Tutti i benefici dell’Acqua di Cumino

Conosciuta anche come Jal jeera, è il rimedio naturale ideale per sgonfiare, aumentare il senso di sazietà, eliminare le tossine e favorire la digestione.

Chi l’avrebbe mai detto che l’acqua di cumino si rivelasse una così grande alleata per la salute: originaria dell’India, e molto utilizzata in tutto il continente asiatico, è in grado di apportare al nostro organismo innumerevoli benefici. Da noi, i semi di cumino (dal sapore amaro e dall’odore forte e dolciastro, grazie al contenuto di oli) sono conosciuti quasi esclusivamente per il loro uso in ambito culinario, ma la Jal Jeera, così come è nota in India, è una bevanda che apporta notevoli vantaggi al corpo.

Le proprietà dell’Acqua di Cumino

Volete conoscere alcuni dei suoi più importanti benefici? Innanzitutto, aiuta la digestione con il risultato di una pancia sgonfia e un ventre piatto: l’acqua di cumino non solo stimola la secrezione degli enzimi digestivi, ma accelera l’intero processo di digestione, attenuando sia l’acidità che i gas addominali.

Libri e varie...

Il cumino inoltre è un metodo naturale più efficace per rafforzare il sistema immunitario: ricco di antiossidanti, combatte i radicali liberi e riduce i rischi di infezioni, e la sua abbondanza di ferro combatte l’anemia. Non solo. Quest’acqua è utile per regolare la pressione sanguigna, mantenendo fluido l’equilibrio di liquidi ed elettroliti nel corpo. E poi c’è il potassio contenuto all’interno dei semi, che aiuta anche a mantenere una frequenza cardiaca sana e migliora la funzione cardiaca.

Questo “elisir” si è rivelato negli anni un’ottima soluzione per perdere peso perché in grado di regalare una sferzata al metabolismo, favorendo la disintossicazione dell’organismo, aiutando il corpo a liberarsi dalle tossine e apportando benefici anche alla pelle, che diventa più bella e luminosa. Esattamente come la vostra chioma.

Infine, l’acqua di cumino aiuta anche a combattere i disturbi del sonno, perché elimina tensioni e stress e affina la memoria migliorando le capacità cerebrali.

Come preparare l’Acqua di Cumino

Preparare l’acqua di cumino è molto semplice: vi basta aggiungere due cucchiai di semi in un bicchiere d’acqua per tutta la notte, lasciar riposare e filtrare al mattino prima di bere. Quest’acqua sarà di color marroncino ma nessuna paura: è segno che i semi di cumino hanno rilasciato tutte le loro proprietà.

Variante indiana

Fate bollire tre cucchiai di semi di cumino per 15 minuti in mezzo litro d’acqua fino a quando non prende il colore marrone scuro dei semi; quindi setacciate il tutto. Potete assaporarla calda con uno spicchio di limone proprio come fosse una tisana. L’importante è berne due bicchieri al giorno. Per “alleggerire” il sapore forte, potete aggiungere un cucchiaino di miele oppure dello zucchero di canna. Ma anche qualche fettina di zenzero per accentuarne i benefici.

Controindicazioni

Naturalmente il nostro consiglio è quello, prima di consumare l’acqua di cumino, di chiedere il parere del suo utilizzo al medico di base, soprattutto se si parla di allergie, malattie del fegato o terapie ormonali.

Fonte: https://www.starbene.it/benessere/rimedi-naturali-benessere/benefici-acqua-di-cumino/

Libri e varie...
OLIVO COMPOSTO - FORZA VITALE
Integratore alimentare, agisce favorevolmente sul fisiologico benessere del sistema cardiocircolatorio

Olivo Composto - Forza Vitale

Integratore alimentare, agisce favorevolmente sul fisiologico benessere del sistema cardiocircolatorio

Integratore alimentare utile per favorire la normale pressione arteriosa, agisce favorevolmente sul fisiologico benessere del sistema cardiocircolatorio. Contiene estratti ottenuti da piante vegetali.

Contiene:

  • OLIVO (Olea europaea) Dal punto di vista clinico le foglie di olivo possono essere impiegate nelle forme di ipertensione arteriosa di grado modesto, ove determinano ipotensione tramite un meccanismo di vasodilatazione periferica senza provocare azione depressoria sul cuore. Gli acidi grassi contenuti nell'estratto di Olivo riducono inoltre la viscosità ematica e facilitano la diuresi. L'effetto ipotensore compare dopo 20-30 minuti dalla somministrazione ed aumenta gradatamente sino a determinare la scomparsa dei distrubi dovuti allo stato ipertensivo. 
  • PASSIFLORA (Passiflora incarnata) Questa pianta viene spesso utilizzata negli adulti anche per il trattamento dell'eretismo cardiaco (palpitazioni e tachicardie dei soggetti ansiosi). In ciò ha un utilizzo del tutto simile al Biancospino, al quale viene spesso associata per la sua attività sul miocardio. 
  • BIANCOSPINO (Crataegus oxyacantha) A livello cardiaco incrementa l'apporto ematico a miocardio e coronarie, determinando una migliore tolleranza all'anossia. La pianta agisce sul sistema cardiovascolare da una parte dilatando la muscolatura dei vasi, in particolare quelli coronarici, per cui diminuendo la resistenza periferica determina un'azione ipotensiva, dall'altra agendo direttamente sul miocardio con un'azione inotropa positiva. Il Biancospino manifesta proprietà inotrope positive e cronotrope negative (rinforza e rallenta le contrazioni del miocardio), nonchè domotrope positive (> conducibilità), batmotrope negative (> eccitabilità). In particolare l'azione inotropa positiva sarebbe riconducibile all'inibizione della c-AMP-fosfodiesterasi. 
  • PILOSELLA (Hieracium pilosella) I diuretici hanno la funzione di far aumentare l'escrezione urinaria. L'aumento del flusso di urine fa si che ci sia meno "massa liquida" nel sangue, e tale diminuzione, creando una diminuzione in volume del sangue, fa si che la pressione diminuisca. La Pilosella è una delle piante a maggiore azione diuretica per la presenza di umbelliferone. Essa agisce direttamente a livello dei tubuli renali, dove stimola l'escrezione di acqua, sodio, cloro e scorie azotate, senza irritare in alcun modo i reni. 
  • FUMARIA (Fumaria officinalis) Questa pianta è quasi sempre utilizzata per la sua efficacia nella terapia delle affezioni epatobiliari. È tuttavia interessante segnalare che la Fumaria in associazione a Pilosella e Biancospino agisce anche a livello del miocardio aiutando a controllare le alterazione dei battiti cardiaci con alternanza di tachicardia e di bradicardia causate da labilità del sistema nervoso.

Posologia: Assumere 25 gocce 3 volte al giorno in poca acqua, prima dei pasti, salvo diversa indicazione del medico. Fino ai 12 anni: 10 gocce 3 volte al giorno in poca acqua o succo di frutta, prima dei pasti. Essendo un alimento, e non un farmaco, può essere assunto anche senza consiglio di un medico; tuttavia, ti consigliamo di interpellare il tuo medico esperto in fitoterapia quando decidi di assumere questi prodotti, in quanto, se assumi altri farmaci, potrebbero interferire con la loro funzionalità.

Ingredienti: Acqua, alcool, Olivo (Olea europaea) foglie 60%, Passiflora (Passiflora incarnata) sommità, Biancospino (Crataegus oxyacantha) foglie e fiori, Pilosella (Hieracium pilosella) parti aeree, Fumaria (Fumaria officinalis) sommità, miele, Iron-Vitale®, Gold-Vitale®.

Tenore per dose giornaliera degli ingredienti vegetali:

  • Olivo 0,12 g 
  • Passiflora 0,08 g 
  • Biancospino 0,08 g 
  • Pilosella 0,08 g 
  • Fumaria 0,04 g 
  • Garofano o 12 µ 
  • Echinacea 12 µ 
  • Ginseng g 12 mcg 
  • Uncaria 12 mcg 
  • Arancio dolce o.e. 0,002 mcl 
  • Cumino o.e. 0,002 mcl
...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *