Svolta Incredibile: Russia e India hanno deciso di abbandonare il Dollaro e l’Euro

di Marcello Pamio

La Russia e l’India hanno deciso di abbandonare il dollaro e l’euro negli accordi di scambio reciproco! Nulla di nuovo all’orizzonte: la de-dollarizzazione è un obiettivo strategico per la Russia!!!

L’impatto fondamentale sull’economia della Federazione Russa, sarà la crescita delle opportunità per l’esportazione di prodotti russi in altri paesi, afferma Artem Tuzov, direttore esecutivo del dipartimento del mercato dei capitali di IVA Partners Investment Company.

“Ora ogni pagamento in dollari, euro e sterline passa attraverso conti in banche di paesi ostili. Quindi qualsiasi pagamento può essere bloccato, motivo per cui è così importante poter effettuare pagamenti nelle valute dei paesi amici, osserva sempre l’esperto.

Le riserve della Russia in valuta estera, che si trovavano all’estero, sono state bloccate, quindi le stanno convertendo in valute nazionali più facili da controllare. Questa deviazione del dollaro sta andando molto bene: cresce infatti il commercio di rubli, rupie indiane, yuan e altre valute nazionali.

Sicuramente altri paesi (BRICS?) prenderanno questa strada, è solo questione di tempo. E infatti la supremazia del dollaro come moneta di scambio ha le ore contate, e i criminali del Deep State lo sanno benissimo…

Articolo di Marcello Pamio

Fonte originale: https://iz.ru/1444337/sofia-smirnova/na-polnyi-oborot-rossiia-i-indiia-dogovorilis-ob-otkaze-ot-dollara-i-evro

Fonte: https://t.me/marcellopamio

APOCALISSE
Li hanno lasciati morire
di Massimo Citro

Apocalisse

Li hanno lasciati morire

di Massimo Citro

Il Sistema è un groviglio di menzogne: il virus, i test, l'emergenza sanitaria...

Tutto questo non può essere messo in discussione e, nella mente di tutti, deve rappresentare il migliore dei mondi possibili.

Per questo il Sistema distoglie abilmente l’attenzione dalla realtà creando di volta in volta un nemico da combattere, che in questo caso è il virus.

La massa rimane nell’ignoranza, nella mediocrità, nel senso di colpa e continua a ridurre a “complotto” un progressivo colpo di stato mondiale, che ha già reso schiava buona parte dell’umanità.

La propaganda passa per visionari coloro che hanno compreso, mentre gli altri sono politicamente ammaestrati a rispettare correttamente le regole imposte dall’oligarchia. Una minoranza regge le sorti del pianeta e, in modo consapevole o meno, buona parte dell’umanità la sostiene: sono coloro che traggono vantaggi dal Sistema e da quello che “conviene” o che hanno sposato l’ideologia transumanista. Ricoprono posti di potere, dell’alta finanza, operano in Borsa, traggono guadagno dal caos e dalla disperazione.

Viene loro assicurato successo, denaro, visibilità, potere: in cambio si devono impegnare a tradire i valori dell’umanesimo, della cultura, del classicismo, della bellezza, del sentimento.

Il mondo è oggi diviso in transumanisti, che sostengono il Sistema a suon di crimini e menzogne, e umanisti che difendono la vita. 

Il Sistema è come una grande mela marcia. E in una mela marcia vivono bene soltanto i vermi.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.