“Collare elettronico” per il Distanziamento sociale dei lavoratori

I lavoratori delle fabbriche francesi hanno protestato contro quelli che hanno chiamato “collari per cani”, apparecchiature che consentirebbero il distanziamento sociale nei luoghi di lavoro.

Francia, collari per il distanziamento sociale sul posto di lavoro. Sarà questa la nuova normalità? - WORLD AFFAIRS - L'Antidiplomatico

Si tratta, a tutti gli effetti, di collari elettronici dotati di sensori non dissimili a quelli usati per gli animali. Gli operai d’Oltralpe hanno bollato la proposta come un “attacco alla libertà individuale” poiché i datori di lavoro stanno cercando di far loro indossare i dispositivi per applicare le restrizioni durante il lavoro.

I dispositivi di allarme emettono un rumore e si accendono se i lavoratori si avvicinano a meno di due metri, ma sono stati stroncati da un sindacato operaio perché condurrebbero verso una “infantilizzazione” dei dipendenti. I collari con allarme dovrebbero essere introdotti dalla società di igiene “Essity”, che vuole che i suoi operai li indossino al collo. Il sindacato CFDT ha detto all’agenzia AFP che si tratta di “un sistema paragonabile a quelli che cercano di dissuadere i cani dall’abbaiare”.

Christine Duguet, una rappresentante sindacale del CFDT, ha suggerito che i dispositivi “finiranno nei bidoni della spazzatura o rimarranno in un armadio”, aggiungendo che “questa è una totale assurdità”. La sindacalista Duguet ha anche espresso preoccupazione per il fatto che la società tenterà di mantenere il sistema in vigore come “misura di sicurezza” anche dopo la fine della pandemia.

Libri e varie...

Il dispositivo, scrive Summit News, è prodotto da una società belga chiamata “Phi Data”, che offre anche un dispositivo simile che può essere attivato da chi lo indossa se sente che qualcuno si avvicina troppo. In realtà, chi conosce la tecnologia Internet of Things (IoT) sa che questo tipo di dispositivi sono pronti da anni, e non vengono implementati, almeno in Occidente, a causa, appunto, delle possibili pressioni sindacali. Ora, con l’abbrivio pandemico, il sogno nel cassetto diventa realtà: collare per i lavoratori, in attesa dell’anello al naso vero e proprio.

È possibile tuttavia realizzare sistemi di controllo bio-logistico della classe lavoratrice molto più invasivi di quelli progettati per il distanziamento sociale: con un semplice sensore da polso – come quelli di uno smartwatch qualsiasi – con cui non solo è possibile stabilire la posizione del lavoratore, ma anche il suo relativo impegno: pensate al numero di battiti cardiaci che deve mantenere un magazziniere, per esempio; se il cuore del lavoratore non batte abbastanza velocemente, probabilmente non sta facendo il suo dovere.

La Cina, che Conte ha appena definito come un alleato dell’Italia al pari degli USA, si è ovviamente già spinta oltre: come riportato da Renovatio 21, i cinesi sono pionieri dell’hardware di lettura dell’attività mentale (cioè, della concentrazione, basicamente) negli studenti, con intere classi di bambini sottoposte in maniera massiva a “interfacce cervello-macchina”.

La tecnologia IoT, che pone un microchip in ogni oggetto presente nella realtà, naturale o artificiale che sia, è esaltata dai libri del fondatore del Movimento 5 Stelle, Gian Roberto Casaleggio. Il tema è discusso in profondità nel libro del fondatore di Renovatio 21, Roberto Dal Bosco, “Incubo a 5 stelle” (2014).

Fonte: https://www.renovatio21.com/collare-elettronico-per-il-distanziamento-sociale-dei-lavoratori/

Libri e varie...
PSICOVIRUS
Dal trauma da Covid-19 al risveglio interiore
di Marco Massignan

Psicovirus

Dal trauma da Covid-19 al risveglio interiore

di Marco Massignan

"Psicovirus" è il libro che conduce verso la liberazione da condizionamenti individuali e collettivi, che consenta il formarsi di capacità critiche atte a rendere l'essere umano protagonista della sua vita e non schiavo di decisioni e contenuti fabbricati da altri.

La crisi innescata dal coronavirus ha colpito i significati che diamo a noi stessi, alla vita e al mondo. Un evento traumatico globale che ha causato trasformazioni epocali e che tramite media, governi e istituzioni internazionali ha instillato paura e terrore nei cuori e nelle menti di miliardi di persone.

Attraverso un approccio multidisciplinare che coniuga dati scientifici, analisi storiche e coscienziali all'osservazione delle dinamiche mediatiche, sociali e spirituali del presente, Marco Massignan propone una chiave di lettura originale e avvincente del nostro tempo.

Alla luce della ventennale esperienza come formatore nel campo della risoluzione dei traumi, dello sciamanismo e delle costellazioni familiari, e senza disdegnare aneddoti personali e una salutare ironia, Marco Massignan si interroga sugli effetti dello psicovirus, l'agglomerato contagioso dei traumi provocati dagli eventi del 2020.

  • Quali sono le cose che tutti dovrebbero sapere sui traumi?
  • Quali meccanismi fanno sì che i traumi siano alla base di tutti i conflitti individuali, sociali, politici e religiosi?
  • In che modo media, governi e pubblicitari utilizzano il nostro sistema nervoso per cercare di manipolarci e renderci schiavi che amano le proprie catene?
  • Come possiamo difenderci?
  • Come riconoscere le fake news?
  • Qual è la differenza tra complottisti e babbani?
  • Com'è stato possibile che interi popoli dei Paesi democratici abbiano accettato di sottomettersi in pochissimo tempo a restrizioni delle libertà fondamentali tipiche dei regimi totalitari?
  • Quali sono i comportamenti più assurdi, e come difendersi dalle proprie paure e da quelle altrui?
  • Perché i media si sono resi protagonisti di falsificazioni e disinformazione?
  • Qual è il ruolo emergente dei social network nell'arena della comunicazione globale?
  • Cosa sono i vortici traumatici e le forze oscure?
  • Cos'è lo psicovirus, il contagio ancor più pericoloso del covid-19 che provoca comportamenti assurdi e irrazionali nelle persone, nei giornalisti e nei politici?
  • E soprattutto, perché è successo tutto questo, e quali sono le spiegazioni profonde che lo sciamanismo e la spiritualità autentica sono un grado di offrire?

L'Autore offre spunti di riflessione, strumenti efficaci e risposte plausibili a queste e ad altre domande, conducendo il lettore verso una visione più ampia di noi stessi e dei mondi che ci circondano.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *