Entro 6 mesi Amazon consegnerà i Pacchi con i Droni

di Marcello Pamio

Il Futuro distopico è tra noi…

Per la prima volta al mondo Amazon inizierà a consegnare pacchi tramite drone, entro la fine di questo anno. Sono in attesa dell’approvazione.

Il test pilota a Lockeford, una cittadina californiana, dove i clienti saranno i primi a ricevere le merci consegnate per via aerea direttamente a casa!

Amazon ne parla da anni ma ha dovuto affrontare ritardi e battute d’arresto per la complessità del sistema, anche perché i droni sono programmati per mollare i pacchi nei cortili e lo faranno volando “oltre la linea di vista”, cioè non dovranno essere controllati da nessuno: utilizzeranno l’Intelligenza Artificiale e sensori per evitare aerei, persone, animali e ostacoli. Scopo? Consegnare le merci in meno di un’ora dall’ordine!

Già il bipede umano non si muove più: non cammina perché usa protesi artificiali (bici e monopattino elettrici, hoverboard) e a breve non dovrà neppure schiodarsi dalla tv, 24h su 24, perché ci penserà Amazon a portare tutto direttamente a casa.

Diamo il benvenuto al futuro distopico…

Articolo di Marcello Pamio

Riferimenti: https://www.bbc.com/news/business-61790085

Fonte: https://t.me/marcellopamio

ARCHETIPI. LA CHIAVE PER COMPRENDERE L'UNIVERSO
Quaderni del lavoro su di sé
di Corrado Malanga

Archetipi. La Chiave per Comprendere l'Universo

Quaderni del lavoro su di sé

di Corrado Malanga

Che cosa sono gli archetipi? Come vanno interpretati? A cosa servono? Gli archetipi sono i mattoni con cui è costruito e si costruisce l'Universo, regolano tutto. Se si capiscono gli archetipi, si saprà comunicare con l'Universo.

Il professor Corrado Malanga, già autore di "TCT - La Coscienza Ritrovata" e "Io e Dio", ha scritto "Archetipi. La Chiave per Comprendere l'Universo" su espressa richiesta di molti lettori che desideravano avere ragguagli sul termine "archetipo": cosa fosse, come dovesse essere interpretato, a cosa servisse, e così via.

L'autore ha scritto questo lavoro con l'intento di chiarire le idee ai lettori, tuttavia parlare precisamente di archetipi non è possibile se non in modo archetipico, cioè incomprensibile all'interpretazione del lobo sinistro del nostro cervello.

Egli ha dovuto pertanto usare dei trucchi per farsi capire, inoltre in alcuni passaggi ha dovuto utilizzare un linguaggio forse troppo simbolico e quindi di difficile interpretazione. Ma se il lettore farà lo sforzo di arrivare fino in fondo, scoprirà di non aver perso tempo.

Gli archetipi entrano nella vita di tutti i giorni non solo nella descrizione della realtà che siamo abituati a percepire, ma anche nella descrizione olistica dell'Universo stesso, essendo gli archetipi sia in grado di interagire con il lobo sinistro del cervello, atto a manipolare lo Spazio, il Tempo e l'Energia, sia di essere ben interpretati soprattutto dal lobo destro, che è in grado di gestire le emozioni.

Avere dunque a disposizione degli strumenti non solo per distinguere la Realtà Virtuale da quella reale, ma per decodificare tutti e due questi aspetti della nostra esistenza, vuol dire poter capire cosa abbiamo attorno a noi e interagire meglio e in modo più completo con il "resto" della Creazione.

"Archetipo" significherebbe: primo esemplare assoluto e autonomo, modello primitivo delle cose del quale le manifestazioni sensibili della realtà non sono che filiazioni o imitazioni. Archetipo viene inteso anche con il significato di Idea.

Per Carl Gustav Jung, archetipo è il contenuto dell'inconscio collettivo, cioè le idee innate o la tendenza a organizzare la conoscenza secondo modelli predeterminati innati. In lingua greca antica archetipo vuol dire, infatti, "primo esemplare".

Questo piccolo libriccino appartiene alla nuova collana di tascabili "Quaderni del lavoro su di sé", curata da Riccardo Geminiani. 

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *