa parola in senso solo provocatorio.

controinformazione.info | Fermenti di rivolta fra le categorie ...

Qui non ci sono più parole, perché le parole non servono più, non c’è più alcuna comunicazione, alcuno scambio di idee possibili, con chi ha in pugno il potere. Hanno il potere politico, giudiziario, militare, “sanitario”… anche se non sapevamo che esistesse un “potere sanitario”. E soprattuto, hanno il potere sulle menti della gran parte della massa, grazie all’occupazione completa dei media mainstream.

Molti si faranno fare la puntura. Non gli è bastato perdere la libertà, si faranno marchiare “volontariamente”, con il rischio di rovinarsi la salute in modo irreversibile, o di morire. Neanche un allarme di tale gravità serve più a niente.

Siamo complottisti… eccome! Come se la parola “complotto” non avesse il suo posto nel vocabolario. Pazzi e dementi controllano il mondo.

Qualunque sia la tragedia che ci aspetta, speriamo possa almeno servire da monito per le “anime in coma” che formano il popolo del mondo. Qui siamo caduti nella follia pura. Le persone credono di poter andare avanti così, si “montano” la museruola sulla faccia, escono di casa e via, verso nuove giornate gloriose, a sguazzare tranquilli nella “nuova normalità”, tra gendarmi al supermercato, code fuori dalla farmacia, e rimproveri sui marciapedi da parte dei cittadini più zelanti.

Man mano che passano i giorni, sempre più sento che non possiamo che sperare in un cambiamento che arrivi da dentro, e dall’alto. Saremo noi a fare qualcosa, ma con l’aiuto di qualcuno che non dimora dentro la nostra società umana, ormai così marcia.

Da soli, anche se uniti, non ce la facciamo!

Fonte: conoscenzealconfine.it

DIVENTA SUPERNATURAL
Come fanno le persone comuni a realizzare cose straordinarie
di Joe Dispenza

Diventa Supernatural

Come fanno le persone comuni a realizzare cose straordinarie

di Joe Dispenza

Joe Dispenza, autore del bestseller secondo il "New York Times" di "Cambia l'abitudine di essere te stesso" attinge alla ricerca condotta nei suoi seminari avanzati per investigare come le persone comuni riescano a fare cose straordinarie trasformando se stesse e le loro vite.

"Diventa Supernatural" unisce alcune delle più profonde informazioni scientifiche con l'antico sapere per dimostrare come le persone come te e me possono vivere una esistenza mistica.

Infatti leggendo il libro scopri che l'essere umano è letteralmente e intrinsecamente soprannaturale se gli vengono date le giuste conoscenze e le giuste istruzioni; quando impariamo ad applicare queste informazioni attraverso la meditazione possiamo usare al meglio le nostre doti creative; abbiamo la capacità di sintonizzarci su frequenze che vanno al di là del nostro mondo materiale e ricevere flussi di coscienza ed energia maggiormente coerenti; possiamo cambiare intenzionalmente la chimica del nostro cervello per vivere esperienze mistiche trascendentali profonde.

Se facciamo tutto questo un numero sufficiente di volte possiamo sviluppare l'abilità di creare un corpo più efficiente, in equilibrio e sano e una mente illimitata che ci permette un più ampio accesso alle dimensioni della verità spirituale.

Alcuni argomenti che il libro affronta sono:

  • demistificazione dei sette centri energetici del corpo e come metterli in equilibrio per guarire;
  • come liberarti dal passato ricondizionando il tuo corpo a un nuovo modo di pensare;
  • come creare la realtà nel generoso presente cambiando la tua energia;
  • la differenza tra creazione di terza dimensione e creazione di quinta dimensione;
  • la scienza segreta della ghiandola pineale e il suo ruolo nell'accesso alle dimensioni mistiche della realtà;
  • la distinzione tra realtà spazio-tempo e realtà tempo-spazio;

...e molto altro!

...

3 commenti

  1. Ma chi sono gli oppositori? Non sappiamo quanti siamo perché molti si nascondono impauriti tra la folla inconsapevole. Sono quelli che girano senza mascherina? Anche dietro alla mascherina c’è qualcuno dei nostri ma non c’è la fa ad uscire allo scoperto. Un giorno una figlia di una atea chiese a sua madre. Ma perché mi hai battezzato, visto che sei atea? La risposta fu”perche lo facevano tutti”. Questo è il dramma vero. Io ci sono, comunque. Il mio pensiero non ha museruola.

  2. come giustamente hai detto, ‘da soli anche se uniti non ce la facciamo’ …voglio aggiungere due cose : noi soli ,come hai detto , siamo troppo pochi, pero’ ancora ,noi pochi non siamo uniti… dico : prima troviamo il modo di poterci unire e poi vedremo se non ce la faremo !!! tutti i grandi cambi della storia sono sempre iniziati da pochi, pero’ uniti!…..siamo di fronte al fatto che ci risulta molto difficile unirci, e questo manifesta il vero stato interiore in cui ci troviamo… l’ impegno deve essere sui due piani : interiore e esteriore….come dentro cosi’ fuori….

    • Vero Ivan, dobbiamo appellarci ad un’interiorità che ancora non emerge, ad una comprensione più autentica della realtà, caratteristica che nei più resta sepolta dentro un sarcofago di abitudini e distrazioni, uno stato della coscienza dove l’unione degli uomini è naturale, perché in quel mondo non è più possibile mentire. In questa società invece, l’unione è confusa con una bandiera, un partito, o una manifestazione! Se i singoli non si elevano, non ci sarà liberazione per nessuno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *