Bill Gates: La Follia del Vaccino per il Cambiamento Climatico

Kill Gates vuole “salvare il mondo” distruggendo la flora intestinale dei bovini e causandogli malattie autoimmuni.

“Arkeabio” – la Startup Finanziata da un Fondo di Bill Gates (il criminale malato di mente globale)

La “stampa igienica” americana sta promuovendo una start-up di Boston che ha appena ricevuto 26.5 milioni di dollari per produrre un “vaccino” per eliminare il metano emesso dai rutti e dalle scoregge delle mucche (https://myfringeopinion.medium.com/a-vaccine-to-make-cows-fart-less-just-a-did-you-know-0312aa712fd5), (https://www.axios.com/2024/05/10/arkeabio-cow-emissions-bill-gates).

Sul sito di ArkeaBio spiegano che il loro vaccino è “antimetanogeno” e che è indirizzato a colpire i batteri che vivono nell’apparato digerente delle mucche responsabili delle emissioni di metano facendo sviluppare alle mucche degli anticorpi selettivi per essi. Dopodiché sostengono che il loro prodotto sarà in grado di essere distribuito rapidamente in tutto il mondo così da vaccinare più mucche possibili.

La soluzione di questi criminali sarà distruggere la flora intestinale delle povere mucche e il loro microbioma, così da provocare delle risposte immunitarie verso batteri che per la mucca sono innocui, questo è per la loro salute pericolosissimo e le può esporre a conseguenze che vanno dalle malattie autoimmuni alla morte. Nel loro comunicato stampa ufficiale non viene indicata la tecnologia che intendono usare per il vaccino e si limitano a dire che sarà “innovativa”, quindi sarà o la tecnologia ricombinante, o quella a mRNA.

Attualmente non sono disponibili studi per poter valutare quanti danni questa scelleratezza porterà nel mondo.

Chi Sono i Finanziatori?

Nel comunicato stampa ufficiale sono riportati i finanziatori. Breakthrough Energy Ventures (https://breakthroughenergy.org/), che ha dato la maggior parte dei finanziamenti, è di proprietà di Bill Gates. Grantham Foundation (https://www.granthamfoundation.org/about/) è di Jeremy e Hannelore Grantham, e hanno nella loro missione principale il finanziamento a giornalisti, ONG e scienziati per fare propaganda del cambiamento climatico e investimenti nelle compagnie green.

AgrizeroNZ (https://www.agrizero.nz/) come dice lo stesso nome ha come obiettivo azzerare totalmente le emissioni, e si tratta di una partnership pubblico-privato formata dal governo della nuova Zelanda con alcuni agribusiness. Rabo Ventures (https://raboinvestments.com/team/ventures/) si occupa di supportare la “transizione” nel sistema di approvvigionamento mondiale,ed è parte di Rabo Investments (https://raboinvestments.com/), che a sua volta fa parte di Rabobank e anche loro spingono per la “transizione”.

Overview (https://www.overview.earth/) si occupa esclusivamente di investire in compagnie che si occupano di mitigare il “cambiamento climatico”, Lo stesso vale per l’ultimo investitore, 51 Food e AgTech Fund (https://the51.com/food-agtech-fund), un fondo di investimento femminista diretto da sole donne il cui scopo è finanziare chi sta “trasformando i sistemi di approvvigionamento” e spingono per l’introduzione della robotica nel campo dell’agricoltura.

Tutti i finanziatori sono accomunati dalla propaganda di un’imminente catastrofe climatica e dall’uso di toni allarmistici e terroristici. Ovviamente si tratta di una menzogna perché non esiste alcuna crisi climatica (https://t.me/dereinzigeitalia/767) e le emissioni di metano delle mucche sono totalmente innocue (https://t.me/dereinzigeitalia/463).

Il Sistema Colpisce il Bestiame

Questi interventi se mai dovessero essere effettivamente praticati produrranno una riduzione della qualità e della quantità della carne bovina disponibile sul mercato, perché vaccinare contro batteri che popolano normalmente la flora intestinale delle mucche avrà conseguenze disastrose per la salute di questi animali.

Questo non è l’unico attacco di Bill Gates mirato ai bovini. Assieme alla Oxitec, la ditta nota per la creazione di zanzare OGM (https://t.me/dereinzigeitalia/803), sta ideando delle zecche geneticamente modificate, con lo scopo di rendere sterili, che normalmente attaccano i bovini.

Ovviamente come per le zanzare questo avrà l’effetto contrario e non farà altro che far aumentare i casi di babesiosi, una malattia che queste zecche possono portare ai bovini, e che è potenzialmente letale.

Conclusioni

La retorica di una crisi climatica causata dall’emissione di un gas innocuo come la CO2 è la perfetta copertura per i loro piani e qualsiasi danno che dovessero causarci lo attribuiranno al clima.

Come si può osservare, lo schema è sempre lo stesso: creare un finto problema (ieri il covid, oggi la crisi climatica) da dare in pasto alla gente tramite manipolazione mediatica ad hoc e propaganda martellante, per poi arrivare con finte soluzioni che rappresentano, queste sì, il vero pericolo per la vita, nostra e del pianeta. Il loro vero scopo è quindi – e chi non lo ha ancora capito… beh, direi abbia seri problemi di comprensione e consapevolezza – distruggere e sterminare la vita con falsi pretesti, dando poi la colpa degli evidenti “effetti collaterali” (ovviamente voluti, poiché rappresentano il vero scopo) di queste loro “soluzioni” ancora ai suddetti finti problemi. Un bel giochino che funziona perché una massa di dormienti imbecilli da ancora retta a rutti e scoregge che escono dalla loro Tivvvù… (nota di conoscenzealconfine)

Fonte: https://t.me/dereinzigeitalia

RISCHI DI STAR BENE
Se curi le intolleranze alimentari
di Massimo Citro

Rischi di Star Bene

Se curi le intolleranze alimentari

di Massimo Citro

«Ogni essere umano è un’immensità racchiusa in un corpo: è impensabile omologare un sistema di cura per tutti. Esiste il malato, prima della malattia.»
Massimo Citro

Hai mai notato una correlazione tra i tuoi dolori e quello che mangi? Tra la tua emicrania e il formaggio? Ti sei mai chiesto se la tua allergia ai pollini dipenda in realtà da qualche intolleranza alimentare?

Questo libro aiuta a scoprire la vera causa di moltissime malattie negli alimenti ai quali si può essere intolleranti e racconta come le intolleranze possono essere diagnosticate e curate.

Da più di trent’anni in Germania è stato sviluppato un metodo d’indagine che consente d’individuare con certezza quali alimenti non sono tollerati. Si tratta di un test per risonanza, che si fonda sulla relazione tra le frequenze elettromagnetiche emesse dall’alimento e quelle del corpo umano. Metodo perfezionato dal medico italiano Massimo Citro, il cui nuovo approccio scientifico ha permesso a migliaia di pazienti di migliorare la propria qualità di vita, semplicemente curando le intolleranze.

Dalla trentennale esperienza di questo medico, finalmente un libro del tutto nuovo che, in maniera divertente e ironica, ma rigorosamente scientifica, racconta i trucchi del mestiere, i segreti dell’arte e tutta la verità che si deve sapere sulle intolleranze alimentari.

Un libro per i medici, per i pazienti, e per tutti coloro che intendono approfondire la relazione tra alimenti e salute.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *