La prima “Ibernazione Temporanea” per salvare la vita a un essere umano

di Giancarlo Cinini

I dottori dell’Università del Maryland hanno rivelato all’Accademia delle Scienze di New York di essere riusciti a porre un uomo in stato di “animazione sospesa”, una ibernazione temporanea.

Si tratta di un’ibernazione di qualche ora per un paziente gravemente ferito, qualche ora che permette ai medici di operare e se possibile di salvare la vita. Il termine esatto è “suspended animation”, animazione sospesa (da non confondere con la “crioconservazione”). Nella pratica la rianimazione viene ritardata, i vasi sanguigni riempiti di una soluzione che raffredda il corpo e ne blocca il metabolismo. Il paziente viene operato e quindi di nuovo riscaldato.

Finora era stato fatto soltanto su animali. Ma un gruppo medico del Centro medico dell’Università del Maryland, Stati Uniti, come rivelato dal New Scientist, per la prima volta ha sperimentato la tecnica su persone che altrimenti sarebbero andate incontro a morte certa. Se n’è discusso a un simposio dell’Accademia delle Scienze di New York; ancora però non è noto come la procedura sia andata a finire. I risultati, infatti – sperano i medici – saranno annunciati entro la fine del 2020.

L’intero processo è ufficialmente noto con l’acronimo Epr, “Emergency Preservation and Resuscitation”. Non lasciamoci ingannare dalla parola inglese perché tradotto significa: conservazione d’emergenza e rianimazione. La tecnica si può impiegare su persone con arresto cardiaco o con una grave ferita, dovuta a una pugnalata o a una rivoltellata, e dunque con copiose perdite di sangue. In casi del genere, i dottori hanno pochi minuti per intervenire e basse possibilità di garantire la sopravvivenza al ferito. Questo perché a normali temperature il corpo ha bisogno del ricircolo del sangue che fornisce ossigeno alle cellule. Se manca il sangue manca l’ossigeno e il cervello può resistere solo 5 minuti, prima di andare incontro a gravi danni irreversibili.

https://www.panorama.it/wp-content/uploads/2014/03/iberna.jpg

Per questo l’Epr, raffredda il corpo, portandolo a temperature tra i 10° e i 15° C gradi, con una soluzione salina gelida che viene iniettata nei vasi sanguigni, sostituendo del tutto il sangue. A quel punto, l’attività del cervello si ferma, come morto. Il corpo viene dunque sottoposto all’operazione. Ma i medici non hanno a disposizione qualche minuto bensì circa due ore. Una volta conclusa l’operazione, il paziente è riportato a temperature naturali, il sangue reimmesso e praticata la rianimazione.

Per verificare se la tecnica davvero funziona, l’equipe medica condotta da Samuel Tisherman, confronterà dieci casi sottoposti a ibernazione con dieci su cui non è stato possibile eseguire la tecnica. La Food and Drug Administration, ente statunitense supervisore, ha dato il suo nullaosta alla procedura senza consenso, poiché si pratica su pazienti per i quali l’unica alternativa sarebbe la morte. La comunità locale di Baltimora è stata informata ed esiste un sito dove gli abitanti possono comunque negare il consenso al trattamento, nello sfortunato caso che ci si trovino nella situazione che lo richiede.

Tisherman è da tempo che lavora alla possibilità dell’ibernazione. Come ha raccontato a New Scientist, l’idea arriva da lontano, quando un giovane arrivò in ospedale ferito al cuore da un coltello. “Solo qualche minuto prima era un giovane uomo in salute ed eccolo improvvisamente morto. Avremmo potuto salvarlo se solo avessimo avuto abbastanza tempo”. Restano ancora però molti dubbi su cosa possa accadere una volta che il sangue torna a circolare. Potrebbero infatti verificarsi quelli che si chiamano danni da reperfusione (come dopo un’ischemia): il sangue, tornando a circolare, innesca delle reazioni chimiche che possono danneggiare gravemente le cellule.

Articolo di Giancarlo Cinini

Fonte: https://www.altrogiornale.org/la-prima-ibernazione-temporanea-per-salvare-la-vita-a-un-essere-umano/

LE RISPOSTE DEGLI ANGELI - LE CARTE DELL'ORACOLO
44 carte con Miniguida
di Doreen Virtue, Radleigh Valentine

Le Risposte degli Angeli - Le Carte dell'Oracolo

44 carte con Miniguida

di Doreen Virtue, Radleigh Valentine

Gli Angeli hanno sempre una risposta per te.

A volte quel che serve è una risposta rapida, che vada dritta al dunque. Questo mazzo di carte ti offre proprio questo, dando risposte incisive, ma sempre dolci e incoraggianti.

Un mazzo che ti offre gli amorevoli incoraggiamenti degli angeli per compiere le scelte giuste nella tua vita.

Il significato delle carte:

La miniguida inclusa spiega il significato generale di ogni carta del mazzo di carte Le Risposte degli Angeli. Quando vuoi consultare il significato di una carta, trova la pagina corrispondente e leggine l'interpretazione.

La tua saggezza interiore ti dirà quale parte delle informazioni ti riguarda o può suscitarti qualche idea illuminante sulla tua situazione. Ricorda inoltre che l'intuizione è in grado di farti cogliere messaggi degli angeli ancora più specifici, così, mentre leggi, presta attenzione anche ai tuoi pensieri e alle tue emozioni.

Come lavorare con le carte Le Risposte degli Angeli

"Come faccio ad avere come risposta un sì o un no?

Come faccio a sapere con che tempistiche si verificherà un evento?

Voglio parlare con i miei angeli, ma non so leggere le carte. Come faccio ad avere una risposta?

Molto spesso durante i nostri corsi ci troviamo di fronte a queste domande. Spesso le persone vogliono risposte dettagliate alle loro domande, ma come fare quando invece si ha bisogno di una risposta veloce e facile da capire?

Abbiamo creato il mazzo di carte Le Risposte degli Angeli proprio per questo genere di situazioni. Magari quello che ti serve è una risposta stringata, e allora ti basta pescare una carta per avere un'iniezione di sostegno e fiducia in te stesso. O forse stai cercando di decidere tra diverse opzioni e hai bisogno di un segno inequivocabile che ti indichi quale scelta fare. Che la tua preoccupazione riguardi l'amore, il lavoro, la salute o le piccole decisioni quotidiane, queste carte ti permettono di avere le risposte che cerchi in modo semplice e immediato!

Le carte oracolari sono uno strumento antico e di tutto rispetto per entrare in comunicazione con gli angeli. Si basano sulla numerologia pitagorica, secondo la quale tutti i numeri e le immagini hanno frequenze energetiche matematicamente definite.

Non puoi sbagliare con queste carte perché operano in base all'infallibile Legge dell'Attrazione. Ciò significa che le tue domande (o quelle della persona per cui stai leggendo) attraggono sempre le carte perfette per le risposte di cui hai bisogno."

Doreen Virtue

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *