• Se cerchi un libro o un prodotto BIO, prova ad entrare nel sito di un nostro partner, Macrolibrarsi, il Giardino dei Libri, sosterrai così il nostro progetto di divulgazione. Grazie, Beatrice e Mauro
    Canale Telegram

Il 75% dei detriti che orbitano intorno a Terra non sono riconducibili ad oggetti conosciuti

Un interessante sondaggio condotto da ricercatori dell’Università di Warwick, ha scoperto che il 75% dei detriti spaziali che orbitano intorno al nostro pianeta, non possono essere ricondotti ad oggetti noti, presenti nei cataloghi pubblici dei satelliti artificiali.
Questo significa che intorno al nostro pianeta girano molti oggetti di cui ignoriamo l’origine, alcuni, probabilmente lanciati a scopi militari, altri appunto di origine non sconosciuta.
Gli stessi astronomi che hanno condotto il sondaggio, spiegano che c’è bisogno di indagini più regolari effettuate anche con i telescopi, per cercare di quantificare al meglio i rischi relativi a questi pezzi vaganti che orbitano intorno alla Terra. Tutti questi detriti rappresentano infatti dei potenziali pericoli per i satelliti che operano ancora.
In questo caso i ricercatori hanno cercato i detriti più piccoli e quelli più scarsamente riflettenti, fondamentalmente quelli più difficilmente individuabili. I ricercatori hanno utilizzato il più grande catalogo pubblico degli oggetti spaziali, quello della rete di sorveglianza spaziale globale (SSN) statunitense…

Vai all’articolo

Spazio, quei Segnali Misteriosi provenienti da un’altra galassia: una Civiltà Aliena sta lanciando messaggi?

Dietro i misteriosi segnali dello spazio profondo che chiamiamo fast radio burst (Frb) sembra esserci uno schema ben preciso. I ricercatori del Canadian Hydrogen Intensity Mapping Experiment, hanno per la prima volta trovato un Frb che si ripete su un ciclo regolare.
Gli studiosi hanno scoperto che ogni 16.35 giorni il segnale chiamato FRB 180916-j0158 + 65, segue uno schema simile: per 4 giorni emette uno o due scoppi all’ora per poi non farsi sentire per 12 giorni. Questo modello è “un indizio importante sulla natura di questo oggetto”, scrivono i ricercatori su arXiv.
Gli scienziati non sanno ancora spiegare gli Frb. Sappiamo che si manifestano come impulsi radio transitori, con durata di pochi millisecondi. Si tratta di lampi molto luminosi provenienti da regioni del cielo esterne alla Via Lattea…

Vai all’articolo

Rilevati 72 segnali extraterrestri da galassia nana: sono ripetitivi… Civiltà Aliena?

I ricercatori dell’università della California a Berkeley hanno scoperto 72 strani segnali durante la decodifica di 400 terabyte di informazioni radio, provenienti da una galassia nana che si trova ad una distanza di 3 miliardi di anni luce dalla Terra.
La fonte del segnale, indicata dagli scienziati come FRB 121102, è unica nel suo genere, in quanto le onde radio arrivano con frequenza regolare e rapida.
Come riportato dall’edizione russa della BBC, i segnali rilevati sono degli impulsi radio veloci ma chiaramente percepibili. Qualcosa di simile era stato già osservato dagli astrofisici nel 2007, quando un lampo radio veloce è stato scoperto da un’equipe di ricercatori, guidata dal professore dell’Università della West Virginia, Duncan Lorimer…

Vai all’articolo