Morte Per Fame Subito, Aiuti Via Mare a Gaza… Tempi Impossibili

Giovedì 7 marzo, nel discorso sullo stato dell’Unione, il presidente Biden ha annunciato che gli Stati Uniti intendono costruire davanti alle coste della Striscia di Gaza un molo temporaneo da cui distribuire aiuti umanitari per la popolazione palestinese, per alleviare la crisi provocata da sei mesi di bombardamenti e operazioni militari di Israele.

La presidente della Commissione Europea insegue e parla di un imprecisato “corridoio marittimo” che potrebbe partire entron pochi giorni. Ha aderito anche l’Italia, ma non si sa per andare dove. Mentre la carestia corre assieme alle crudeli intransigenze israeliane. Velleità a scopo di vantaggio elettorale o qualche segreto nascosto sul futuro assetto anche geopolitico della Striscia di Gaza?

Promesse Elettorali da Presidenti

Biden promette ma non spiega, Ursula vor del Layen insegue con l’Italia in coda. Ma gli esperti rilevano da subito le incongruenze degli annunci. Un piano astratto che richiederà settimane per essere realizzato (perfino qualche mese, hanno detto i funzionari americani), mentre a Gaza si muore di fame adesso. Questo piano degli Stati Uniti ha alcuni aspetti critici piuttosto evidenti. Oltre a vari problemi logistici, dalla consegna degli aiuti che potrebbero subire l’ostruzionismo dell’attuale governo di Israele.

L’ignoto “Corridoio Marittimo” Von der Leyen

“Siamo molti vicini all’apertura del corridoio”, ha detto senza spiegare Ursula von der Leyen. Al corridoio umanitario delle buone intenzioni e quando mai sarà, aderiranno, oltre alla Commissione Europea, anche l’Italia, la Germania, la Grecia, i Paesi Bassi, gli Emirati Arabi Uniti, il Regno Unito, gli Stati Uniti e Cipro, da dove partiranno gli aiuti. Purtroppo a Gaza, nel tempo in cui noi abbiamo scritto queste nostre cose, qualcuno è morto per fame o malattie non curate.

“Molo Temporaneo”, Come?

Il molo temporaneo dovrebbe essere una grande piattaforma agganciata in qualche modo al fondale davanti alla costa della Striscia di Gaza. Tipo i “Mulberry Harbour”: enormi moli temporanei di calcestruzzo che l’esercito britannico costruì davanti alle coste della Normandia nella Seconda guerra mondiale. Tra follia e fandonie.

Arrivo Ignoto, Partenza certa

La sola cosa apparentemente certa è che l’operazione aiuti partirà da Cipro, dove già adesso vengono raccolti e smistati gli aiuti umanitari che si muovono in nave. A Cipro il governo di Israele – se si riuscirà ad imporlo – avrà la possibilità di controllare tutti gli aiuti in partenza, in modo da assicurarsi che non contengano armi o altro materiale ritenuto pericoloso. A complicare il futuribile: o una passerella galleggiante su cui possano transitare camion di aiuti (il tempo del mai), o una flotta di navi più piccole per trasportare gli aiuti a terra.

Uno Sforzo Organizzativo Folle

La realizzazione e il funzionamento di questo ipotetico molo richiederà la partecipazione di migliaia di soldati e di esperti di logistica militare statunitensi. E oltre alla costruzione, navi e mezzi militari per la protezione del molo e di tutte le altre infrastrutture, soprattutto se saranno costruite vicino alle coste di Gaza e in luoghi dove potrebbero essere attaccate da Hamas o da altri gruppi.

Enormi Problemi Logistici

Ammesso che la costruzione e la messa in attività del molo non abbia grossi problemi, c’è il problema di come consegnare gli aiuti. Perché tutto l’apparato di sicurezza della Striscia di Gaza è stato bombardato e smantellato. Attualmente a Gaza non ci sono poliziotti o altre figure che potrebbero scortare i camion o le imbarcazioni che arriverebbero dal molo e che potrebbero garantire una ordinata distribuzione degli aiuti.

L’Ostruzionismo di Israele

Sul quotidiano israeliano Haaretz, un funzionario anonimo del governo israeliano ha detto che approva e sostiene il piano americano di costruire un molo temporaneo. Ma sull’invio di aiuti umanitari nella Striscia di Gaza, dall’inizio della guerra, Israele ha una posizione piuttosto ambigua: sebbene negli ultimi mesi abbia messo in atto alcune misure per facilitare l’ingresso degli aiuti, al tempo stesso ne ha messe in atto altre che lo hanno reso più difficile, come per esempio il bombardamento delle postazioni della polizia di Gaza.

Sovranisti Messianici al Comando

In questo senso, Israele – nel cui governo sono presenti ministri estremisti che vogliono impedire l’ingresso di qualunque tipo di aiuti nella Striscia – avrebbe più di un’occasione per rendere complicato anche il piano americano di un porto militare. Per esempio, potrebbe sabotare i controlli degli aiuti a Cipro, oppure rifiutarsi di garantire la sicurezza delle operazioni.

Fonte: https://www.remocontro.it/2024/03/09/morte-per-fame-subito-aiuti-via-mare-a-gaza-tempi-impossibili/

KRYON: LE DONNE DI LEMURIA
Saggezza antica per tempi moderni
di Kryon, Monika Muranyi, Amber Wolf

Kryon: Le Donne di Lemuria

Saggezza antica per tempi moderni

di Kryon, Monika Muranyi, Amber Wolf

Fai anche tu parte della sorellanza lemuriana?

Se ti senti attratto/a da Donne di Lemuria forse la tua Anima Antica è richiamata a riconnettersi con l’essenza divina del Femminile. 

Donne di Lemuria traccia un percorso sulle origini del popolamento di Gaia da parte di donne provenienti da un retaggio divino.

Monika Muranyi ha raccolto tutte le canalizzazioni di Kryon relative all'antica Lemuria e al ruolo delle donne in questo luogo mistico. C'è un capitolo speciale della Dr. Amber (Mele'ha) Wolf, che è la fondatrice della Sorellanza Lemuriana.

La Sorellanza Lemuriana ti invita a risvegliare la tua Akasha Lemuriana e a incarnare il tuo Divino Femminile. Nel cerchio sacro delle Sorelle Lemuriane entrerai in contatto con l'antica saggezza di Lemuria e con gli insegnamenti spirituali delle Madri Stellari Pleiadiane.

Grazie a Monika e Amber, ora abbiamo una maggiore comprensione delle nostre Origini Divine e di come possiamo implementare questa antica saggezza nel mondo moderno di oggi.

"Quando i più grandi Maestri di questo pianeta camminavano sulla Terra, si poteva vedere il femminile all'interno della loro mascolinità. Erano dolci e lo si poteva vedere nei loro occhi. Riflettevano ciò che proveniva dalla loro madre.

Emulare il dolce spirito del femminile del pianeta è il segreto della pace sulla Terra. Voi lo sapete. Sappiate che potete essere qualsiasi cosa. Questo è un semplice messaggio per le donne, che sono la chiave della dolcezza del pianeta".

Canalizzazione della Sorellanza Lemuriana di Kryon

Portland, Oregon - 22 novembre 2014.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *