Il presidente del Madagascar Andry Rajoelina: “L’Oms ha offerto 20 milioni di dollari per avvelenare la nostra cura naturale contro il Covid 19”

di Cesare Sacchetti

Il presidente del Madagascar Andry Rajoelina, avvisa gli africani di non sottoporsi al prossimo vaccino contro il coronavirus, perchè in grado di uccidere chi lo riceve.

Andry Rajoelina è il nuovo Presidente del Madagascar. L ...

Il presidente del Madagascar Andry Rajoelina: “L’Oms mi ha offerto 20 milioni di dollari per avvelenare la nostra cura naturale a base di Artemisia, controil Covid 19”. In un paese a informazione libera, la denuncia di Rajoelina sarebbe sulle prime pagine dei quotidiani. In un Paese con regime, è proibito parlare dell’enorme giro di corruttele e affari illeciti che ruotano attorno all’OMS. Dopo il siluro lanciato da Trump contro l’OMS, per le omissioni sul Covid-19 e contiguità con la Cina, ne arriva un altro ancora più esplosivo. A sganciarlo è il presidente del Madagascar, Andry Rajoelina, che ha accusato l’OMS di aver cercato di corromperlo con una tangente da 20 milioni di dollari.

A riportare le parole del politico malgascio è stato il quotidiano africano Tanzania Perspective – edizione del 14 maggio (https://greatgameindia.com/who-offered-20m-bribe-to-poison-covid-19-cure-madagascar-president/). Secondo la versione di Rajoelina, l’OMS lo avrebbe raggiunto per offrirgli questa enorme somma di denaro in cambio della manipolazione di una cura contro l’agente patogeno a base di artemisia. L’artemisia è una pianta e viene utilizzata come rimedio naturale contro la malaria con discreti risultati. I medici del Madagascar avrebbero scoperto che la sua somministrazione è effettivamente efficace contro il Covid-19, la cui sintomatologia scomparirebbe nel giro di 10 giorni dalla sua assunzione.

Libri e varie...

Nessun media italiano né internazionale ha riportato le durissime accuse del presidente del Madagascar. “Il mio Paese ha trovato una cura per il coronavirus, ma gli europei mi hanno offerto 20 milioni di dollari per mettere delle tossine in questo rimedio per uccidere i miei amici africani che lo useranno”.

Secondo la versione di Rajoelina, dei rappresentati europei dell’OMS quindi lo avrebbero avvicinato per corromperlo e inquinare la somministrazione naturale dell’artemisia. Ma le accuse del presidente già gravissime non si fermano qui. Il politico malgascio mette anche in guardia gli africani dal non sottoporsi al prossimo vaccino contro il coronavirus perchè in grado di uccidere chi lo riceve.

“Io chiedo a tutti gli africani di non usare il vaccino contro il coronavirus perchè uccide. Venite in Madagascar voi che siete malati. Il mio Paese è pronto a ricevervi con entusiasmo. Il nostro rimedio a base di Artemisia è di colore giallo, non comprate quello di colore verde, perchè questo viene dall’Europa. Gli europei hanno inquinato il nostro rimedio, hanno messo del veleno per uccidere gli africani così come volevano fare con i vaccini ai quali noi ci opponiamo“.

Quando il leader del Madagascar usa l’espressione “europei” si riferisce sempre all’OMS che ha la sua sede a Ginevra, in Svizzera. Il presidente accusa esplicitamente l’organizzazione sanitaria di aver in qualche modo manipolato il rimedio naturale all’artemisia contro il Covid-19 nel tentativo di peggiorare la salute degli africani.

L’OMS ha manifestato fin dal primo momento un esplicito interesse a sviluppare un vaccino contro il coronavirus, piuttosto che raccomandare cure o rimedi naturali. A gennaio, quando ancora non c’era nessuna crisi da Covid, aveva già stipulato accordi con importanti case farmaceutiche, impegnate nella ricerca immunologica contro questo agente virale.

Coronavirus, l'allarme dell'Oms: “Potrebbe non scomparire mai ...

Una cura naturale, tra l’altro piuttosto economica, di fatto comprometterebbe l’enorme giro di affari che ruota attorno al business dei vaccini. L’artemisia sostanzialmente manderebbe in fumo i piani delle grandi multinazionali del farmaco riguardo al coronavirus.

L’Africa è da molto tempo usata come laboratorio per gli esperimenti sui vaccini. Ma Rajoelina parla anche esplicitamente dei danni che i Vaccini hanno procurato agli africani negli anni passati e le sue parole evocano una recente notizia su cui ancora non si è fatta pienamente luce. In un ospedale del Senegal sarebbero stati somministrati vaccini sperimentali contro il Covid-19 a sette bambini del posto (https://lacrunadellago.net/2020/04/12/7-bambini-senegalesi-sono-morti-per-i-vaccini-sperimentali-contro-il-coronavirus/). Gli esiti della sperimentazione sarebbero stati disastrosi, dal momento che i sette bambini sarebbero deceduti in seguito all’inoculazione.

La notizia è stata poi fatta sparire dal sito ghanese che l’aveva originalmente pubblicata, e l’agenzia di stampa francese Agence France-Press, ha sostenuto che non fosse vera, commentando un fatto però che non aveva nulla a che fare con il caso dei bambini morti in Senegal. Nonostante le domande su quanto effettivamente accaduto in Senegal restino senza risposta, non è certamente la prima volta che l’Africa viene utilizzata come laboratorio per esperimenti di immunologia.

Robert F. Kennedy, figlio di Robert Kennedy e nipote del presidente John Kennedy, in un suo articolo pubblicato su Instagram, ha accusato apertamente la casa farmaceutica GlaxoSmithKline, finanziata da Bill Gates, di aver procurato la morte di 151 bambini africani deceduti in seguito alla somministrazione di un vaccino sperimentale contro la malaria. (https://www.fort-russ.com/2020/04/robert-f-kennedy-jr-exposes-bill-gates-vaccine-dictatorship-plan-cites-gates-twisted-messiah-complex/). Gli altri bambini invece che non sono morti hanno riportato gravissimi effetti collaterali tra i quali paralisi e convulsioni febbrili.

La denuncia di Rajoelina sembra quindi prendere spunto dagli esperimenti condotti in Africa dall’OMS e dalle multinazionali del farmaco che hanno compromesso la salute di moltissimi africani.

Il presidente ha rilasciato un’altra intervista a France24, alla quale ha confermato l’efficacia della cura all’artemisia e allo stesso tempo denuncia il pregiudizio contro il suo Paese per la sua mancata somministrazione. (https://www.youtube.com/watch?v=Qp7KB-rY1Aw). “Credo che il problema è che il rimedio viene dall’Africa e non possono ammettere che un Paese come il Madagascar ha ideato questa formula per salvare il mondo. Qual è realmente il problema con Covid-organics? Potrebbe essere che non sta bene che un Paese come il Madagascar, il sessantatreesimo Paese più povero al mondo, abbia ideato questa formula che può aiutare a salvare il mondo? Se non fosse il Madagascar, e se fosse un Paese europeo che avesse realmente scoperto questo rimedio, ci sarebbero tanti dubbi? Non lo credo”.

Dopo queste parole, sono trapelate indiscrezioni dai servizi di Paesi africani su un piano per uccidere il presidente del Madagascar, divenuto troppo scomodo per le lobby delle case farmaceutiche, intenzionate solamente a produrre un vaccino contro il Covid. (https://www.thenigerianvoice.com/news/288081/plot-to-assassinate-president-andry-rajoelina-of-madagascar.html)

In un Paese con un’informazione libera, la denuncia di Rajoelina sarebbe sulle prime pagine dei quotidiani. In un Paese con un’informazione di regime, è invece proibito parlare dell’enorme giro di corruttele e affari illeciti che ruotano attorno all’OMS.

Articolo di Cesare Sacchetti

Riferimenti:

  • https://lacrunadellago.net/2020/05/20/il-presidente-del-madagascarloms-mi-ha-offerto-20-milioni-di-dollari-per-avvelenare-la-cura-contro-il-covid/
  • https://greatgameindia.com/who-offered-20m-bribe-to-poison-covid-19-cure-madagascar-president/
  • https://www.ambientebio.it/coronavirus/cura-del-madagascar-ci-sono-stati-offerti-20-milioni-di-dollari-per-corrompere-il-covid-organics-presidente-rajoelina-video/
  • https://www.paeseroma.it/2020/05/18/madagascar-tangente-di-20-milioni-di-dollari-per-avvelenare-i-farmaci-anti-covid/
  • https://www.youtube.com/watch?v=W5OYwdn_gh8

Fonte: https://laviadiuscita.net/il-presidente-del-madagascar-andry-rajoelina-loms-mi-ha-offerto-20-milioni-di-dollari-per-avvelenare-la-nostra-cura-naturale-contro-covid19/

Libri e varie...
BAMBINI SUPER VACCINATI
Saperne di più per una scelta responsabile
di Eugenio Serravalle

Bambini Super Vaccinati

Saperne di più per una scelta responsabile

di Eugenio Serravalle

Eugenio Serravalle, medico specialista in Pediatria Preventiva, Puericultura e Patologia Neonatale, da quasi trenta anni visita bambini e cerca di curarli "in scienza e coscienza". Per molti anni ha vaccinato i bimbi, convinto dell'utilità dell'immunizzazione di massa.

Ma nel corso della sua attività ha avuto modo di incontrare bimbi non vaccinati, rendendosi conto che aveva accettato senza riserve e riflessioni il concetto secondo cui i vaccini sono sempre efficaci e sicuri. Iniziando a vedere questa pratica con occhi diversi, ha cominciato a porsi domande sulle vaccinazioni, cercando risposte non conformiste o obbedienti a logiche di routine, studiando quanto disponibile nella letteratura scientifica internazionale, mettendo a confronto dati e ricerche cliniche.

Questo testo è la risposta di anni di studi, di riflessioni e di attento interesse pediatrico, per poter dare davvero la possibilità ai genitori di compiere scelte responsabili per la salute dei propri figli.

 

Introduzione - Bambini Super Vaccinati

Da quasi trenta anni visito bambini, e cerco di curarli "in scienza e coscienza". Durante gli studi universitari ho appreso la pratica vaccinale. E per molti anni ho vaccinato i bimbi affidati alle mia cure con ogni vaccino disponibile, convinto dell'utilità dell'immunizzazione di massa.

Ho dedicato buona parte del mio tempo ai bambini, ai miei pazienti, spinto dalla voglia di andare al fondo dei problemi, senza fermarmi alla superficie, mantenendo uno spirito critico. Nel corso della mia attività ho avuto modo di incontrare bimbi non vaccinati, e ho iniziato a rendermi conto che avevo accettato senza riserve e riflessioni il concetto secondo cui i vaccini sono sempre efficaci e sicuri.

Ho cominciato a constatare che la frequenza delle malattie pediatriche più comuni erano ridotte nei bimbi non vaccinati rispetto a quelli sottoposti alle vaccinazioni. Ho conosciuto genitori i cui figli si erano ammalati gravemente, o che addirittura erano morti a causa della somministrazione di un vaccino.

Ho iniziato a vedere questa pratica con occhi diversi, ho dato altre interpretazioni alle malattie che avevo visto insorgere dopo la vaccinazione, provocate a volte anche da me, e che non avevo messo in relazione al vaccino.

Ho cominciato a pormi altre domande, a cercare risposte non conformiste o obbedienti a logiche di routine, studiando quanto disponibile nella letteratura scientifica internazionale, mettendo a confronto dati e ricerche cliniche...

Continua a leggere : > Introduzione - Bambini Super Vaccinati

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.