Banca canadese Lancia una Carta di Credito legata alle “Emissioni di Carbonio”

Una banca canadese ha lanciato una carta di credito che tiene traccia della cosiddetta “impronta carbonica” di un cliente.

La banca consiglierà inoltre i clienti su come limitare la loro impronta di carbonio. “In qualità di cooperativa finanziaria di proprietà dei soci, riteniamo che sia nostro compito fare tutto il possibile per aiutare, soprattutto quando si tratta delle decisioni che le persone prendono con i loro soldi”, ha dichiarato Jonathan Fowlie, Chief External Relations Officer di Vancity.

“Questo strumento fornirà ai titolari di carte di credito Vancity Visa preziose informazioni sui loro acquisti e consentirà loro di collegare le loro decisioni di spesa quotidiane al cambiamento che vogliono vedere nel mondo” (le buffonate green… – nota di conoscenzealconfine).

Secondo una ricerca condotta da Visa, oltre il 50% dei canadesi è interessato a monitorare la propria impronta di carbonio. L’idea che si sta facendo qualcuno, tuttavia, è che questo sistema verrà utilizzato per limitare gli acquisti una volta superate le soglie stabilite. Stabilite da chi poi, è un’altra questione – la stessa banca? Lo Stato? Che differenza c’è a questo punto?

Come riportato da Renovatio 21, una banca australiana, la Commonwealth Bank (CBA), ha iniziato a collegare le transazioni dei clienti all’impronta di carbonio. Si tratta, in pratica, del nuovo green pass, quello per l’emergenza ambientale.  Ed esso, stavolta, andrà a pescarvi direttamente nelle tasche, e a inibirvi ulteriori libertà fondamentali, come quelle di acquistare quel che si vuole (per esempio, una bistecca invece che una busta di farina di grillo).

Abbiamo imparato il funzionamento di questa ingegneria sociale dal Covid: una volta accettata l’esistenza dell’emergenza, ogni limitazione, sia pur apertamente incostituzionale, diviene legittima. Di qui l’implementazione di una meccanica “premiale” per i vostri comportamenti (sistema di credito sociale), in modo completamente sganciato da diritti e leggi precedenti.

Qui il vostro conto in banca diventa non solo un sistema di sorveglianza, ma anche di controllo e punizione. Questo è il destino di tutto il danaro – dall’euro digitale allo yuan digitale a quelle che chiamano CBDC (valute digitali delle banche centrali) i cui progetti sono ovunque, dall’Australia all’Ucraina, dallo Sri Lanka alla Svizzera – divenire software, divenire danaro programmabile, in grado di guidare e inibire le scelte del cittadino.

Renovatio 21 ha da diverso tempo sottolineato come, non per nulla, il sistema su cui si basa il green pass è il medesimo sul quale correrà l’euro digitale, considerato “inevitabile”. Un sistema informatico iniziato, casualmente, ben prima della pandemia, ma al quale quest’ultima ha dato finalmente concrezione definitiva.

Per quanto riguarda la questione ambientale, anche qui già tutto è stato scritto. Di tracciamento dei consumi attraverso sensori e computer si è parlato apertamente quest’anno al World Economic Forum di Davos, la base dichiarata del “Grande Reset”.

Qui si è avuto il caso del presidente del gruppo cinese Alibaba Group, J. Michael Evans, che durante un panel del WEF si è vantato dello sviluppo di un “tracker individuale dell’impronta di carbonio” per monitorare ciò che fa il cittadino: viaggi, acquisti, cibo, ogni attività finisce nella “piattaforma”.

Impronta ecologica

Chiediamo al lettori che si dicono o dicevano ambientalisti: avete capito, una volta per tutte, cosa significa la “questione ambientale”, il “cambiamento climatico”, lo “zero-carbonio” etc.?

Avete capito che tramite l’emergenza ambientale vi rinchiuderanno in casa, affameranno e sottometteranno come pare a loro? Avete compreso, una volta per tutte, che l’ambientalismo è uno strumento della Necrocultura?

Fonte: https://www.renovatio21.com/banca-lancia-una-carta-di-credito-legata-alle-emissioni-di-carbonio/

LA RIVOLUZIONE DEL GLUCOSIO
Come controllare i livelli di zucchero nel sangue per perdere peso, abbattere la fame e avere più energia. Con autotest e 10 sorprendenti trucchi nutrizionali
di Jessie Inchauspe

La Rivoluzione del Glucosio

Come controllare i livelli di zucchero nel sangue per perdere peso, abbattere la fame e avere più energia. Con autotest e 10 sorprendenti trucchi nutrizionali

di Jessie Inchauspe

Lo sapevi che regolare la curva del glucosio è l'azione più efficace che puoi fare per la tua salute?

Quasi il 90% della popolazione soffre di un eccesso di glucosio nel sangue, e la maggior parte nemmeno lo sa.

I sintomi? Attacchi di fame, stanchezza cronica, sbalzi di umore, problemi alla pelle, invecchiamento precoce, infertilità… e un aumento, nel tempo, del rischio di malattie infiammatorie come patologie cardiovascolari, cancro, Alzheimer e diabete.

Con un approccio scientifico rigoroso e un metodo innovativo costruito in anni di ricerche, Jessie Inchauspé ci spiega perché i picchi di glucosio sono pericolosi e come possiamo contenerli, senza rinunciare al piacere del cibo. Dolci e carboidrati inclusi.

Perdere peso senza fatica:

  • Mangiare gli alimenti nel giusto ordine per dimagrire senza rinunciare ai piatti preferiti
  •  L’ingrediente segreto per godersi un dolce senza conseguenze
  •  Modificare la colazione del mattino per eliminare gli attacchi di fame e trasformare la stanchezza in energia

La biochimica Jessie Inchauspé analizza l’azione del glucosio sul nostro corpo, trovando le giuste soluzioni nutrizionali contro le malattie più diffuse.

Non c’è modo più rapido ed efficace per perdere peso, abbassare la pressione e migliorare la salute che appiattire la curva del glucosio. Bastano alcuni trucchi legati all’alimentazione (e puoi mangiare quello che vuoi)!

  • Mangiare i cibi nell’ordine giusto
  • Iniziare sempre con un antipasto verde
  • Smettere di contare le calorie
  • Appiattire la curva della colazione
  • Scegliere uno zucchero qualsiasi, sono tutti uguali
  • Meglio un dessert che uno spuntino
  • Un sorso d’aceto prima di mangiare
  • Muoversi dopo mangiato
  • Scegliere snack salati
  • Vestire i carboidrati
...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.