Fisco: Prelievi diretti delle Tasse dal nostro Conto corrente

Nessun limite ai poteri del fisco. In una intervista al Messaggero, a spiegare le nuove modalità di prelievo è il capo dell’Agenzia delle Entrate. I prelievi saranno effettuati direttamente sui conti correnti degli italiani.

Tasse casa 2017: esenzioni e scadenze per il pagamento ...

Secondo Ernesto Maria Ruffini “…il tema delle scadenze potrebbe essere un buon punto di partenza per il secondo capitolo della riforma fiscale”. E quale? Prelievo alla fonte, in nome di una semplificazione dei pagamenti.

Solo per Iva e Irap si parla addirittura fino a 31 versamenti… Il fisco però ti è “amico”, quindi “per ridurre questi numeri il fisco potrebbe chiedere ogni mese o ogni tre mesi l’autorizzazione al contribuente di prelevare il dovuto dal suo conto corrente, con le compensazioni già fatte automaticamente o come crediti per le successive scadenze. In questo modo il numero dei versamenti sarebbe da 4 a 12 l’anno”.

E se sbagliano? E se si innesca un contenzioso? Davvero il prelievo alla fonte risolve i problemi? Perché lo Stato, che è di nome e di fatto un cattivo pagatore, non compensa le tasse con i debiti che le pubbliche amministrazioni vantano verso le imprese che da anni non ricevono il dovuto?

E se invece fosse il cittadino ad avere il diritto di entrare nel conto corrente dello Stato e prendere quello che gli spetta? O è solo il fisco a poter accedere e prelevare ciò che pretende, senza proroghe, sconti e rinvii mentre non ci sono più lacrime per piangere?

Fonte: https://www.lanuovapadania.it/economia/fisco-prelievi-diretti-delle-tasse-dal-nostro-conto-corrente/

Libri e varie...
LE VACCINAZIONI SONO PERICOLOSE
Manuale ad uso dei genitori consapevoli
di William Distefani

Le Vaccinazioni Sono Pericolose

Manuale ad uso dei genitori consapevoli

di William Distefani

Dal Giugno 2017, in Italia viene introdotta, unico caso al mondo, la vaccinazione obbligatoria per ben dodici malattie infettive, fra cui la varicella e il morbillo.

Questa decisione è preceduta da tre avvenimenti significativi.

  • La firma, a Washington, di un protocollo che pone l'Italia al centro delle nuove 'strategie vaccinali' mondiali.
  • L'installazione da parte della Glaxo (la multinazionale del farmaco leader nella produzione dei vaccini, che già pagò, nel 1996, una tangente di 600 milioni di lire al Ministro della Sanità, al fine di ottenere l'obbligatorietà per il vaccino anti-epatite B) di due nuove fabbriche, a Siena e a Pisa.
  • Lo scatenarsi di campagne di stampa, del tutto gratuite, relative a inesistenti epidemie di meningite e morbillo, quest'ultimo presentato addirittura come terribile malattia mortale.

Questo libro è stato scritto per aiutare tutti quei genitori che non vogliono sacrificare i loro figli agli interessi delle case farmaceutiche, e alla carriera di qualche ministro, e che per sostenere le loro ragioni hanno bisogno di informazioni precise e documentate.

È uno studio impietoso che dimostra, ogni ragionevole dubbio, la pericolosità di una pratica che, da sempre, ci viene venduta come 'innocua', e che invece consiste nel somministrare ai nostri bambini, assieme ai virus, conservanti, metalli pesanti, antibiotici ed altre sostanze dall'elevatissimo livello di pericolosità.

Le reazioni avverse? Vengono semplicemente tenute nascoste.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *