Diminuiscono le nascite perché se ne sente meno il bisogno

di Gianfranco Morra

Ormai non è più una notizia. Anche lo scorso anno, come in tutti i precedenti, le nascite in Italia sono fortemente diminuite.

https://www.repstatic.it/content/nazionale/img/2016/10/20/014520260-dd1222fc-5b5c-433d-b7fb-7ac1aad92b19.jpg

Ce lo ha comunicato l’Istat, il 4% di neonati in meno (18 mila). È la cifra più alta dal 1861. Dal 2015 l’Italia ha oltre 400 mila cittadini in meno. Siamo 60 milioni, di cui il 9% stranieri di 50 nazionalità diverse. Solo l’aggiunta dei figli di migranti ha ridotto la perdita della popolazione, anche se il fenomeno della denatalità ha raggiunto anche le donne straniere, che rispetto agli anni passati fanno meno figli. Ciò ha prodotto il prevalere dei vecchi sui giovani: sino a 14 anni sono il 13,5%, oltre i 60 il 22,6%.

La denatalità riguarda tutte le nazioni dell’Occidente, anche se l’Italia è uno dei paesi dove è fra le più alte (1,34 figli per donna fertile). Le cause di questo fenomeno sono note: l’invecchiamento delle donne, l’immissione delle madri nelle attività lavorative fuori casa, le difficoltà economiche della famiglia, la scarsità dell’assistenza alle madri e ai bambini. Sono difficoltà reali, cui tutti i paesi occidentali cercano di dare aiuti crescenti, nella speranza di aiutare le coppie. Ma in che misura aiuteranno a risolvere il problema? Purtroppo sinora i risultati sono stati modesti.

L’aspetto economico è certo importante, ma è solo uno dei tanti. Basterebbe pensare che le famiglie italiane del passato, assai più povere di quelle d’oggi, allevavano tanti figli. E ciò mostra che la causa principale della crisi della famiglia non è economica, ma antropologica. Essa è l’esito necessario di una concezione della vita, per la quale generare e allevare figli è soprattutto un peso e un rischio. In ogni caso un pericolo.

La nostra società privilegia la quotidianità e la transitorietà, appare priva di valori e credenze permanenti, il matrimonio è divenuto contratto, quando non anche fantasia creativa, e il dono scambio. Abbiamo rifiutato la vecchia famiglia, paternale e autoritativa… niente di male, ma non ne abbiamo ancora trovata una nuova che funzioni. Perciò, meno matrimoni e più convivenze, crescita di separazioni e divorzi. L’educazione delle giovani generazioni rivela vuoti e distorsioni, lo mostrano anche la tossicodipendenza e la microcriminalità diffusa.

Viviamo in una cultura edonista: un tempo la famiglia veniva vissuta come gioia ma anche come sacrificio, ora è l’asilo, prevalentemente notturno, del riposo e della “gratificazione reciproca”, la promessa è contratto e il dono scambio. È una cultura nichilista, che ha cancellato le certezze e i valori permanenti, ha colorito tutto di leggerezza e indeterminatezza, ha introdotto un senso generale di paura e sconforto, una sfiducia nel futuro. Non per tutti, certo, ma ciò che prevale è una “civiltà del vuoto” e della “transitorietà”. Come stupirsi, allora, se calano le nascite?

Articolo di Gianfranco Morra

Fonte: https://www.italiaoggi.it/news/diminuiscono-le-nascite-perche-se-ne-sente-meno-il-bisogno-2407830

GUARIGIONE SPIRITUALE - CON CD AUDIO ALLEGATO
Un percorso rivoluzionario di auto guarigione e rigenerazione
di Lumira

Guarigione Spirituale - Con CD Audio Allegato

Un percorso rivoluzionario di auto guarigione e rigenerazione

di Lumira

Un libro incredibile per diventare artefici del nostro benessere e della nostra salute. Tante tecniche che ci permettono di diventare guaritori e creatori della nostra vita e di aprirci con fiducia alla vibrazione dell'amore incondizionato.

La Terra è entrata da qualche anno nella Quinta Dimensione, mentre la maggior parte dell'umanità è rimasta nella Terza. La Quinta Dimensione è la dimensione dell'amore, una dimensione in cui le vecchie cure non funzionano più.

Ciò che è veramente efficace per la nostra guarigione sono l'attenzione costante al nostro corpo e la focalizzazione, perché la guarigione può scaturire solamente da se stessi o con l'aiuto di un guaritore spirituale.

Questo libro è un manuale di guarigione: facciamo pulizia dei nostri pensieri e del modo in cui ci esprimiamo. Per guarire se stessi i pensieri devono diventare costruttivi e positivi.

Il libro contiene molti insegnamenti ed esercizi per imparare a vedere l'aura e fare con essa una diagnosi e riconoscere la causa della propria malattia. Inoltre, offre ricette per realizzare tutta una serie di prodotti della natura da utilizzare per la guarigione. Insegna anche a utilizzare il nostro corpo come guida per guarire i sintomi delle malattie con meditazioni mirate. Un piccolo capitolo è dedicato alla guarigione della schiena.

Ogni essere umano è per natura sano, integro e perfetto. La malattia subentra solo quando usciamo da questo stato naturale di integrità.

"La malattia è l'assenza di amore".
Lumira

La vita nella quinta dimensione ci apre le strade verso una consapevolezza sempre maggiore e un'evoluzione più profonda. Nello stesso tempo, ci viene richiesto di adeguarci alle energie intorno a noi. In questo il corpo funziona da sensore e ci indica ciò che ci fa bene e ciò che invece ci danneggia.

Se il corpo si ammala è consigliabile fermarsi per scoprire la vera causa della malattia.

Lumira, guaritrice russa e autrice di libri di successo, ci presenta diverse tecniche di guarigione spirituale attraverso le quali riconnettere armoniosamente corpo, spirito e anima alla coscienza superiore: vita e salute nella quinta dimensione, disintossicazione e armonizzazione del corpo, guarigione di determinati sintomi e controllo dei pensieri, pensiero creativo e linguaggio positivo, pulizia e attivazione dei chakra, creazione di uno spazio sacro al proprio interno, medicina di luce, canalizzazione e visione dell'aura...

Nel bellissimo e potente CD allegato puoi ascoltare alcuni degli esercizi e delle meditazioni più efficaci.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *