L’Identikit delle vittime

di Federico Giuliani

L’età media dei deceduti è 78 anni e molti di loro avevano malattie pregresse. Il virus ha ucciso solo 15 persone senza malattie croniche pregresse.

Coronavirus in Calabria: l'aggiornamento di oggi 29 marzo 2020

Un report dettagliato e approfondito che passa in rassegna le vittime provocate dal nuovo coronavirus in Italia e ne mette in evidenza le caratteristiche: è questa l’ultima fatica dell’Istituto Superiore di Sanità.

Lo studio dell’Iss ha analizzato “ai raggi x” ben 6801 delle 10.023 vittime registrate nel nostro Paese dall’inizio dell’epidemia al 29 marzo.

L’Iss ha evidenziato come l’età media dei pazienti positivi al coronavirus, e poi deceduti a causa del contagio, sia di 78 anni. La fascia in cui si muore di più è incastonata in una parentesi che va tra i 70 e gli 89 anni. Le donne del campione decedute ammontano a 2012, cioè il 20,6% del totale preso in esame. La loro età media è più alta rispetto a quella degli uomini: 82 anni contro i 78 dei maschi.

Tra le altre informazioni significative, il report dell’Iss ha anche analizzato gli esami effettuati su 710 morti con malattie croniche pregresse, cioè diagnosticate prima del contagio. Ebbene, tra coloro che non sono riusciti a vincere la battaglia contro il virus, il numero medio di patologie riscontrate è stato di 2,7. Soltanto 15 persone non presentavano alcuna malattia pregressa: 151 una soltanto, 184 due e 360 (ovvero il 50,7%) tre o più malattie.

Quali sono le malattie più diffuse? Le più frequenti sono state ipertensione, diabete mellito e cardiopatie. L’Iss ha illustrato anche i sintomi più comunemente osservati nelle persone contagiate ricoverate e poi decedute. Febbre e difficoltà respiratorie sono al primo posto; alle loro spalle, tosse, diarrea e sangue misto a tosse. Il 6,4% delle persone non presentava alcun sintomo al momento del ricovero in ospedale (e non si capisce perché vi erano state portate e poi ricoverate…).

Articolo di Federico Giuliani

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: https://www.ilgiornale.it/news/cronache/coronavirus-report-iss-ecco-lidentikit-delle-vittime-1847477.html

IL POTERE DELLA DEA - ORACOLO
Cofanetto con 52 carte e guida esplicativa
di Colette Baron-Reid

Il Potere della Dea - Oracolo

Cofanetto con 52 carte e guida esplicativa

di Colette Baron-Reid

Il "Il Potere della Dea - Oracolo", in tutte le sue forme, ti esorta ad aprirti e a riconnetterti con l'univer­so.

Colette Baron-Reid, nel suo viaggio verso la presa di coscienza e la manifestazione feconda, getta un ponte ideale tra la dimensione terrena e quella mistica.

Le interpretazioni delle 52 carte consacrate ad altrettante dee, distillato della sapienza di tutte le culture del mondo, ti aspettano in questo libro e non mancheranno di stupirti.

L'autrice, nel suo viaggio verso la presa di coscienza e la manifesta­zione feconda, getta un ponte ideale tra la dimen­sione terrena e quella mistica.

Con questo oracolo, invoca gli aspetti della Grande Dea che potranno donarti la forza di progredire e di evolverti nella per­sona che hai sempre voluto essere.

Considera questo mazzo come un gesto d'amore per te, che ti accompagnerà nel pro­cesso di guarigione, di apprendimento e di co-creazione di un modo più giusto.

Crea uno spazio sacro, per meditare e per lavorare con questo oracolo. Scegli un'area della tua casa e circondala di cose belle.

Ogni volta che consulterai l'oracolo, prima di mescolare il mazzo recita la seguente preghiera per centrarmi:

"Grande Dea, ti offro il mio intento di aprirmi per ricevere la tua saggezza e la tua guida, per il bene supremo di tutti. Mostrami solo la verità, e come posso servire al meglio i tuoi scopi. Donami la Luce. Sono aperta all'ascolto di tutte le dee che si presenteranno a me. Amen".

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *