Premier Georgiano: “Dalla UE mi Dicono: ‘Lo Sai Cosa è Successo a Fico?’ “

Premier Georgiano: “Il commissario UE Vàrhelyi mi ha minacciato di fare la fine di Fico”. Vàrhelyi: “Frainteso”.

Il primo ministro georgiano Kobakhidze ha pubblicato una dichiarazione ufficiale affermando di essere regolarmente ricattato da “politici stranieri di alto rango”, (a causa del disegno di legge che prevede che le ong e i media che ricevono più del 20% dei loro finanziamenti dall’estero si registrino come organismi “che perseguono gli interessi di una potenza straniera“) ma che è rimasto “particolarmente inorridito” durante la conversazione telefonica con un anonimo commissario europeo, il quale “ha elencato la gamma di misure che i politici occidentali potrebbero adottare se superiamo il veto” e, in questo contesto, ha ricordato la sorte del primo ministro slovacco Fico.

Il Commissario europeo per l’allargamento e la politica di vicinato Olivér Várhelyi ha ammesso ufficialmente di aver parlato a telefono dell’argomento con Kobakhidze, ma che le sue parole “sono state estrapolate dal contesto”: “Con riferimento alla dichiarazione rilasciata dal Primo Ministro della Georgia il 23 maggio 2024, con la presente desidero esprimere il mio sincero rammarico per il fatto che una parte della mia conversazione telefonica sia stata estrapolata dal contesto. […]

Essendo pienamente consapevole del fortissimo sentimento pro-UE della società georgiana, durante la mia conversazione telefonica ho sentito il bisogno di richiamare l’attenzione del Primo Ministro sull’importanza di non infiammare ulteriormente la già fragile situazione, adottando questa legge che potrebbe portare a un’ulteriore polarizzazione e a possibili situazioni incontrollate per le strade di Tbilisi.

A questo proposito, l’ultimo tragico evento in Slovacchia è stato citato come esempio e come riferimento a dove può portare un livello così elevato di polarizzazione in una società anche in Europa. Ancora una volta, mi rammarico che una parte della mia telefonata non solo sia stata completamente estrapolata dal contesto, ma sia stata anche presentata al pubblico in un modo da poter dare luogo a un’interpretazione completamente errata dello scopo originariamente previsto della mia telefonata“.

Riferimenti:

– https://x.com/CivilGe/status/1793626722132283789

– https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/en/statement_24_2821

Fonte: https://t.me/rossobruni

CERVELLO INTESTINO - UN LEGAME INDISSOLUBILE
Il ruolo del microbiota intestinale nelle nostre relazioni fisiche, mentali e psicoemozionali
di Stefano Manera

Cervello Intestino - Un Legame Indissolubile

Il ruolo del microbiota intestinale nelle nostre relazioni fisiche, mentali e psicoemozionali

di Stefano Manera

Una guida eccellente per le scelte alimentari.

Questo libro è fondamentale per capire come la salute del microbiota intestinale influisce sull’asse cervello-intestino e può aiutarti a prevenire e risolvere tantissime patologie.

Microbiota: un benefico amico. È assolutamente chiaro che il mondo in cui viviamo sia dominato dai batteri. I microbi abitano questo pianeta da centinaia di milioni di anni e quindi, da molto più tempo rispetto agli esseri umani. Non è mai esistito un tempo in cui il nostro corpo non sia stato abitato dai microbi e non ne sia stato influenzato.

Poiché ci siamo evoluti insieme al microbiota, sappiamo che esso svolge un ruolo chiave nella programmazione anche epigenetica di tutti gli altri sistemi corporei.

È molto interessante considerare che il nostro genoma ereditato è sostanzialmente stabile per tutta la vita dell’ospite, mentre il microbioma può essere molto dinamico e reattivo in relazione agli stimoli esterni e avere immense variazioni nel corso della nostra vita.

Tutto questo, naturalmente, può avere anche importantissime implicazioni terapeutiche.

Questo libro è fondamentale per capire come la salute del microbiota intestinale influisce sull’asse cervello-intestino e può aiutarti a prevenire e risolvere tantissime patologie.

“La chiave per un microbiota sano è una dieta che non dovrebbe includere i cibi altamente trasformati. Il libro fornisce un’eccellente guida per quanti sono interessati al benessere.” -(Ted Dinan)

Un’analisi completa e documentata sulle ultime scoperte relative al microbiota intestinale e al suo ruolo fondamentale sul sistema immunitario: ne emerge anche in pieno la sua azione di condizionatore e scambiatore di informazioni tra intestino e cervello.

La comunicazione tra i due è bidirezionale: cambiando la composizione del microbiota si possono ottenere effetti sulle malattie dell’organismo ma anche del cervello.

L’autore analizza la natura del microbiota fornendo informazioni, tra le altre, su:

  • l’essere umano come ecosistema ampio che include molti altri esseri viventi
  • interazioni tra microbiota e nervo vago e Sistema Nervoso Centrale
  • interazioni tra microbiota e sistema immunitario
  • il ruolo di cibo, movimento, inquinamento, stress ecc. sul microbiota e la sua comunicazione con il cervello
  • l’importanza del microbiota per la socialità, il superamento delle paure e il comportamento
  • malattie su cui si può intervenire con l’implementazione equilibrata del microbiota: (intestino irritabile, depressione, ansia, disturbo bipolare, dipendenze, obesità, dolore cronico, fibromialgia, Parkinson, Alzheimer, sclerosi multipla ecc...)

Completano l’opera un capitolo sui cibi fermentati a cura di Marco Fortunato e una sezione di ricette elaborate dalla chef Valentina Ferri.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *