Johanna Maggy: “Vi svelo i miei incantesimi di Benessere”

di Simona Acquistapace

Johanna Maggy, islandese trapiantata a Milano, è insegnante di Pilates e coach olistico. Nel suo primo libro, “Splendere”, racconta i piccoli gesti quotidiani che possono cambiarci la vita.

“Piccoli incantesimi per brillare ogni giorno”: è il sottotitolo del libro Splendere appena pubblicato con Mondadori da Johanna Maggy Hauksdottir. Insegnante di Pilates, health&life coach, guerriera del benessere, entusiasta dello yoga (come si autodefinisce nel suo profilo Instagram), la compagna di Fabio Volo ci racconta le sue strategie per uno stile di vita più consapevole e felice. La parola incantesimo è presente anche nel nome del tuo blog, mothersspell.com.

Che cosa intendi con questo termine?

L’incantesimo fa parte della mia cultura nordica, nella quale elfi e fate sono all’ordine del giorno. Mi riferisco a qualcosa di magico, ma allo stesso tempo concreto: gli incantesimi sono le piccole cose da cui originano i grandi cambiamenti. Se desideriamo trasformare in meglio la nostra vita, non sempre è necessaria una rivoluzione: il primo passo verso il benessere può essere, per esempio, cominciare a prestare attenzione al respiro. È prezioso, naturale, vitale, ma nelle giornate faticose ci dimentichiamo di rilassare le spalle, di allungare il respiro, di approfondirlo e calmarlo.

Ecco, il primo incantesimo è rendere il nostro respiro consapevole ponendo attenzione alla postura del corpo, allontanando le spalle dalle orecchie, inspirando con il petto aperto e disteso, consentendo all’aria di fluire nei polmoni per poi espandersi in ogni direzione, in tutto il corpo. L’obiettivo è semplice: allungare l’inspirazione e l’espirazione, che sarà lenta e continua finché non si saranno svuotati del tutto i polmoni. Non è difficile trovare 3-4 momenti al giorno in cui farlo, meglio quando si è all’aperto, magari mentre si attraversa uno spazio verde. Basta provarci e poi ci si prende gusto. E chissà che non faccia emergere emozioni e non ispiri nuove idee per la propria vita…”.

Sei un’insegnante di Pilates e yoga in forma strepitosa, ma sostieni che non bisogna fare movimento per l’aspetto fisico. Perché, allora?

“Il movimento è un regalo che facciamo a noi stessi, quando ascoltiamo i bisogni del corpo. Cominciamo con il camminare provando a portare l’addome in dentro e verso l’alto. Questo stimolerà il colon e farà lavorare i muscoli dello stomaco. Immaginiamo che la colonna vertebrale si allunghi dal collo verso il cielo e dall’osso sacro fino alla terra. Spalle giù, petto aperto, braccia avanti e indietro… Fare pompare il cuore, sudare, allungare i muscoli è uno dei più bei regali che ci si possa fare: abbiamo un corpo soltanto e solo un corpo felice può splendere”.

Nel libro ci racconti come si mangia a casa tua: cibi sani e piatti semplici, ma cucinati con cura, con attenzione all’educazione alimentare dei tuoi figli. Ti costa sacrificio?

No, credo che desideriamo ciò che siamo abituati a mangiare: se per una settimana ogni giorno mangi una bella insalata, comincerai ad averne voglia, come hai voglia di acqua quando sei abituato a bere. Da quando vivo in Italia, ho imparato ad apprezzare, più della pasta che mi appesantisce, l’incredibile ricchezza e varietà di verdure e la qualità dell’olio di oliva.

Preparo grandi mix di ortaggi, aggiungo sempre semi (girasole, zucca, canapa, sesamo), noci o mandorle e poi legumi o, in alternativa, quinoa, riso integrale, grano saraceno. Alla sera, prediligo zuppe, verdure arrosto o al vapore, spesso con quinoa o patate dolci. Ai nostri bambini, che hanno 5 e 3 anni, dico che sono ingredienti magici che li faranno crescere forti come vichinghi. E in effetti sono entrambi molto forti, piccoli vichinghi-bresciani, come mamma e papà”.

Scrivi: “Sono innamorata della bambina che è dentro di me: è lei che ogni giorno mi tiene connessa alla potenza della natura”. Chi è questa bambina?

Un tempo ero molto dura con me stessa, ipercritica: la mia mente era piena di negatività nei miei confronti. L’immagine della bambina interiore mi ha cambiato la vita. Prova a pensare di camminare mano nella mano con una bimba, di prendertene cura con amore, di nutrirla, di accompagnarla e proteggerla nei momenti difficili, di darle il meglio che hai da offrire.

Quando avrai familiarizzato con questa immagine, pensa che quella bambina sei tu. Ecco, dovremmo avere per noi la stessa cura che abbiamo per quella bambina. E amandoci e rispettandoci, ameremo e rispetteremo gli altri e la nostra madre terra in un modo più consapevole e profondo”.

Articolo di Simona Acquistapace – pubblicato nel n° 26 di Starbene (11 giugno 2019)

Fonte: https://www.starbene.it/benessere/corpo-mente/johanna-maggy-incantesimi/

Libri e varie...
IL GRANDE LIBRO DEL RESPIRO
Esercizi e tecniche per ottenere salute e vitalità, concentrazione e rilassamento
di Donna Farhi

Il Grande Libro del Respiro

Esercizi e tecniche per ottenere salute e vitalità, concentrazione e rilassamento

di Donna Farhi

"Il Grande Libro del Respiro" rappresenta uno strumento preziosissimo che ti permetterà di migliorare il tuo modo di respirare e il tuo benessere.

Tutto ciò che fai, l'energie con cui lo fai, le sensazioni che provi e le scelte che compi sono influenzate dal tuo respiro.

La respirazione influisce sui sistemi respiratorio, cardiovascolare, neurologico, gastrointestinale, muscolare e psichico, oltre ad avere un impatto generale sul sonno, sulla memoria, sul livello di vitalità e sulla concentrazione. Per questo, quando respiri bene crei le condizioni ottimali per godere di salute e benessere.

"Quando sei sottoposto a crescenti livelli di stress psicologico, fisico e biologico hai la sensazione che la tua vita sia diventata come quella di un criceto che corre senza sosta su una piccola ruota, senza alcuna possibilità di fermarla o di scendere"

ALLORA, RESPIRA!

Recuperando la tua piena respirazione, recuperi anche molte altre dimensioni della tua vita.

In questa agevole e pratica guida Donna Farhi offre una proposta di pratica ampia e dettagliata, che ti permetterà di identificare il tuo schema di respirazione scorretta e risvegliare il respiro naturale.

Troverai altresì:

  • chiare descrizioni anatomiche;
  • istruzioni per esperienze guidate;
  • programmi per patologie di salute e interessi specifici;
  • un intero capitolo dedicato al respiro condiviso, per vivere un'intensa esperienza di coppia;
  • oltre 75 foto e disegni.

A seconda che tu abbia bisogno di una spinta energetica o che tu stia cercando un modo sicuro e privo di controindicazioni per fronteggiare lo stress quotidiano, qui troverai la risposta.

La respirazione di ognuno di noi è unica, proprio come l'impronta digitale. E il frutto del nostro vissuto, delle nostre abitudini e del nostro stile di vita, ed è curioso scoprire che tendiamo a circondarci di persone che respirano come noi.

Una respirazione disordinata è un indicatore preciso del fatto che, dentro di noi, non va tutto bene, ed è per questo motivo che, nella maggior parte dei casi, molti dei disturbi più comuni reagiscono positivamente a una rieducazione al respiro.

Studi scientifici dimostrano, ad esempio, che nei pazienti colpiti da attacco di cuore l'utilizzo della respirazione diaframmatica nelle attività quotidiane riduce significativamente le probabilità di essere colpiti da un secondo attacco cardiaco.

Ogni volta che respiriamo il cuore viene massaggiato.

Imparare a respirare bene, come fanno i bambini in modo spontaneo, non è un processo in cui si apprendono tecniche specifiche: è piuttosto un processo di smantellamento - durante il quale si impara a identificare cosa limita l'emergere naturale del nostro respiro - assolutamente alla portata di tutti.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *