I “Liberi Pensatori” fanno Paura a tutti!

di Doria Orestina

L’umanità si divide in due: “Pecore” e “Pastori”… I “Liberi pensatori” sono i “Lupi”… e fanno paura ad entrambi!

Chi ha paura del lupo1-800x400

Volete sapere perché la gente non scende in piazza, perché non si incazza e va a riprendersi la propria vita? Perché semplicemente non l’hanno mai avuta e tutta l’ipocrisia e la falsità che si nascondeva prima tra le mura di casa, ora è uscita allo scoperto.

Tutte quelle famiglie “del mulino bianco” erano castelli di carta, che cadranno perché son stati costruiti sulla menzogna.

La gente si troverà a fare i conti con tutta la merda che ha nascosto sotto gli zerbini e i loro visi truccati. Sotto le macchine lucide, sotto i vestiti firmati, sotto ogni forma d’ipocrisia conosciuta. Ora verranno privati di tutto e non sapranno neppure chi sono allo specchio senza la loro maschera.

Questo sarà il “Grande Reset”, questo sarà il “Nuovo Mondo”. Non mettetevi in competizione con questi esseri, non serve, perché non può esserci competizione. Non dobbiamo diventare come loro…

Io non sarò mai come loro!

Articolo di Doria Orestina

Fonte: http://freeanimals-freeanimals.blogspot.com/2021/04/i-liberi-pensatori-fanno-paura-tutti.html

GUARIRE IL FEGATO E LA CISTIFELLEA CON IL LAVAGGIO EPATICO
Il trattamento naturale più efficace per eliminare i calcoli e ritrovare il benessere attraverso la depurazione
di Andreas Moritz

Guarire il Fegato e la Cistifellea con il Lavaggio Epatico

Il trattamento naturale più efficace per eliminare i calcoli e ritrovare il benessere attraverso la depurazione

di Andreas Moritz

Si stima che il 20% della popolazione mondiale sviluppi un certo numero di calcoli biliari nella cistifellea nell’arco della propria vitae che gran parte di queste persone scelga di fare l’asportazione chirurgica di questo importante organo.

Nonostante la colecistectomia sia raramente necessaria e possa avere conseguenze devastanti sul lungo periodo, la maggior parte dei pazienti cede alle pressioni di medici e familiari in favore dell’intervento chirurgico...

...ma si può evitare di farlo?

Leggete questo libro e capirete che la risposta è: Assolutamente sì!

Come faccio a sapere se ho i calcoli?

Un vecchio detto recita: «L’esperienza val più della scienza», di conseguenza l’unico modo per scoprire da soli se soffrite di calcoli biliari è sottoporvi a un lavaggio epatico: vi accorgerete che rimuovendo tutti i calcoli i sintomi della malattia andranno scomparendo e il vostro stato di salute tornerà normale.

Il lavaggio del fegato e della cistifellea, tuttavia, non è una panacea per tutti i mali: ci sono altre cause di cattiva salute, come un’alimentazione inadeguata, abitudini irregolari legate al sonno, insufficiente esposizione alla luce del sole per ottenere la vitamina D e così via.

Benché la maggior parte di queste cause conducano alla formazione di calcoli biliari nel fegato, occorre prendersene cura anche separatamente, altrimenti il lavaggio epatico agisce soltanto come rimedio provvisorio e non migliora significativamente la salute (vedi da pag 111).

“Preparatevi a stare bene. Questo è molto più di un semplice libro: è un potente strumento di autoguarigione.”

Ecco rivelata la causa di una patologia molto frequente ma poco riconosciuta: la presenza di calcoli che congestionano i dotti biliari nel fegato.

Il fegato è l’organo responsabile della distribuzione e del mantenimento costante di “carburante” a tutto l’organismo. Agisce come una vera e propria stazione di depurazione che neutralizza gli effetti nocivi di tutto quello che ogni giorno ingeriamo.

I calcoli biliari, formando delle ostruzioni al suo interno, possono ridurre in maniera considerevole il funzionamento del fegato ed è per questo che la loro presenza impedisce un buono stato di salute e vitalità, oltre che essere una delle maggiori cause di malattia.

Oltre a illustrare le procedure pratiche per la pulizia di fegato, cistifellea, reni e intestino, Moritz spiega nei minimi dettagli l’origine di tutte le patologie più comuni e come prevenirle o farle regredire naturalmente.

...

2 commenti

  1. Lina Polmonari

    ho dimenticato una cosa: la storia del mulino bianco. Mi sono sempre chiesta come mai non ci hanno messo una famiglia di Scampia, o di un villaggio sperduto della Val Trompia. Mica tutti hanno un mulino fuori casa….mica tutti hanno il papà che va al lavoro in bicicletta, magari neanche ce l’hanno il papà, o ne hanno due!!! avrei voluto sempre vedere una pubblicità dall’alto lato. Io sono sempre stata dall’altra parte. Neanche da quelli che volano per le gocciole. Solo da chi si alza col sole, ama gli alberi, respira il sole, sente cinguettare, sente e vive il silenzio, ama camminare a piedi nudi sull’erba. Qualche anno fa sono entrata in Duomo a Milano a piedi nudi. Sono abituata quando vado in India a togliere le scarpe (e anche nel nord Europa lo si fa prima di entrare in casa!). Quindi, io e le altre due persone con me, in giro a piedi nudi sul fresco pavimento del Duomo. Meraviglioso! ecco, questo si dovrebbe fare. non porre ostacoli, ma vivere nella semplicità. Ben venga l’estinzione dell’uomo, se serve alla terra o ad altri pianeti per una rinascita vera…

  2. Lina Polmonari

    Neanch’io sarò come loro, non lo sono ora e non lo sono mai stata. Contraria a tutto, in un campo di tulipani bianchi io sono il rosso, unico. Non sono diversa, sono loro che sono tutti uguali…. Per questo alcuni dicono che sono pericolosa, perché penso con la mia testa. Non mi faccio sottomettere da nessuno. Ho sempre combattuto a testa alta, contro le ingiustizie sui posti di lavoro, stipendi bassi, pensieri diversi, e ora?? non penseranno quelli di avere il mio naso/bocca coperti o il mio braccio!! Lupo, ti amo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *