I Complottisti sono coloro che creano i Complotti, non quelli che li scoprono! (Giulietto Chiesa)

di Adriano Segatori

Giulietto Chiesa: “I complottisti sono coloro che creano i complotti, non quelli che li scoprono”.

L' ordine mondiale in profonda crisi e il nuovo che non c'è -

È una condizione che mi ha sempre stupito, oltre che infastidito, perché a prescindere dai prezzolati della disinformazione e dell’intossicazione mediatica, ogni uomo di buona volontà basterebbe che sospendesse il giudizio, studiasse dei documenti e avrebbe subito chiara la realtà entro la quale agisce ed esiste.

Come disse l’amico e compianto Giulietto Chiesa: I complottisti sono coloro che creano i complotti, non quelli che li scoprono“. Noi siamo coloro che guardano dietro alle quinte, che siamo immuni dal contagio del pensiero unico, inossidabili e inaccessibili alla propaganda di regime.

Andiamo per ordine. Nel 1844, Benjamin Disraeli, due volte primo ministro britannico scrisse: “Il mondo è governato da personaggi diversi da quelli che immaginano coloro che non gettano lo sguardo dietro le quinte”.

Quasi un secolo dopo, l’importante finanziere ebraico di origine veneziana Paul Warburg avvertì: “Che lo si voglia o no, noi avremo un governo mondiale. La sola questione che si pone è di sapere se questo governo mondiale sarà stabilito col consenso o con la forza“.

Nel 2009, Jacques Attali, quello dell’eutanasia di stato per eliminare i vecchi ingombranti e gravosi economicamente, in foto con l’esordiente Macron, dichiara a L’Express il 3 maggio 2009, che, fallito il tracollo finanziario mondialista, finora, una buona piccola pandemia potrebbe costringere i nostri dirigenti ad accettare la realizzazione di un governo mondiale!

Soros è sempre nel mezzo

Nel frattempo, il sempre attivo Soros, controllore di “una rete mondiale di organizzazioni non governative distribuite in una quarantina di Paesi”, nonchéartefice e promotore di quasi tutte le rivoluzioni e i colpi di Stato che hanno avuto luogo nel mondo negli ultimi venticinque anni (Pedro Baños, “Così si controlla il mondo”, Bur, Milano, 2020, pp. 177-9: ex comandante del controspionaggio dell’Unione Europea), sostiene i dem americani e i pirati dell’informatica e della farmaceutica mondiale.

Qualche settimana fa, il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, dall’accoglienza allogena e dal buon cuore clandestino, se ne esce con l’ideuzza di un governo mondiale. Questo per eliminare tutte le cianfrusaglie decisionali delle sovranità nazionali.

Nel frattempo, c’è stata Emma Bonino, esperta abortista con le pompe di bicicletta, e Laura Boldrini, quella delle “risorse” dalle quali dovremmo imparare i nuovi stili di vita. Insieme ad altri tragici figuri della cronaca contemporanea favorevoli alla decimazione degli autoctoni e alla sostituzione etnica, che sono stati sostenuti dai nemici della nostra civiltà.

Poi, toh… arriva il virus. Una botta di culo epidemiologica per attuare la strategia da tempo agognata, secondo schemi e tattiche ampiamente studiate. A cominciare da quella che John Carlson e Neville Yeomans chiamarono “lawfare“, guerra delle parole, utilizzata per “nascondersi dietro la legalità, distorcendola e travisandola a piacimento pur di legittimare le azioni” (Dpcm). Passando dal “simulare ciò che non è, e dissimulare ciò che è”, per arrivare al “dominio indiretto (dei popoli) con astuzia e attraverso la paura”.

“La verità è così preziosa che va protetta con una barriera di bugie” ha affermato Winston Churchill. C’è chi preferisce subire e morire ad occhi chiusi, chi pretende di affrontare la realtà ad occhi spalancati. Molti di noi hanno scelto; altri continuino a sopravvivere nella loro miopia.

Articolo di Adriano Segatori

Fonte: https://www.adhocnews.it/adriano-segatori-meravigliarsi-della-meraviglia/

LE SETTE INIZIAZIONI E COME PREPARARLE
di Salvatore Brizzi

Le Sette Iniziazioni e Come Prepararle

di Salvatore Brizzi

Il nuovo libro di Salvatore Brizzi, "Le Sette Iniziazioni e Come Prepararle", spiega come mettersi al servizio di quella che è conosciuta come la Fratellanza Bianca del pianeta.

Si tratta di un ordine composto da maestri spirituali che hanno sempre promosso e organizzato lo sviluppo della coscienza dell'umanità nel corso dei millenni.

L'autore spiega che l'evoluzione spirituale dell'umanità non è affidata al caso o all'iniziativa dei singoli, ma procede secondo un piano preordinato che prevede Iniziazioni ben precise, attraverso cui un discepolo deve a un certo punto passare se vuole progredire e diventare sempre più capace di servire i suoi simili.

Maggior progresso lungo il sentiero iniziatico è infatti indice di maggiore capacità di rendersi utile al piano evolutivo della Terra.

Scrive l'autore:

Le sette iniziazioni e come prepararle

"Rinnovare il desiderio di risvegliarsi alla propria anima, preparare i discepoli a servire la Fratellanza Bianca, far risorgere il Guerriero di Luce in uomini e donne che hanno a cuore le sorti dell'umanità... è lo scopo del libro che avete fra le mani."

Dopo 15 anni d'insegnamento – iniziato esattamente dopo 7 anni dall'inizio del lavoro su me stesso – ho letteralmente ricevuto l'ordine di pubblicare un libro che parlasse esplicitamente dei maestri della Fratellanza Bianca, dei 6 stadi del discepolato e delle 7 iniziazioni. Un libro che ha il compito dichiarato di semplificare, divulgare e – nei punti riguardanti il lavoro più pratico – aggiornare ciò che è già stato detto da Alice Bailey nei sui 25 libri (19 dettati dal maestro Djwhal Khul e 6 scritti dalla Bailey stessa).

In questi anni ho preso coscienza del fatto che nessun giovane (in verità... chiunque che non sia ancora andato in pensione) leggerà mai i famosi "tomi blu" da 500 pagine cadauno della Bailey. Il palato del lettore deve prima essere stuzzicato... magari spiegando con un linguaggio accessibile quale tesoro è nascosto in quegli insegnamenti, dopodiché è possibile che egli senta di voler intraprendere uno studio più impegnativo.

Confido che il mio libro possa fungere da porta d'accesso verso la lettura di tali testi, che restano indispensabili per chiunque voglia in seguito approfondire il contenuto di quella che è stata chiamata "Scienza dello Spirito", "Scienza dell'Anima", "Antica Saggezza", "Saggezza Perenne", "Religione Universale"... e in tanti altri modi.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *