La Macchina Mediatica è partita

di WI

Gli ingranaggi si sono attivati sin da subito, togliendoci il respiro.

Dismessa la lurida pezza sul volto, adeguatamente riposta in naftalina per esser tirata fuori al bisogno (magari questo ottobre prossimo – ndr), i trasformisti dell’informazione non hanno indugiato ad indossare elmetto e giubbotto antiproiettile. La scenografia è imponente.

I monumenti delle nostre città, fino a ieri deturpati da un osceno”arcobaleno”, si colorano di giallo e blu. Le piazze, sino a ieri brulicanti di esseri in museruola, si riempiono di soggetti strappati agli aperitivi ed alla “lotta lgbt”, catapultati a comando in buffi girotondi e sbandierate.

Il popolo, a cui è stato tolto tutto, dalla dignità al lavoro, dalla possibilità di scegliere se assumere o no un farmaco al dominio sulla propria esistenza, sembra ancora non rendersi conto della grande opera di distrazione di massa.

Mentre infatti “lasciapassare” e narrativa covid sembrano non trovare più spazio nei grotteschi salotti televisivi nostrani per lasciare posto al racconto bellico, tutto si cristallizza, ogni abominio si solidifica.

I plastificati volti ed i sorrisi di porcellana del mainstream nostrano, novelli esperti di strategie militari anche nelle trasmissioni di cucina, si improvvisano giocatori di risiko col chiaro intento di congelare il pacchetto pandemico per ritirarlo fuori al momento giusto, mentre Qr code e punture forzate, temporaneamente accantonate, continuano a condizionare impunemente le nostre esistenze.

Tutto ciò non può e non potrà mai essere normalità, teniamolo bene a mente. Occhi aperti e sguardo vigile. Vietato mollare.

Articolo di WI

Fonte: https://t.me/weltanschauungitaliaofficial

Libri e varie...
ABISSO. CORONAVIRUS: IL ROMANZO DELLA PROFEZIA
di Dean Koontz

Abisso. Coronavirus: il Romanzo della Profezia

di Dean Koontz

Finora inedito in Italia...

In questo thriller nel 1981, l'autore profetizza la comparsa del virus Wuhan 400 (Coronavirus) proveniente dalla città cinese di Wuhan nell'anno 2020.

Un virus in grado di uccidere la popolazione di tutto il mondo con il solo contagio per vie respiratorie…

Oggi, la profezia si è avverata. Questo romanzo è diventato realtà.

Dall'autore best seller in tutto il mondo, con oltre 450 milioni di copie vendute, un romanzo definito dalla critica e dai lettori con queste parole:

"costruito sapientemente, originale e decisamente inquietante. Una lettura imperdibile, suspense ai massimi livelli e un finale assolutamente inatteso."

E se l'incidente che le ha portato via suo figlio non fosse mai avvenuto? È trascorso un anno da quel giorno fatale in cui Tina Evans ha perso suo figlio Danny e anche se la sua vita è cambiata per sempre, ora sta finalmente iniziando ad accettarlo.

Il successo nel lavoro, un incontro di passione e sentimento... tutto sembra rimettersi al posto giusto. Ma le basta confondere il viso di un bambino per quello di suo figlio nell'auto di uno sconosciuto per scatenare in lei un vortice di dubbi ed emozioni incontrollate. E poco dopo, nella camera del suo bambino, sulla lavagna cominciano ad apparire due parole: NON MORTO.

Tina ha motivo di credere che quell'incidente con gli scout non si sia mai verificato, e che forse suo figlio viene tenuto lontano da lei, prigioniero di un uomo in nero, e disperatamente bisognoso del suo aiuto. E così, verso un lento e inesorabile destino, il dolore e il dubbio genereranno in lei un'ossessione da cui le sarà impossibile sottrarsi: il bisogno di rivedere suo figlio a costo di sprofondare nell'abisso.

Organizzazioni militari segrete e misteriose sperimentazioni sono al centro del romanzo di Dean Koontz, che grazie alla sua straordinaria capacità di descrivere l'animo umano già nel 1981 riuscì a profetizzare una minaccia del nostro tempo in un thriller angosciante e sensazionale.

Ecco il pezzo nella versione originale in inglese:

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.