Fisco: Prelievi diretti delle Tasse dal nostro Conto corrente

Nessun limite ai poteri del fisco. In una intervista al Messaggero, a spiegare le nuove modalità di prelievo è il capo dell’Agenzia delle Entrate. I prelievi saranno effettuati direttamente sui conti correnti degli italiani.

Tasse casa 2017: esenzioni e scadenze per il pagamento ...

Secondo Ernesto Maria Ruffini “…il tema delle scadenze potrebbe essere un buon punto di partenza per il secondo capitolo della riforma fiscale”. E quale? Prelievo alla fonte, in nome di una semplificazione dei pagamenti.

Solo per Iva e Irap si parla addirittura fino a 31 versamenti… Il fisco però ti è “amico”, quindi “per ridurre questi numeri il fisco potrebbe chiedere ogni mese o ogni tre mesi l’autorizzazione al contribuente di prelevare il dovuto dal suo conto corrente, con le compensazioni già fatte automaticamente o come crediti per le successive scadenze. In questo modo il numero dei versamenti sarebbe da 4 a 12 l’anno”.

E se sbagliano? E se si innesca un contenzioso? Davvero il prelievo alla fonte risolve i problemi? Perché lo Stato, che è di nome e di fatto un cattivo pagatore, non compensa le tasse con i debiti che le pubbliche amministrazioni vantano verso le imprese che da anni non ricevono il dovuto?

E se invece fosse il cittadino ad avere il diritto di entrare nel conto corrente dello Stato e prendere quello che gli spetta? O è solo il fisco a poter accedere e prelevare ciò che pretende, senza proroghe, sconti e rinvii mentre non ci sono più lacrime per piangere?

Fonte: https://www.lanuovapadania.it/economia/fisco-prelievi-diretti-delle-tasse-dal-nostro-conto-corrente/

Libri e varie...
ESPERIMENTI SCIENTIFICI NON AUTORIZZATI
Finalmente svelate le invenzioni che possono cambiare il mondo - Tecnologie straordinarie facilmente applicabili da chiunque
di Marco Pizzuti

Esperimenti Scientifici non Autorizzati

Finalmente svelate le invenzioni che possono cambiare il mondo - Tecnologie straordinarie facilmente applicabili da chiunque

di Marco Pizzuti

Un libro "da leggere prima che venga fatto sparire per sempre". L'autore Marco Pizzuti, un esperto di controinformazione e ricercatore scientifico, ci dimostra che è possibile riprodurre in casa scoperte cosiddette scomode!

Il libro è una guida pratica che insegna ad utilizzare le tecnologie non riconosciute dalla scienza ufficiale, spiegando...

  • come far levitare un oggetto violando le attuali leggi della fisica,
  • come riprodurre un piccolo sole (fusione nucleare) in un barattolo della marmellata,
  • come provocare la trasmutazione della materia,
  • come convertire la normale elettricita' in una nuova forma di energia,
  • come creare un magnete permanente molto speciale,
  • ...e altro ancora.

Chiunque sappia solo svitare una lampadina o premere un interruttore potrà finalmente assistere a fenomeni straordinari di cui probabilmente non ha mai neppure mai sentito parlare...

Se la scienza e il progresso tecnologico possono salvarci dalla schiavitù del petrolio, nel campo delle nuove energie siamo giunti a un punto di stallo. Da questa situazione trae profitto l'élite delle multinazionali dei carburanti fossili e del nucleare sporco. Basterebbe solo una nuova scoperta, una singola invenzione per liberare i popoli dallo sfruttamento delle multinazionali.

Tuttavia, ogni volta che uno scienziato annuncia di avere trovato la soluzione ai nostri problemi energetici, viene accusato di frode scientifica e allontanato dal suo incarico come un ciarlatano. Per una strana "teoria delle coincidenze", fino a oggi è sempre andata così, ma alcune scoperte scomode, e gli esperimenti che le dimostrano, sono riproducibili da tutti, in casa e a basso costo.

"Tecnologie straordinarie facilmente applicabili da chiunque sappia usare un cacciavite o svitare una lampadina. Un libro da leggere prima che venga fatto sparire per sempre."

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *