Lavrov parla dei Laboratori Ucraini che stavano sviluppando Armi biologiche

di Cesare Sacchetti

La Russia sta assestando dei colpi tremendi a quel grumo di potere atlantista che ha utilizzato l’Ucraina per portare avanti i peggiori traffici del pianeta.

Il ministro degli Esteri russo, Lavrov, fornisce informazioni aggiuntive sui laboratori ucraini che stavano sviluppando armi biologiche. Queste strutture si trovavano in particolar modo a Kiev e a Odessa.

Nel 2005, l’allora sconosciuto senatore Barack Obama si recò in visita proprio a Kiev e ad Odessa per visitare questi laboratori. Il Pentagono ha finanziato e coordinato direttamente le “ricerche” condotte in questi centri. Lo scopo non era null’altro che quello di creare degli agenti patogeni letali in grado di sterminare solamente la popolazione russa.

La Russia non ha soltanto denunciato al mondo intero gli intenti criminali dello stato profondo di Washington in Ucraina. La Russia sta assestando dei colpi tremendi a quel grumo di potere atlantista che ha utilizzato l’Ucraina per portare avanti i peggiori traffici del pianeta.

L’Ucraina è un vero e proprio spartiacque che ha dato il colpo di grazia all’ordine liberale globale uscito dalla seconda guerra mondiale. Siamo entrati in una nuova fase storica dove i rapporti internazionali non sono più fondati sul dominio del braccio militare del mondialismo, la NATO. La stagione del mondo unipolare è giunta definitivamente al termine. Siamo entrati nell’era del mondo multipolare.

Articolo di Cesare Sacchetti

Riferimenti: https://t.me/bioclandestine/70

Fonte: https://t.me/cesaresacchetti

TECNOSCHIAVI
Controllo totalitario: comprenderne il meccanismo per restare liberi
di Marco Della Luna

Tecnoschiavi

Controllo totalitario: comprenderne il meccanismo per restare liberi

di Marco Della Luna

Un libro per difendersi dalla manipolazione e dal controllo dei poteri forti.

Nel corso della storia, la politica “profonda”, di lungo termine, lavora a porte chiuse, porta avanti i suoi piani in forma coperta, cioè non dichiarata all’opinione pubblica.

Essa sta procedendo lungo cinque esigenze primarie:

  • concentrazione e privatizzazione della sovranità monetaria con indebitamento inestinguibile, quindi sottomissione della società alle oligarchie finanziarie sovranazionali;
  • trasformazione culturale e morale delle popolazioni mediante la dissoluzione delle figure e dei valori di riferimento antropologici e biologici;
  • migrazione e mescolamento etnico con eliminazione delle sovranità nazionali e delle identità storico-culturali;
  • controllo elettronico e modificazione biologica della popolazione per dichiarate esigenze di sicurezza, integrazione sociale e fiscale mediante farmaci, alimenti, droghe, vaccini;
  • relativizzazione e svalutazione giuridica della specie umana mediante la ibridazione/sostituzione con la macchina (cyborg, intelligenza artificiale) e con gli animali (chimere).

Tutto questo è sostenuto dalla elaborazione e imposizione di una ideologia e di un lessico che distorcono la realtà in atto impedendo un modello diverso: il pensiero unico e il suo linguaggio “politicamente corretto”. È quindi urgente svelare le modalità con cui la tecnocrazia finanziaria reagisce alla destabilizzazione socioeconomica ed ecologica che essa stessa ha provocato nel mondo.

Fino ad ora, anche i pensatori più critici hanno omesso di additare gli autori e gli strumenti concreti della trasformazione dell’umanità in corso. Eppure, si conoscono gli uni e gli altri… E si conosce anche ciò che può infrangere i loro piani.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *