“Porno per Bambini”, Inquisito chi Denuncia!

di Luca Fazzo

L’eurodeputato Carlo Fidanza (FdI) sotto accusa per diffamazione su una mostra intitolata “Porno per bambini”. Il suo caso alla Consulta.

Un deputato non ha il diritto di attaccare una mostra intitolata “Porno per bambini”, e se lo fa deve essere processato senza potersi avvalere dell’immunità parlamentare, anche se di difendere i diritti dell’infanzia si è sempre occupato come membro del Parlamento.

Questa è la tesi del tribunale di Milano, che pur di processare l’onorevole (ovviamente di destra) ha chiesto l’intervento della Corte Costituzionale, per cancellare la delibera della Camera secondo cui si trattava di opinioni espresse nell’ambito del mandato parlamentare, e quindi non processabili.

Saranno così i giudici della Consulta a decidere se Carlo Fidanza, deputato di Fratelli d’Italia, deve finire sul banco degli imputati per rispondere di diffamazione ai danni di un locale milanese.

La colpa dell’europarlamentare, capodelegazione di FdI a Strasburgo: essersi ripreso e diffuso sui social nel 2018, quando era deputato a Monteciorio, davanti al locale:Siamo qui a Milano davanti a Santeria Social Club, locali dati in concessione al Comune di Milano dove il 13 dicembre si sarebbe dovuta aprire questa fantastica mostra ‘Porno per bambini’, che con immagini di dubbio gusto e sicuramente ambigue non avrebbe fatto altro che legittimare la pornografia. Non ci fermiamo qui, chiediamo di vigilare su quello che viene svolto nei locali che il Comune dà in concessione, ma soprattutto vogliamo difendere i bambini e la loro innocenza da questi pazzi che la vogliono violare“.

Frasi forti, ma che per la giunta per le autorizzazioni a procedere di Montecitorio rientravano appieno nel ruolo parlamentare di Fidanza. Invece il giudice Mattia Fiorentini ha ritenuto che fosse una via d’uscita troppo comoda. E si è rivolto alla Corte Costituzionale sostenendo che per avvalersi del proprio ruolo fuori da Montecitorio un deputato deve usare paro paro i termini che usa dal suo scranno, serve “una sostanziale coincidenza con opinioni espresse in sede istituzionale”; il giudice detta anche la cronologia da seguire: il deputato deve prima dire la sua alla Camera e solo dopo può ridirla (testualmente, si badi) in altri contesti.

Del tutto irrilevante per il giudice milanese è il fatto che le stesse cose Fidanza le abbia messe nero su bianco in una interpellanza parlamentare: doveva prima fare l’interrogazione, e poi girare il video.

Oggi si saprà se anche la Corte Costituzionale la pensa così.

Articolo di Luca Fazzo

Fonte: https://www.ilgiornale.it/news/politica/porno-bambini-inquisito-chi-denuncia-2306755.html

MASSONERIA E SETTE SEGRETE - TOMO1 E 2
La faccia occulta della storia
di Epiphanius

Massoneria e Sette Segrete - Tomo1 e 2

La faccia occulta della storia

di Epiphanius

Scriveva Honoré de Balzac, egli stesso martinista, nel romanzo Le illusioni perdute: “Vi sono due storie: la storia ufficiale, menzognera, che ci viene insegnata, la storia ad usum delphini, e la storia segreta, dove si trovano le vere cause degli avvenimenti, una storia vergognosa”.

Questa “storia vergognosa”, spesso grondante di sangue, è l’oggetto di questo libro. Viene descritto in dettaglio, a partire da documenti sicuri, come da diversi secoli potenti cenacoli anticristiani (la massoneria, il B’nai B’rith, il Bilderberg Group, la Trilaterale e così via), di ispirazione ermetico-cabalistica, si accaniscano con efficacia a scalzare e distruggere gli stessi fondamenti della civiltà europea.

Ispirata dalla potenza delle tenebre questa vera Controchiesa si è impadronita a poco a poco di ogni centro di potere religioso, politico, economico e culturale. I suoi caratteri sono quelli dell’Alta Loggia e dell’Alta Finanza: Alta Loggia in cui domina il mago attraverso l’esoterismo e la magia, che pianifica, dirige, impartisce correzioni di rotta, e l’Alta Finanza che, concentrando nelle sue mani, ogni giorno di più, tutte le ricchezze mondiali, le orienta al fine della dominazione mondiale perseguita dall’Alta Loggia.

Sulla scorta di decine e decine di opere e di rari documenti, viene denunciato il complotto mondiale, indicando infine i mezzi per lottare e non cedere allo scoraggiamento.

Un’opera di ampio respiro, indispensabile ad ogni sincero ricercatore della verità dei fatti.

Presentata da Henry Coston, forse il massimo esperto in materia di società segrete e mondialismo, quest’opera, giunta in Francia alla sua terza edizione, è stata considerata anche Oltralpe il libro più completo e documentato su questi temi, delicatissimi e accuratamente occultati dai mass media al gran pubblico.

  • Lettera-prefazione di Henry Coston.
  • Esistono vertici sovversivi occulti?
  • La Gnosi. Il suo grande rientro nel tardo Medioevo. La Cabala.
  • I Rosacroce. L’assalto al trono: gli Illuminati di Baviera.
  • Le rivoluzioni del 1848.
  • Il Risorgimento italiano.
  • Le società segrete europee.
  • Saint-Yves D’Alveydre. Il socialismo.
  • La via cristiana alla Sinarchia.
  • La rivoluzione del 1917.
  • La lunga strada del comunismo.
  • Crisi, guerra, rivoluzione:
  • la seconda guerra mondiale.
  • Le Nazioni Unite e il Governo mondiale.
  • Pornografia, droga ed ecologia.
  • Chiesa postconciliare e Nazioni Unite.
  • Il razzismo nella strategia degli alti iniziati.
  • Il Lucis Trust e la nuova Era dell’Acquario.
  • Struttura delle società segrete.
  • Le principali associazioni mondialiste.
...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *