Sinkhole: fiumi e laghi stanno sparendo in tutto il mondo!

Negli ultimi mesi, i giornali hanno iniziato a parlare sempre di più di fiumi e laghi che scompaiono misteriosamente in tutto il mondo. Cosa sta succedendo alla Terra?

fiume scomparso in messico

Iniziamo questo elenco di eventi con il fiume Atoyac a Veracruz, Mexico, che è scomparso durante la notte prosciugato da un cratere gigante di 30 metri di ampiezza. Il sinkhole ha provocato la mancanza di acqua per almeno 10.000 famiglie. Poco più tardi, nell’aprile 2016, altri due fiumi che scorrono attraverso la stessa regione montuosa dello stato di Veracruz, hanno iniziato ad asciugarsi a causa della formazione di doline.

Alla fine di marzo 2016, un altro cratere gigante ha quasi svuotato  un laghetto e divorato fino a 25 tonnellate di pesce, all’improvviso, in Cina.

Lake Riesco - Mysteriously disappears

Nel maggio 2016, il lago Riesco in Patagonia, Cile, si asciuga nell’arco di due o tre giorni, trasformando questo luogo idilliaco in un paesaggio di roccia. La gente sta ancora aspettando una risposta ufficiale a questo mistero…

Metà giugno 2016, fonti ufficiali riportano una crisi dell’acqua senza precedenti nella stessa regione del Cile, con grandi laghi e fiumi che si stanno prosciugando e che minacciano le comunità e gli animali che vivono in quelle zone.

river turns dry nigeria africa ogun river

Sempre nel mese di giugno, il fiume Ogun in Nigeria, è scomparso durante la notte, drenato dai buchi profondi sul fondo.

E il lago Kalamba nella regione indiana di kolhapur, si è quasi asciugato completamente per la prima volta nei suoi 135 anni di età. Da una dimensione originale di 63,13 ettari, ora è solo 2-3 ettari di larghezza.

E cosa succede con il lago Poopó, il secondo più grande lago della Bolivia, che è scomparso quasi completamente?

lago montagna prosciugato

È stato anche segnalato che il lago Waiau, unico lago alpino delle Hawaii anche esso misteriosamente scomparso.

È possibile che la deviazione della corrente El Nino, in particolare nel sud America, stia provocando tutto questo?

Fonte: https://www.facebook.com/1454842188179242/photos/pcb.1599781177018675/1599780893685370

Libri sull'argomento
Iniziazione alle Acque Vibrazionali di Federico Jeantet, Fabio Nocentini
Biocentrismo di Robert Lanza, Bob Berman
La Teoria del Tutto di Stephen Hawking
Effetto Osservatore di Massimiliano Sassoli De Bianchi
Il Codice della Vita di Gregg Braden
Neuro Quantistica di Ermanno Paolelli
DIGIUNO SECCO
Gli ultimi sviluppi della digiunoterapia in Russia
di Sergej Filonov

Digiuno Secco

Gli ultimi sviluppi della digiunoterapia in Russia

di Sergej Filonov

Hai mai sentito del digiuno secco? In questo libro il Dott. Sergej Filonov spiega in modo semplice questa terapia e alcune modalità per metterla in pratica.

Con linguaggio accessibile Filonov accompagna il lettore in un percorso avvincente alla scoperta dei tanti esempi di digiuno secco presenti in natura per arrivare a dimostrare che questo metodo, apparentemente d’avanguardia, affonda in realtà le sue radici nella notte dei tempi, trattandosi di un espediente incorporato da madre natura nel corso dell’evoluzione delle specie animali.

L’autore, forte della sua esperienza trentennale di cura in questo campo, si sofferma ad infrangere i miti diffusi sul tema e illustra dettagliatamente:

  • i meccanismi che il digiuno secco innesca e potenzia nell'organismo: acidosi, autofagia, autolisi e altri;
  • in presenza di quali patologie è consigliabile ricorrere al digiuno secco;
  • i vantaggi del digiuno secco rispetto agli altri tipi di digiuno;
  • l’algoritmo per una corretta pratica di digiuno secco in condizioni domestiche a partire dalla pulizia dell’intestino, per esempio con enteroadsorbimento tossinico.

L’efficacia del digiuno secco nella lotta contro gravi malattie dipende dal fatto che esso contribuisce a rinvigorire il sistema immunitario, permettendo all'organismo di sviluppare in breve tempo nei fluidi corporei le più alte concentrazioni di sostanze biologicamente attive: ormoni, cellule immunocompetenti, immunoglobuline e anticorpi.

Rispetto al digiuno idrico, quello secco risulta inoltre più valido perché accelera i meccanismi di depurazione (un giorno di digiuno secco corrisponde a tre giorni di digiuno idrico) e perché agisce mediante un processo diverso e più radicale: durante un digiuno secco, senza acqua esogena, non ha luogo alcuna “lavatura” delle tossine ma piuttosto un processo di bruciatura delle tossine “nella propria fornace”. Ogni singola cellula innesca una reazione termica. In tali circostanze muoiono le cellule patologiche e sopravvivono le cellule più forti, le più sane, ed esse per sopravvivere a tali estreme condizioni sono costrette a sintetizzare acqua endogena, di qualità eccellente e purissima, priva delle informazioni portate nel nostro corpo dall'ambiente esterno. Meccanismi simili non avvengono in alcuno degli altri tipi di digiuno praticati a fine terapeutico.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *