• Se cerchi un libro o un prodotto BIO, prova ad entrare nel sito di un nostro partner, Macrolibrarsi, il Giardino dei Libri, sosterrai così il nostro progetto di divulgazione. Grazie, Beatrice e Mauro
    Canale Telegram

Indottrinamento Gender: Primo Bacio Gay in “Toy Story”

di Alessandra Barbato

I vertici della Disney lo avevano inizialmente eliminato…

“C’era una volta” la Walt DISNEY… adesso c’è l’interesse a mettere d’accordo tutti, comunità “arcobaleno” compresa.

Lightyear – La vera storia di Buzz, pare che conterrà un bacio gay, il primo di un film PixarLa pellicola della Pixar Animation Studios (di proprietà della Disney) narra le vicende del film che ha ispirato la linea di giocattoli dell’omonimo personaggio nell’universo di Toy Story.

La scena era stata inizialmente eliminata dai vertici della Disney ma i dipendenti della casa di produzione hanno protestato, riuscendo nel loro intento, affinché il bacio venisse reinserito.

Questi i fatti: alcuni lavoratori della casa di produzione Pixar hanno accusato la Walt Disney Company, di cui Pixar fa parte, di aver voluto censurare una scena di effusioni fra personaggi dello stesso sesso. La relazione gay di cui si parla è quella fra il personaggio femminile Hawthorne, doppiato in originale da Uzo Aduba e un’altra donna. Dopo le proteste, l’azienda statunitense ha deciso di tornare sui suoi passi reinserendo nuovamente nel montaggio ufficiale il famigerato bacio.

La protesta dei dipendenti si è unita a quella in atto contro la proposta di legge ormai rinominata “Don’t Say Gay”, da poco approvata in Florida, che non permetterebbe discussioni sull’identità e l’orientamento sessuale in alcune scuole. La legge, chiamata ufficialmente “Parental Rights in Education”, proibirebbe (e noi diciamo giustamente…) “lezioni di educazione sessuale e discussioni sull’orientamento sessuale o l’identità di genere da parte del personale scolastico o terze parti negli asili e nelle scuole fino alla terza elementare” o “nelle altre classi in modo che non sia appropriato all’età o allo sviluppo degli studenti come da standard statali”.

Alcune fonti interne alla Pixar sostengono che Disney non sarebbe molto propensa a mostrare scene di affetto tra personaggi omosessuali perché ciò gli costerebbe molto in termini commerciali: la distribuzione, infatti, potrebbe essere penalizzata in quei Paesi che non vedono di buon occhio le istanze della comunità LGBTIQ+, fra cui Cina, Russia e alcuni Stati dell’Asia Occidentale e del Sud America.

Eppure pare che il bacio ci sarà e dunque la Disney si è dovuta o… voluta piegare alle pressioni.

Articolo di Alessandra Barbato  

Fonte: https://vocecontrocorrente.it/2022/03/30/primo-bacio-gay-in-toy-story-i-vertici-della-disney-lo-avevano-inizialmente-eliminato/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *