Disintossicarsi dai metalli pesanti: dieta e rimedi naturali

di Monica Grando

È piuttosto difficile evitare che il nostro organismo entri in contatto con i metalli pesanti perché soprattutto alcuni di essi (come cadmio, mercurio e piombo) hanno raggiunto ormai nel mondo occidentale una diffusione molto ampia.

In questo articolo tratteremo vari argomenti inerenti all’intossicazione da metalli pesanti, ma soprattutto come si può in modo graduale disintossicarsi dai metalli pesanti, attraverso dieta e rimedi naturali. Si calcola che nel corso della vita ingeriamo 1/3 di cucchiaio di mercurio, 1 cucchiaino di piombo, 1 di arsenico e 1,5 kg di alluminio.

Cosa sono i metalli pesanti?

Con la denominazione metalli pesanti si indicano elementi che hanno caratteristiche in comune tra cui:

  • densità superiore ai 5,0 g/cm3,
  • bassa solubilità dei loro idrati,
  • spiccata attitudine a formare complessi,
  • affinità per i solfuri.

I metalli pesanti con l’esclusione di ferro e alluminio, appartengono agli elementi traccia che si trovano nei suoli e nelle rocce della crosta terrestre in concentrazione inferiore allo 0,1 %.

Libri e varie...

Come Depurarsi e Disintossicarsi

Ecco come fare per prevenire la degenerazione dei tessuti e attivare le forze risanatrici del corpo. Così previeni arteriosclerosi, infarto, diabete, colesterolo, ipertensione, reumatismi.

di Maria Fiorella Coccolo

COME DEPURARSI E DISINTOSSICARSI
Ecco come fare per prevenire la degenerazione dei tessuti e attivare le forze risanatrici del corpo. Così previeni arteriosclerosi, infarto, diabete, colesterolo, ipertensione, reumatismi.
di Maria Fiorella Coccolo

All'origine delle malattie più diffuse, dai reumatismi all'arteriosclerosi, dall'ipertensione all'infarto e al cancro, vi è sempre un eccesso di tossine nell'organismo, che si sviluppa soprattutto a causa di errate abitudine di vita: dieta ricca di grassi e zuccheri, sedentarietà, fumo, inquinamento e stress.
Accogliendo l'insegnamento delle antiche tradizioni, che ci indica nella depurazione il mezzo più semplice ed efficace per attivare le energie di guarigione dell'organismo, in questo libro troverete tutte le informazioni utili per conoscere ed eliminare scorie e tossine, restituendo salute e benessere al corpo e alla mente....

La Terapia del Digiuno

Uno straordinario rimedio naturale per disintossicarsi e ringiovanire

di Nicole Boudreau

LA TERAPIA DEL DIGIUNO  - LIBRO
Uno straordinario rimedio naturale per disintossicarsi e ringiovanire
di Nicole Boudreau

Il digiuno può essere considerato una vera e propria terapia: uno straordinario metodo per ringiovanire il proprio corpo e disintossicandosi.
 Allora ti chiederai:
 Cosa si fa quando non si mangia? 
E come ci si sente?
 Tutte queste sono domande frequenti.
 Il corpo possiede i mezzi per rigenerarsi, la vita cellulare è dinamica, si rinnova costantemente e il digiuno stimola questo rinnovamento.
 Effettuato a riposo e lontano dallo stress, il digiuno permette all’organismo di digerire ed eliminare le proprie tossine, le proprie cellule e i propri tessuti danneggiati. In questo modo il corpo può disintossicarsi e allo stesso tempo ringiovanire non solo a livello superficiale.
 Il libro contiene una serie di consigli pratici per praticare il digiuno in maniera serena e senza complicazioni, nonché la descrizione di tutti gli effetti e le malattie che si possono sconfiggere con questo “rimedio” naturale.
 Contiene casi concreti di persone che utilizzato con successo questa antica terapia....

L'Intossicazione da Metalli Pesanti

Trattamento naturopatico con Zeolite Clinoptilolite

di Loretta Duria

L'INTOSSICAZIONE DA METALLI PESANTI
Trattamento naturopatico con Zeolite Clinoptilolite
di Loretta Duria

Nel libro sono descritti i metalli presentì nella crosta terrestre e gli effetti che questi causano in termini di inquinamento ambientale e alimentare; viene illustrato, a cura della Dr.ssa Teresa Giuliano, il funzionamento del sistema immunitario; sono presentate le caratteristiche della Zeolite Clinoptilolite e viene descritto l'utilizzo di questo dispositivo medico nel mondo del lavoro; sono specificate le caratteristiche tossiche e cliniche del mercurio e dell'alluminio; infine vengono riportati alcuni casi che spiegano le manifestazioni cliniche, le misure di prevenzione e di cura per migliorare la salute nella più vasta accezione del termine.
Parlare di elementi inquinanti diffusi nell'ambiente, del loro ingresso nel sistema idrico ed atmosferico e conseguentemente della loro sintesi nel sistema alimentare, che si ripercuote poi sull'essere umano, suscita preoccupazione.
L'acqua e gli alimenti di cui ci nutriamo contengono infatti quantità rilevanti di sostanze tossiche per l'organismo: di tale aspetto è ormai necessario prenderne atto.
L'obiettivo di questo libro è quello di evidenziare l'alta efficacia della Zeolite Clinoptilolite Attivata nell'assorbimento e nella rimozione dei metalli pesanti "tossici" presentì nell'organismo umano. L'utilizzo di tale dispositivo medico costituisce una "nuova frontiera" nella lotta contro le sostanze tossiche presentì nell'organismo....

Tavolette di Clorella

Alcalinizzante, antiossidante!

TAVOLETTE DI CLORELLA
Alcalinizzante, antiossidante!

La Clorella biologica cruda è in assoluto il cibo più ricco di clorofilla, svolge un'azione essenziale di disintossicazione dell'organismo aiutandoci ad alcalinizzarlo!
Uno straordinario aiuto dalla natura!
È uno dei cibi più completi del mondo dal punto di vista nutrizionale, ricco di antiossidanti, aminoacidi, proteine, acidi grassi essenziali, vitamine, minerali e acidi nucleici.
La Clorella è un incredibile combinazione di elementi nutritivi che depurano, alcalinizzano, e proteggono l’organismo con una particolare azione sul sistema immunitario. 
La clorella è un’alga microscopica, la sua capacità di catturare l’energia della natura le dona caratteristiche nutritive uniche, incluso un alto contenuto di clorofilla utile per la depurazione.
Possiede anche un alto contenuto di C.G.F. (fattore di crescita della clorella) ossia un composto rinomato per il suo supporto al sistema immunitario.
Modalità d'uso: 6 tavolette al giorno...

Coriandolo Macinato

CORIANDOLO MACINATO

Uso in cucina
Questa spezia si presta molto bene a insaporire zuppe e minestre, legumi, carne, pesce e verdure, in particolar modo cavoli e crauti.
Col suo aroma delicato, può essere aggiunto in molte preparazioni gastronomiche senza coprire il gusto delle pietanze.
I semi macinati sono perfetti per insaporire carne, pesce e insaccati.
Il coriandolo è un ottimo ingrediente per le miscele di spezie per il suo sapore delicato e lo troviamo tra gli ingredienti del curry e del garam masala, la miscela di spezie indiana.
Degli accostamenti con altre spezie da provare sono quello con timo e pepe per dare un tocco esotico al riso bollito e quello con la noce moscate per insaporire il purè di patate.
Proprietà del Coriandolo
Il coriandolo è carminativo, antispasmodico e stomachico, è quindi un buon rimedio naturale contro coliche addominali, difficoltà digestive e gonfiore.
Con esso sii può preparare un infuso digestivo, efficace e dal sapore aromatico: basterà mettere 2 grammi di semi di coriandolo in 100ml di acqua bollente per qualche minuto. Un paio di cucchiai dopo i pasti saranno sufficienti per favorire la digestione e l'eliminazione dei gas intestinali.
Il suo effetto stimolante attenua il senso di fatica, combatte l'inappetenza e lo rende un buon tonico per l'attività cerebrale e per il sistema nervoso.
Ha inoltre un effetto fungicida e antibatterico.
Le erbe di Rocca dei Fiori sono coltivate e essiccate con la massima cura al fine di mantenere inalterate le proprietà delle piente.

Uso Alimentare
Agricoltura UE
Controllato da ICEA
Autorizzato dal Mi.P.A.AF. 
IT BIO 006
 ...

Disintossicarsi da Metalli Pesanti, Tossine e Inquinanti

di Luca Fortuna

DISINTOSSICARSI DA METALLI PESANTI, TOSSINE E INQUINANTI - LIBRO
di Luca Fortuna

Metalli pesanti negli utensili da cucina e nei pesticidi usati in agricoltura, bisfenolo in lattine e confezioni di cibi, additivi alimentari, vaccini, sostanze nocive nei cosmetici e nei prodotti per l'igiene quotidiana, grassi trans, zucchero bianco, dolcificanti artificiali, esalazioni dei gas di scarico delle automobili… Trascorriamo la vita di ogni giorno letteralmente immersi in un mare di veleni e siamo sempre più ammalati. 
A queste sostanze inquinanti è stata infatti associata una lunghissima serie di patologie e disturbi che vanno dalle allergie al cancro. Alcuni scienziati hanno anche avanzato l'ipotesi che l'aumento di autismo e sindrome di Asperger sia correlato al mercurio contenuto nelle vaccinazioni infantili. Si è inoltre scoperto che il mercurio è presente in una concentrazione particolarmente elevata nel cervello dei malati di Alzheimer.
Luca Fortuna ti informa su quali sono i danni derivanti dall'esposizione a queste sostanze inquinanti e ti spiega come evitarle, sia eliminando gli alimenti più contaminati, sia rimuovendo le amalgame in mercurio delle otturazioni dentali.
Illustra inoltre come disintossicare l'organismo in maniera sicura e naturale, grazie all'impiego dei chelanti (alga spirulina, clorella, oli essenziali, vitamine e minerali, estratti e succhi di piante) e offre un pratico e dettagliato programma di disintossicazione....

Intossicazione da metalli pesanti come avviene?

Per attraversare il tratto intestinale ed entrare nelle nostre cellule, i metalli pesanti devono essere legati ad un’altra sostanza e questo legame prende il nome di chelazione. Uno dei legami più frequenti è quello con gli aminoacidi.

Se l’organismo è in salute, fino ad un certo grado può chelare i metalli pesanti, riuscendo poi ad eliminarli, ma se nel corpo vi è un eccesso di sostanze tossiche, si arriva ad uno stato di intossicazione elevato in cui l’organismo non riesce più ad eliminali e questi si vanno via via ad accumulare nel corpo.

Conoscere i metalli pesanti: quali sono e dove si trovano

Di seguito una lista dei metalli pesanti, per conoscerli, comprenderli ed evitarli!

Alluminio

È presente in molti cibi, anche se in minime concentrazioni, il problema maggiore è costituito dalla presenza di alluminio negli additivi chimici usati dalle industrie alimentari. L’alluminio inoltre può passare nel cibo attraverso gli utensili usati in cucina e attraverso gli involucri usati per conservare (lattine di alluminio, vaschette).

Una equipe di fisiologi americani guidati dal Dott. Underhill ha dimostrato che la quantità di alluminio nel sangue aumenta dopo aver ingerito del cibo che lo contiene. Esso si deposita in fegato, milza, reni, cervello e muscoli.

Il principale problema dell’alluminio è la sua presenza nei farmaci:

  • Nell’aspirina ad esempio di trovano come eccipienti l’idrossido di alluminio, il glicinato di alluminio e altri composti di metallo.
  • Addirittura negli irrigatori vaginali si trovano solfato di alluminio e potassio, solfato di alluminio e ammonio.
  • Gli antiacidi contengono idrossido di alluminio e ossido di alluminio
  • Gli antidiarroici contengono silicato di magnesio, alluminio e caolino.

Chi fa uso regolare dei normali farmaci da banco può arrivare ad assumere anche fino a 5 mg al giorno di alluminio.

Dosi di alluminio si trovano anche nell’acqua che beviamo, perché il solfato di alluminio viene usato per rimuovere dall’acqua microrganismi dannosi. La concentrazione di alluminio nell’acqua potabile varia molto in base al ph dell’acqua: più l’acqua è acida più aumentano le concentrazioni di alluminio in essa presenti.

L’alluminio naturale presente nell’acqua non trattata, sembra essere in una forma non assorbibile dal corpo mentre diventa biodisponibile una volta che l’acqua viene trattata con allume. L’alluminio viene veicolato inoltre attraverso l’aria che respiriamo; nelle arie industriali l’assunzione di alluminio può superare i 100 microgrammi al giorno.

Piombo

È un minerale estremamente tossico per l’organismo; il corpo umano riesce a tollerarne al massimo 1-2 milligrammi. Il piombo può penetrare nel copro attraverso la pelle e il tratto gastrointestinale, entra nel sangue e si deposita nelle ossa e nei tessuti morbidi compreso il fegato.

Il piombo si può trovare nelle stoviglie di ceramica trattate con vernici al piombo, nell’acqua che lo erode dalle tubature, nelle sigarette, nel gas di scarico dei motori. Il piombo ostacola il normale funzionamento del cervello in quanto interferisce con zinco, ferro, rame che regolano i processi mentali. Può essere la causa dell’iperattività nei bambini, arrivando anche a disturbi dell’apprendimento, autismo ed epilessia.

Cadmio

Il cadmio non ha alcuna funzione biologica nel nostro organismo. Si trova nei cereali raffinati e nello zucchero bianco, oltre che nell’aria a causa degli scarichi industriali. Si deposita in fegato e reni provocando danni progressivi.

Se c’è una carenza di zinco, l’organismo può accumulare cadmio al suo posto; se invece la quantità di zinco consumata è alta, il corpo espelle il cadmio. Un suo accumulo è causa di ipertensione e arteriosclerosi.

Mercurio

È un elemento che si trova in grandi quantità nella biosfera, ma che non ha alcuna funzione essenziale nel nostro organismo. Proviene per lo più da pesticidi e dai pesci di grandi dimensioni, poiché nei laghi e nei fiumi vengono rilasciati i residui degli scarichi industriali.

Il mercurio viene usato nei deodoranti, nelle otturazioni dentarie, nei cosmetici e in alcuni lassativi. Circa il 10% del mercurio ingerito si deposita nel cervello: il metil e il fenil mercurio consumano lo zinco presente nei tessuti cerebrali. I sintomi di avvelenamento in forma subacuta, possono essere vari tra cui: diarrea, tremori parkinsoniani, vertigini, irritabilità, sbalzi di umore, depressione, insonnia, stanchezza, emicrania, gonfiore addominale.

Berillio

Il berillio ha effetti negativi sulla salute dell’uomo; se assorbito dal sangue si deposita negli organi vitali impedendo di svolgere le loro normali funzioni; in particolare può ridurre le riserve di magnesio e provocare danni ai polmoni.

L’accumulo di metalli pesanti è causa della formazione di radicali liberi nell’organismo. I radicali liberi sono molecole chimiche molto pericolose per le nostre cellule e nemici della nostra salute. Le cellule producono costantemente radicali liberi durante i loro normali processi metabolici, il problema sono quelli che si formano a causa dello stress ossidativo, ovvero causato da sostanze introdotte dall’esterno e da stili di vita non salutari.

Come difendersi e come disintossicarsi dai metalli pesanti?

Le vie principali di escrezione dei metalli sono quella renale e gastrointestinale; per minima parte avviene anche attraverso la traspirazione, salivazione, esfoliazione della pelle e perdita di capelli e unghie.

L’OMS ha riconosciuto che nelle società avanzate il 60/70 % delle malattie croniche è dovuto ad un’intossicazione da metalli pesanti. Capiamo quindi come sia necessario prestare la massima attenzione per evitare che questi elementi si depositino nel nostro organismo provocando nel lungo termine danni anche gravi e a volte irreversibili. 

Ci sono alcune accortezze che possiamo mettere in atto come prevenzione:

– La prima cosa da fare è seguire un’alimentazione il più possibile naturale in modo da ridurre la quantità introdotta e aumentare le scorte di vitamine e sali minerali. Si dovrebbero preferire alimenti di origine biologica che contengono meno pesticidi e fertilizzanti chimici.

– Possiamo fare attenzione alle pentole che usiamo, evitando quelle in alluminio e quelle in ceramica e usare solo cosmetici che contengono meno sostanze chimiche possibili.

– Si può in caso ricorrere ad alcuni “integratori” utili in caso di accumulo di metalli pesanti nell’organismo:

  • L’alga spirulina che si può assumere in polvere da aggiungere a succhi, frullati, minestre oppure in compresse;
  • Il tè verde;
  • La vitamina C naturale quindi possibilmente assunta dagli alimenti;
  • La Vitamina E;
  • Aminoacidi solforati, come metionina, cisteina, cistina, taurina; minerali, come selenio, calcio, fosforo, magnesio, zinco
  • Il glutatione che è un tripeptide naturale contenente zolfo e formato dalla combinazione di tre aminoacidi: cisteina, acido glutamnico e glicina. Ha una azione chelante nei confronti dei metalli pesanti e sostiene il fegato nella sua disintossicazione.
  • Il MSM, che è un composto organico sulfureo diffuso nel regno vegetale che si trova in alcune piante, tra cui l’equiseto (che si trova in erboristeria sotto forma di tisana ed è molto economico). Lo si trova come polvere cristallina solubile in acqua e ha un sapore lievemente amarognolo e contiene il 34% di zolfo.
  • La Zeolite attivata: minerale di origine vulcanica che attrae e lega metalli tossici, radionuclidi, sostanze chimiche provenienti dai cibi e dalle medicine, virus, batteri, funghi e loro tossine, tossine fermentative che derivano da una alimentazione scorretta e da una flora batterica in disequilibrio ed eccessi di acidità nell’organismo. Viene spesso usata negli apparecchi ionizzatori e alcalinizzatori per depurare l’acqua di casa. Si trova comunemente in polvere e se ne assume un cucchiaino prima dei pasti principali.
  • La clorella: alga d’acqua dolce che ha la capacità dlegare i metalli nello stomaco, soprattutto il mercurio. Non risulta altrettanto efficace negli altri organi ma ha comunque un’azione disintossicante dell’intero organismo grazie alla clorofilla.
  • La curcuma: è una spezia di origine orientale che ha la capacità di purificare l’organismo dalle tossine, dai metalli pesanti e dagli agenti inquinanti. Purifica il sangue, facilita la digestione e la depurazione dell’organismo. Le proprietà della curcuma, come comprovato da recenti ricerche scientifiche, vengono attivate in abbinamento al pepe nero. Non dimenticate, dunque, di aggiungere ai vostri piatti un pizzico di entrambe le spezie.
  • L’Argilla verde ventilata: è ritenuta utile per assorbire virus e tossine. E’ considerata un vero e proprio chelante naturale, efficace per rimuovere i metalli pesanti accumulati nell’organismo. Si mette la punta di un cucchiaino in un bicchiere di acqua e si mescola possibilmente con un utensile di legno e non di metallo, si lascia depositare tutta la notte e al mattino al risveglio si beve l’acqua.
  • Il coriandolo: svolge un interessante operazione chelante nei confronti dei metalli pesanti. Risulta particolarmente utile nei confronti del mercurio ma è efficace anche contro cadmio, piombo e alluminio.

Metalli terapeutici

Non tutti i metalli sono “cattivi” però. Alcuni metalli risultano essere indispensabili affinché il nostro organismo svolga al meglio le sue funzioni come ad esempio:

  • il rame,
  • il ferro,
  • il manganese,
  • lo zinco.

Altri risultano addirittura terapeutici se assunti a piccole dosi come:

  • l’oro,
  • l’argento,
  • il litio.

Articolo di Monica Grando

Fonte: http://www.curarsialnaturale.it/depurazione/disintossicarsi-dai-metalli-pesanti-dieta-rimedi-24479.html

Libri e varie...

Curcuma

Le straordinarie virtù e i benefici per la salute - Con gustose ricette

di Alessandra Moro Buronzo

CURCUMA  - LIBRO
Le straordinarie virtù e i benefici per la salute - Con gustose ricette
di Alessandra Moro Buronzo

Spezia orientale dal caratteristico sapore e dal colore solare, la curcuma ha sempre richiamato alla mente gustosi piatti indiani dall'aroma avvolgente. Fino a poco tempo fa, tuttavia, le sue proprietà terapeutiche erano poco note alla medicina occidentale.
"Curcuma" svela l'enorme potenziale di questa spezia, oggi annoverata tra gli alimenti antitumorali più significativi. Numerosi studi scientifici dimostrano che la curcumina esercita un'azione preventiva particolare contro il cancro al colon e alla prostata. La curcuma si è rivelata efficace anche per ridurre il colesterolo, stimolare il sistema immunitario, lenire artrite e reumatismi. Le sue proprietà antinfiammatorie e antibatteriche ne fanno un potente rimedio contro molte patologie.
Considerata dalla medicina orientale alla stregua di un farmaco, la curcuma è una spezia versatile che allieta le papille e giova alla salute.
- La curcuma nella storia
- Prevenire numerose patologie
- Favorire la digestione e stimolare il sistema immunitario
- Proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antibatteriche
- Prevenzione di numerose patologie
- La curcuma in cucina: una spezia che vi sorprenderà

Indice
Prefazione
Introduzione
Capitolo 1. Alla scoperta della curcuma
Un po' di storia
Carta d'identità
Come si dice curcuma
La pianta
La fama della curcuma nel mondo
I principali elementi costitutivi della curcuma
I curcuminoidi
L'olio essenziale
Altre componenti
Gli studi sulla curcuma
Alimenti tradizionali e farmacopea
Le ultime scoperte
Capitolo 2. Le virtù terapeutiche della curcuma
La curcuma per la digestione
L'azione della curcuma su fegato e cistifellea
L'azione antinfiammatoria della curcuma
Curcuma e Alzheimer
II potere antiossidante della curcuma
Curcuma e diabete
Curcuma e colesterolo "cattivo" (LDL)
Curcuma e aterosclerosi
La curcuma come fluidificante del sangue
La curcuma contro batteri e funghi
Curcuma ed Helicobacter pybrì
La curcuma per la prostata
Altre indicazioni
Curcuma e tumori
Numerosi studi scientifici
Per riassumere
Curcuma e pepe, una combinazione vincente
Uso interno
Azione preventiva
Azione curativa
Accompagnamento della chemioterapia
Accompagnamento della radioterapia
Capsule gelatinose
Precauzioni
Uso esterno
L'olio essenziale di curcuma
Uso interno per via orale
Uso esterno
Precauzioni d'uso
Capitolo 3. La curcuma in cucina
Curry e colombo
La curcuma nei piatti di ogni giorno
La curcuma fresca
La curcuma in polvere
Preparazioni per tutti i gusti
Additivo alimentare
Olio essenziale
Ricette
Colombo casalingo
Crostini alla curcuma
Zuppa di verdure alla curcuma
Insalata di tofu e pomodori alla curcuma
Insalata d'indivia e carote alla curcuma
Insalata di fagiolini, olive e tonno alla curcuma
Insalata di cavolo rosso alla curcuma
Patate saltate in padella al profumo di timo e curcuma
Piselli con speck, tofu e curcuma
Lenticchie verdi alla curcuma
Pasta golosa alla curcuma
Tranci di salmone alla curcuma
Pollo alla curcuma
Polpette alla curcuma
La curcuma: vero e falso
Conclusione
Bibliografia
Opere di carattere generale
Studi sulla curcuma
Associazioni
Siti internet
In italiano
Nota sull'autrice...

Zeolith Med - Detox - Zeolite in Polvere

120 g - 40 giorni di trattamento

ZEOLITH MED - DETOX - ZEOLITE IN POLVERE
120 g - 40 giorni di trattamento

Lo specialista nella disintossicazione quando si è fuori casa
 per la disintossicazione naturale
 tramite il legame di mercurio, piombo, cadmio, ammonio e istamina
 Zeolite MED® è un bioregolatore naturale per tutta la famiglia a scopo di prevenzione, di terapia e accompagnamento della cura
 Zeolite MED ® è facile da usare è ben tollerato dall'organismo grazie ai suoi composti naturali.
 Tramite il legame (adsorbimento) di ammonio, metalli pesanti (mercurio, piombo, cadmio) e istamina, così come grazie all'effetto ostacolante della crescita di batteri (Pseudomonas aeruginosa, Escherichia coli, Staphylococcus aureus) e funghi (Candida albicans, Aspergillus brasiliensis)
 Zeolite MED® può essere usato per alleggerire il carico del fegato tramite la detossicazione del tratto intestinale.
 Indicazione terapeutica Zeolite MED® può essere utilizzato per la prevenzione e l'alleviamento dei sintomi relativi alle seguenti patologie:
 
 - Allergie
  p.es. Rinite allergica, Vomito, Diarrea, Congiuntivite, Dermatite atopica, Dermatite da contatto, Orticaria, Asma
 
 - Intolleranze alimentari
  p. es. Sindrome del Leaky Gut
 
 - Intolleranza all'Istamina
  p.es. Problemi di digestione, Mal di testa, Stati di esaurimento, Eritema, Prurito, Eczema, Problemi di respirazione, Edema
 
 - Malattie del fegato
  p.es. Burnout, Depressioni, Disturbi del sonno, Epatite, Steatosi epatica, Cirrosi epatica
 
 - Malattie della parte alta degli organi digestivi
  p.es. Infiammazioni nella bocca e gola, Disturbi cronici di stomaco, Bruciore di stomaco
 
 - Malattie causate da inquinamento di metalli pesanti
  p.es. Malattie neurodegenerative, Sterilità, Ipertensione, Aritmie cardiache, Depressione
 
 Per l'alleggerimento dopo terapie di antibiotici o chemioterapie
  Regolarità, Frequenza e Tempi d'utilizzo  Modo d'uso: un cucchiaino mezzo bicchiere d'acqua, un quarto d'ora lontano dai pasti due o tre volte al di 

 La regolarità nell'utilizzo influenza l'efficacia, mentre interruzioni la possono diminuire.
 Individuate semplicemente qui sotto l'arco di tempo adatto a voi.
 Secondo Karl Hecht, Dr. med. Dr. med. abil. Prof. per Neurofisiologia emerito Prof. per fisiologia sperimentale e clinico patologica alla Charité / Università di Humbold di Berlino, si consigliano le seguenti ore del giorno:
 
 - ore 6 – 8
 - ore 13 – 15
 - ore 18 – 20
 - per la cura notturna: ore 22
  Dosaggio e Durata del trattamento Se non diversamente prescritto dal vostro terapeuta, una cura dovrebbe coprire almeno un arco di 40 giorni o anche di più. Vi preghiamo di iniziare con una frequenza di utilizzo di una volta al giorno.
 
 - per il dosaggio giornaliero consultare il proprio medico
  In caso di necessità potete aumentare lentamente la frequenza fino a due, al massimo tre volte al giorno.
 Nel caso di trattamento di bambini siete pregati di consultare il vostro terapeuta prima di utilizzare Zeolite MED® in dosaggio adeguato.
 Interazione con altri medicinali Dopo l'assunzione di medicinali si consiglia di rispettare un intervallo di tempo di almeno due ore. Evitare bibite alcoliche o contenenti caffeina e acidi come succo di pompelmo, arance, limone e ananas.
 Effetti collaterali
 Raramente si possono manifestare forme di stitichezza, come conseguenza dell'assunzione di una dose insufficiente di liquidi. Questo effetto dipende dal dosaggio e può essere evitato tramite un rifornimento sufficiente di liquidi e la riduzione del dosaggio. In caso di stitichezza si consiglia di aumentare il rifornimento di liquidi e di abbassare il dosaggio e, in caso, di consultare il terapeuta....

Panaceo Med - Zeolite Clinoptilolite Attivata - Polvere

Antiossidante, antiradicali liberi

PANACEO MED - ZEOLITE CLINOPTILOLITE ATTIVATA - POLVERE
Antiossidante, antiradicali liberi

È un prodotto a base di Zeolite Clinoptilolite Attivata la cui azione antiossidante è basata sulla particolare caratteristica di ridurre, in maniera fisica, la formazione di radicali liberi e quindi contenere il danneggiamento di strutture biologiche.
È un prodotto la cui azione antiossidante è basata sulla riduzione in maniera fisica della formazione di radicali liberi, e quindi contenere il danneggiamento delle strutture biologiche.
Aiuta a superare situazione di stress fisico come ad esempio durante la convalescenza dopo una lunga malattia o trattamenti con medicinali
Può risultare utile per aiutare a superare situazioni di stress fisico, come es. durante la convalescenza dopo lunghe malattie e/o trattamenti con medicinali.
La Zeolite Clinoptilolite è un minerale di origine vulcanica ad elevata microporosità adatta ad assorbire/chelare e rimuovere sostanze dannose e tossiche dal tratto gastro-intestinale riducendone l'assorbimento nel corpo. Può anche funzionare come anti-ossidante catturando radicali liberi e riducendo la formazione di Radicali Liberi.
Come funziona la zeolite?
La Zeolite Clinoptilolite è un minerale di origine vulcanica formata dall'incontro tra lava incandescente e l'acqua salmastra dei mari.
La Zeolite Clinoptilolite è un particolare tipo di zeolite (ne esistono più di 100) studiata per le sue applicazioni in medicina e per la sua capacità di legare, assorbire e attirare radicali liberi, metalli pesanti, sostanze tossiche presenti nell'organismo.
La Zeolite Clinoptilolite attivata funziona come una spugna: nel tratto gastro-intestinale attira a sé, tramite un legame chimico- fisico le sostanze tossiche e le elimina attraverso le feci. Non è una sostanza che entra nel metabolismo umano, non viene assorbita e funziona proprio come "uno spazzino".
La sua funzione principale è quella di:
- attirare metalli pesanti
- attirare radicali liberi
- assorbire tossine inattivandole
- salvaguardare l'organismo dai danni dei radicali liberi attraverso la sua capacità antiossidante

Il nostro corpo è un laboratorio in cui gli enzimi (i controllori del nostro traffico interno) hanno un ruolo fondamentale per l'attivazione dei processi metabolici e per la produzione di energia. L'inquinamento blocca l'attività degli enzimi creando numerosi scompensi agli organi e alle funzioni corporee.
La riduzione degli inquinanti è quindi un elemento importante per dare al nostro organismo energia, vitalità e salute!...

Coriandolo Macinato

CORIANDOLO MACINATO

Uso in cucina
Questa spezia si presta molto bene a insaporire zuppe e minestre, legumi, carne, pesce e verdure, in particolar modo cavoli e crauti.
Col suo aroma delicato, può essere aggiunto in molte preparazioni gastronomiche senza coprire il gusto delle pietanze.
I semi macinati sono perfetti per insaporire carne, pesce e insaccati.
Il coriandolo è un ottimo ingrediente per le miscele di spezie per il suo sapore delicato e lo troviamo tra gli ingredienti del curry e del garam masala, la miscela di spezie indiana.
Degli accostamenti con altre spezie da provare sono quello con timo e pepe per dare un tocco esotico al riso bollito e quello con la noce moscate per insaporire il purè di patate.
Proprietà del Coriandolo
Il coriandolo è carminativo, antispasmodico e stomachico, è quindi un buon rimedio naturale contro coliche addominali, difficoltà digestive e gonfiore.
Con esso sii può preparare un infuso digestivo, efficace e dal sapore aromatico: basterà mettere 2 grammi di semi di coriandolo in 100ml di acqua bollente per qualche minuto. Un paio di cucchiai dopo i pasti saranno sufficienti per favorire la digestione e l'eliminazione dei gas intestinali.
Il suo effetto stimolante attenua il senso di fatica, combatte l'inappetenza e lo rende un buon tonico per l'attività cerebrale e per il sistema nervoso.
Ha inoltre un effetto fungicida e antibatterico.
Le erbe di Rocca dei Fiori sono coltivate e essiccate con la massima cura al fine di mantenere inalterate le proprietà delle piente.

Uso Alimentare
Agricoltura UE
Controllato da ICEA
Autorizzato dal Mi.P.A.AF. 
IT BIO 006
 ...

L'Intossicazione da Metalli Pesanti

Trattamento naturopatico con Zeolite Clinoptilolite

di Loretta Duria

L'INTOSSICAZIONE DA METALLI PESANTI
Trattamento naturopatico con Zeolite Clinoptilolite
di Loretta Duria

Nel libro sono descritti i metalli presentì nella crosta terrestre e gli effetti che questi causano in termini di inquinamento ambientale e alimentare; viene illustrato, a cura della Dr.ssa Teresa Giuliano, il funzionamento del sistema immunitario; sono presentate le caratteristiche della Zeolite Clinoptilolite e viene descritto l'utilizzo di questo dispositivo medico nel mondo del lavoro; sono specificate le caratteristiche tossiche e cliniche del mercurio e dell'alluminio; infine vengono riportati alcuni casi che spiegano le manifestazioni cliniche, le misure di prevenzione e di cura per migliorare la salute nella più vasta accezione del termine.
Parlare di elementi inquinanti diffusi nell'ambiente, del loro ingresso nel sistema idrico ed atmosferico e conseguentemente della loro sintesi nel sistema alimentare, che si ripercuote poi sull'essere umano, suscita preoccupazione.
L'acqua e gli alimenti di cui ci nutriamo contengono infatti quantità rilevanti di sostanze tossiche per l'organismo: di tale aspetto è ormai necessario prenderne atto.
L'obiettivo di questo libro è quello di evidenziare l'alta efficacia della Zeolite Clinoptilolite Attivata nell'assorbimento e nella rimozione dei metalli pesanti "tossici" presentì nell'organismo umano. L'utilizzo di tale dispositivo medico costituisce una "nuova frontiera" nella lotta contro le sostanze tossiche presentì nell'organismo....

Come Depurarsi e Disintossicarsi

Ecco come fare per prevenire la degenerazione dei tessuti e attivare le forze risanatrici del corpo. Così previeni arteriosclerosi, infarto, diabete, colesterolo, ipertensione, reumatismi.

di Maria Fiorella Coccolo

COME DEPURARSI E DISINTOSSICARSI
Ecco come fare per prevenire la degenerazione dei tessuti e attivare le forze risanatrici del corpo. Così previeni arteriosclerosi, infarto, diabete, colesterolo, ipertensione, reumatismi.
di Maria Fiorella Coccolo

All'origine delle malattie più diffuse, dai reumatismi all'arteriosclerosi, dall'ipertensione all'infarto e al cancro, vi è sempre un eccesso di tossine nell'organismo, che si sviluppa soprattutto a causa di errate abitudine di vita: dieta ricca di grassi e zuccheri, sedentarietà, fumo, inquinamento e stress.
Accogliendo l'insegnamento delle antiche tradizioni, che ci indica nella depurazione il mezzo più semplice ed efficace per attivare le energie di guarigione dell'organismo, in questo libro troverete tutte le informazioni utili per conoscere ed eliminare scorie e tossine, restituendo salute e benessere al corpo e alla mente....
DISINTOSSICARSI DAI METALLI PESANTI - LIBRO
La guida completa per difendersi da un killer silenzioso
di Carla Massidda

Un manuale completo sui pericoli dei metalli pesanti: quali cibi e prodotti evitare e quali invece ricercare, come riconoscere ed evitare il pericolo, come vivere meglio.
Ogni giorno insieme al cibo ingeriamo minime dosi di metalli pesanti, che insieme a quelle presenti nell'aria inquinata e nei prodotti (cosmetici, saponi…) che utilizziamo possono raggiungere una soglia pericolosa per il benessere dell'organismo, provocando intolleranze e allergie.
Ma se il cibo è la principale causa del problema, è ancora il cibo quello che ci può aiutare, se sappiamo di quali alimenti fidarci.
Proprio questo insegna il testo di Carla Massidda, comprensivo di una parte analitica, in cui si spiega dove sono presenti i metalli che ci intossicano, e di una parte pratica, che insegna come fare per aiutare il nostro corpo a liberarsene, depurarsi e disintossicarsi.
Utili elenchi e tabelle aiutano a ricordare le sostanze da evitare e ci indicano le informazioni da controllare sulle etichette prima di acquistare i prodotti.
Dalla quarta di copertina
Negli ultimi decenni si è dedicata un'attenzione crescente agli effetti negativi dell'inquinamento e dell'impiego di sostanze nocive nei processi di produzione industriale.
L'esposizione ai metalli pesanti tocca non solo l'uomo, ma tutto ciò che lo circonda. L'accumulo di essi nel corpo umano è spesso causa di disfunzioni a carico di vari organi, che possono degenerare in patologie talvolta anche molto gravi. Naturalmente non possiamo vivere sotto una campana di vetro, ma possiamo cercare di limitare il danno, riducendo l'esposizione e adottando alcune semplici regole capaci di difenderci da questi killer insidiosi e silenti.
Questo manuale, rivolto a tutti coloro che vogliono migliorare la qualità della propria vita, individua le varie fonti di intossicazione, indica le specifiche alimentari e fitoterapiche utili per disintossicarsi, ed è completato da tre dizionari di agevole consultazione....

Disintossicarsi dai Metalli Pesanti

La guida completa per difendersi da un killer silenzioso

di Carla Massidda

Un manuale completo sui pericoli dei metalli pesanti: quali cibi e prodotti evitare e quali invece ricercare, come riconoscere ed evitare il pericolo, come vivere meglio.

Ogni giorno insieme al cibo ingeriamo minime dosi di metalli pesanti, che insieme a quelle presenti nell'aria inquinata e nei prodotti (cosmetici, saponi…) che utilizziamo possono raggiungere una soglia pericolosa per il benessere dell'organismo, provocando intolleranze e allergie.

Ma se il cibo è la principale causa del problema, è ancora il cibo quello che ci può aiutare, se sappiamo di quali alimenti fidarci.

Proprio questo insegna il testo di Carla Massidda, comprensivo di una parte analitica, in cui si spiega dove sono presenti i metalli che ci intossicano, e di una parte pratica, che insegna come fare per aiutare il nostro corpo a liberarsene, depurarsi e disintossicarsi.

Utili elenchi e tabelle aiutano a ricordare le sostanze da evitare e ci indicano le informazioni da controllare sulle etichette prima di acquistare i prodotti.

Dalla quarta di copertina

Negli ultimi decenni si è dedicata un'attenzione crescente agli effetti negativi dell'inquinamento e dell'impiego di sostanze nocive nei processi di produzione industriale.

L'esposizione ai metalli pesanti tocca non solo l'uomo, ma tutto ciò che lo circonda. L'accumulo di essi nel corpo umano è spesso causa di disfunzioni a carico di vari organi, che possono degenerare in patologie talvolta anche molto gravi. Naturalmente non possiamo vivere sotto una campana di vetro, ma possiamo cercare di limitare il danno, riducendo l'esposizione e adottando alcune semplici regole capaci di difenderci da questi killer insidiosi e silenti.

Questo manuale, rivolto a tutti coloro che vogliono migliorare la qualità della propria vita, individua le varie fonti di intossicazione, indica le specifiche alimentari e fitoterapiche utili per disintossicarsi, ed è completato da tre dizionari di agevole consultazione.

...

Un commento

  1. Siete fantastici.
    Qualcosa la conosco già… ma c’è sempre da approfondire
    Trovare chicche di questo tipo è bellissimo
    Sarebbe ok incontrarsi e parlarne di presenza ma capisco che è complicato
    Io abito a Ragusa in sicilia: un pò fuori dal mondo!!!!!!
    Già sono in omeopatia da anni e seguo anche una naturopata
    Sono molto naturista ed oramai sono crudista al 90%. Mangio succhi di verdura e frutta, pratico yoga e direi che sono già guarita dalla gastrite e gestisco bene tre placche di sclerosi multipla; riguardo ai metalli ho già fatto l’analisi del capello, ho tolto due amalgame e faccio periodicamente un pò di cura chelante
    Ciao e grazie infinite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*