• Se cerchi un libro o un prodotto BIO, prova ad entrare nel sito di un nostro partner, Macrolibrarsi, il Giardino dei Libri, sosterrai così il nostro progetto di divulgazione. Grazie, Beatrice e Mauro
    Canale Telegram

La Bufala del Riscaldamento Globale

di Gabriele Sannino

Il riscaldamento globale, come ormai sa chi mi segue, è una bufala colossale dell’èlite per implementare il suo mondo “psico-green” e portarci all’agenda 2030 con restrizioni draconiane… in nome del’ “ambiente”.

Il climate change di Biden, per esempio, prevede sussidi solo ad aziende considerate “green”, e in questi tempi già così difficili, sta facendo fallire interi comparti aziendali ed agricoli perché giudicati non “ecosostenibili”.

Anche l’Europa va a ruota, imponendoci insetti al posto della carne e tentando perfino di toglierci la casa, vista la direttiva sull’efficientamento ecologico ed energetico delle abitazioni che vorrebbe discutere a breve.

Del resto parliamo dell’Europa che manda armi all’Ucraina ma vuole la pace, ma anche dell’Europa che ci tiene talmente tanto al nostro benessere… da comprare il gas a 80 euro dagli amici americani mentre i nostri “nemici” ce lo vendono a due euro, come ha sottolineato in una meme Diego fusaro.

Ad ogni modo, la teoria del riscaldamento globale – lo sappiamo – non ha NIENTE di scientifico, proprio come la psico-pandemia e gli pseudo vaccini, basti pensare a quanti scienziati come Carlo Rubbia abbiano già denunciato la frode.

D’altronde gli ecologisti hanno Greta Thunberg, no? Si sa che è una scienziatah! Ebbene, sul giornale La Verità del 12 gennaio 2022, c’è un’altra crepa che fa cadere questo muro globale di sciocchezze: Valentina Zharkova è una scienziata ucraina di spicco, che negli ultimi 30 anni ha lavorato in diverse università britanniche, da Glasgow a Bradford fino alla Northumbria University di Newcastle.

La Zharkova parte dall’assioma del professor John Eddy, che nel 1976 stabilì che la temperatura terrestre segue i cicli di intensità del sole, aumentando durante i massimi solari e diminuendo durante i suoi minimi. Secondo la Zharkova, la temperatura solare è aumentata fino al 1960, mentre dal 1980 è diminuita, anche se non di molto. Nei prossimi tre decenni – stando alle sue previsioni – dovrebbe diminuire di circa un grado.

La variazione dell’irradiazione – spiega a La Veritàdipende principalmente dal sole ma anche dagli effetti orbitali del nostro Pianeta, ovvero dalle variazioni cicliche ed eccentriche dell’orbita terrestre, che variano a seconda dell’effetto gravitazionale di grandi pianeti come Giove, Saturno, Nettuno, Urano. Si parla, a tal proposito, di moto inerziale solare (MIS), poiché ogni 2000 anni circa la posizione del Sole cambia oscillazione rispetto al fuoco dell’orbita terrestre e questo può provocare effetti nelle temperature, al di là dei massimi e dei minimi della nostra stella.

Ecco che il magico mondo dell’èlite riguardo la CO2 crolla inesorabile anche in questo caso: ricordiamoci che la CO2 è il gas della vita, le piante si nutrono di CO2 ed emettono ossigeno, noi facciamo l’esatto opposto. Azzerare la CO2 significa azzerare la vita: d’altronde i piani dell’èlite sono proprio questi, e tutte le strade portano – guarda caso – in quella direzione.

Articolo di Gabriele Sannino

Fonte: https://t.me/gabrielesannino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *