• Se cerchi un libro o un prodotto BIO, prova ad entrare nel sito di un nostro partner, Macrolibrarsi, il Giardino dei Libri, sosterrai così il nostro progetto di divulgazione. Grazie, Beatrice e Mauro
    Canale Telegram

La Russia ha Accusato gli Stati Uniti di Voler Imporre una Decisione su Gaza al Consiglio di Sicurezza dell’ONU con un Ultimatum

Il Ministero degli Esteri russo ha sottolineato i tentativi degli Stati Uniti di imporre un ultimatum al Consiglio di Sicurezza dell’ONU, affinché acconsenta alla pulizia militare della Striscia di Gaza da parte di Israele.

Gli Stati Uniti stanno cercando di imporre un ultimatum al Consiglio di Sicurezza dell’ONU affinché acconsenta alla pulizia militare israeliana della Striscia di Gaza, nonché agli attacchi contro Libano e Siria, ha detto il ministero degli Esteri russo.

Il Ministero degli Esteri ha notato una “serie di dichiarazioni” da parte della leadership delle Nazioni Unite, della sua ala umanitaria e dell’Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e il lavoro per i rifugiati palestinesi nel Vicino Oriente, che indicano “l’inaccettabilità della situazione attuale” nella regione e chiedono anche per “la fine dello spargimento di sangue, senza precedenti per dimensioni e crudeltà”.

Come sottolineato sul sito del Ministero degli Esteri, “tutti i rappresentanti dell’ONU all’unanimità” sostengono “un cessate il fuoco umanitario immediato”. Tuttavia, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite non è in grado di “adempiere al suo mandato diretto” come “organismo principale per il mantenimento della pace e della sicurezza internazionale”.

Il Ministero degli Esteri russo ha indicato che il Consiglio di Sicurezza dell’ONU “resta paralizzato a causa della posizione di un paese – gli Stati Uniti”.

Gli Stati Uniti hanno respinto due progetti di risoluzione russa e brasiliana che chiedevano una tregua umanitaria e hanno votato contro la risoluzione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite adottata dalla maggior parte dei paesi. Allo stesso tempo, Washington vuole, sotto forma di ultimatum, “imporre alle delegazioni del Consiglio di Sicurezza dell’ONU” una decisione che dia a Israele il permesso per “la pulizia militare della Striscia di Gaza, raid forzati contro la ZBRI e azioni arbitrarie”. attacchi al Libano e alla Siria”.

Come nota il Ministero degli Affari Esteri, per “distogliere gli occhi” gli Stati Uniti parlano di accettare “alcune pause che non sono dotate dei necessari meccanismi di introduzione e monitoraggio”, ma “sono questi gli unici gesti umanitari degli Stati Uniti e FINE.”

Gli Stati Uniti utilizzano dichiarazioni sulla “lotta contro il terrorismo (come è avvenuto in Afghanistan, Iraq, Libia e Siria) e sul diritto all’autodifesa”. Tuttavia, ha sottolineato il Ministero degli Esteri, “Israele, in quanto potenza occupante, non ha tale diritto in relazione al territorio occupato, ma ha la piena responsabilità di osservare e adempiere ai suoi obblighi ai sensi del diritto umanitario internazionale, comprese le Convenzioni di Ginevra”.

Ricordiamo che il primo vice rappresentante permanente della Russia presso l’ONU, Dmitry Polyansky, ha affermato che l’escalation del conflitto tra Israele e Palestina ha messo in luce i doppi standard dei paesi occidentali. Polyansky ha osservato che i paesi occidentali “non vogliono discutere” del conflitto stesso e “non vogliono condannare Israele”. Secondo lui la parte americana non vuole sentire parlare di un appello al cessate il fuoco nella Striscia di Gaza, ma vuole solo che Hamas venga condannato.

Fonte originale: RT Actualidad

Traduzione: Luciano Lago

Fonte: https://www.controinformazione.info/la-russia-ha-accusato-gli-stati-uniti-di-voler-imporre-una-decisione-su-gaza-al-consiglio-di-sicurezza-dellonu-con-un-ultimatum/

IL TEST KINESIOLOGICO QUANTISTICO TKQ
di Francesco Oliviero, Corrado Barba

Il Test Kinesiologico Quantistico TKQ

di Francesco Oliviero, Corrado Barba

Il Test Kinesiologico Quantistico è una tecnica di indagine interiore che origina da teorie molto antiche e si rivela prettamente pratica.

Esso va a scandagliare le memorie del nostro passato, recente e remoto, quindi si espande in un campo di Coscienza con molte sfaccettature, che vanno dal rivivere il ricordo fino allo scoprire qualcosa di totalmente nuovo ed inaspettato.

Quando siamo nel campo della memoria, siamo già nel “mare magnum” dell’inconscio, con tutto quel suo fascino e quel senso di nascosto che genera curiosità e meraviglia.

In considerazione di tali evidenze, sarebbe utile, prima di intraprendere un viaggio di questo tipo, informarsi attraverso la lettura di questo libro sulle enormi potenzialità del TQK, per poterlo effettuare in piena consapevolezza e coerenza e, solo successivamente, partecipare ad uno dei corsi che vengono organizzati in tutta Italia.

L’esperienza del TKQ smuoverà emozioni che sono la nostra prima forma di interazione con l’ambiente esterno e con la nostra capacità introspettiva.

Essere consapevoli di cosa ci sta accadendo è l’unico modo per non farci assalire dalle paure collegate con la vita e per continuare il nostro percorso verso le profondità della nostra anima.

In copertina il simbolo ZAKTI, una struttura geometrica multidimensionale tra le più complesse mai realizzate e genera onde torsionali collegate con la geometria aurea. Porta armonia in emozioni e pensieri, stimola un aumento delle capacità extrasensoriali ed attua un’immediata centratura del sistema energetico della persona.

Estratto dal libro

Questo particolare momento storico che stiamo vivendo, nel quale il tempo è diventato accelerato, ci spinge sempre di più alla comprensione di noi stessi ed alla pulizia energetica del nostro personale vissuto, al fine di evolvere e di dare un contributo essenziale al senso della nostra incarnazione presente come Anime.

A tale proposito, il TQK si pone come uno dei migliori strumenti utili al cambiamento ed alla trasformazione delle nostre vite, con la consapevolezza che le memorie che ci bloccano si manifestano più concretamente nelle nostre vite per aiutarci a liberarcene definitivamente.

Nel momento in cui liberiamo noi stessi da quelle memorie pesanti, quasi magicamente liberiamo anche le altre persone coinvolte, permettendo a tutti di riprendere le basi essenziali della propria vita, in un valzer di gioia e di felicità.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *