Il mare si ritira dalle coste, si teme una anomalia magnetica del pianeta

Dopo il passaggio dell’Uragano Irma misteriosamente si sono ritirate le acque dell’Oceano Atlantico su diverse spiagge. Il fenomeno è stato documentato sia a Tampa, in Florida, che alle Bahamas.

oceano si ritiraIn Messico, dopo la scossa tellurica di 8.1 gradi Ritcher, il mare si è ritirato in maniera tanto brusca quanto imprevista, spaventando e mettendo in allarme gli abitanti della zona costiera. Non è normale, qualcosa di misterioso sta influenzando il mare, gli oceani.

Le persone che hanno avuto la possibilità di osservare il fenomeno del ritiro della acque del mare, sono rimaste basite e nello stesso tempo terrorizzate. La gente del posto si interroga sulle possibili motivazioni di quanto sta succedendo: nel giro di pochi minuti, infatti, il mare si è ritirato in modo improvviso, mentre i bagnanti non hanno potuto fare altro che guardare quel che stava capitando.

Un fenomeno simile è stato registrato ad Agosto anche in Ucraina, esattamente a Mariupol (vedi il video sotto) dove il mare si è ritirato di oltre 150 metri. Non crediamo che sia stato un uragano o un terremoto a far ritirare il mare anche in Ucraina. Questo fenomeno del ritiro delle acque degli oceani viene registrato in tutto il mondo e gli scienziati cercano di dare spiegazioni senza nessuna prova alla mano.

È interessante notare che anche lungo le spiagge del Guatemala è stato registrato il ritiro delle acque dell’Oceano, in seguito al terremoto di M 8.2 che ha colpito il Messico il 7 settembre 2017. La gente è terrorizzata perchè il mare ha cominciato a ritirarsi di 150 poi 200 e addirittura di quasi un miglio e teme che stia per accadere qualcosa di grosso e che tutto questo sia sinonimo di uno tsunami o di una anomalia magnetica del pianeta.

Video: 

https://youtu.be/li1vLIwqlEE

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: http://thedayafter2012.blogspot.it/2017/09/il-mare-si-ritira-dalle-coste-la-gente.html 

QUANDO SI SCATENA L'INFERNO
Cosa ti serve per essere autosufficiente e sopravvivere in caso di disastro
di Cody Lundin

Quando si Scatena l'Inferno

Cosa ti serve per essere autosufficiente e sopravvivere in caso di disastro

di Cody Lundin

Come ti comporteresti di fronte ad un uragano, un terremoto, un’inondazione, una carestia, un tornado…? Cosa faresti se una catastrofe dovesse avvenire nelle vicinanze della tua casa o del tuo luogo di lavoro?

L’esperto di sopravvivenza e famoso volto della televisione Cody Lundin ti spiega, in maniera chiara e approfondita, come affrontare questi momenti, sia dal punto di vista psicologico che da quello pratico.

Quando si scatena l’inferno è una vera e propria guida alla sopravvivenza e all’autosufficienza: descrive come superare ansie e paure, in che modo preparare un kit di pronto soccorso, cosa fare per depurare l’acqua, realizzare un rifugio e ripararsi dalla radioattività.

Ma non solo! L’autore ti suggerisce anche quali beni acquistare e tenere sempre a casa e ti insegna a confezionare in maniera autonoma molti prodotti indispensabili per la sopravvivenza, che potrebbero non essere più disponibili nei negozi convenzionali dopo un eventuale disastro.

Lundin mette a disposizione, in queste pagine, tutte le sue straordinarie conoscenze per cavarsela in situazioni estreme in occasione delle quali l’uomo contemporaneo, ormai schiavo della tecnologia e non più capace di vivere in maniera naturale, difficilmente riuscirebbe a sopravvivere.

Quest’opera rappresenta un’ancora di salvezza per tutte le persone dalla mente aperta, che sanno cogliere i segnali del nostro tempo, e a quali sta a cuore la propria vita e quella della propria famiglia.

...