Massimo Boldi invoca il Ritorno del Messia per spazzare via i Padroni del mondo. Burioni lo critica…

di Davide Parente

Massimo Boldi, con un post su Facebook, decisamente particolare e mistico, ha portato su di sé, molto velocemente, tutta l’attenzione mediatica, spaccando gli italiani in due fronti.

Burioni blasta Massimo Boldi per il post sul Covid: "Non fa ridere"

Chi ha gradito e molto, il suo sfogo su Facebook e chi, invece, l’ha bacchettato, come Roberto Burioni che ha scritto: “No, non fa ridere. Chi è un personaggio famoso e amato dal pubblico deve pesare con attenzione le parole su argomenti così importanti per la salute di tutti.”

Ecco qui il testo integrale del post di Massimo Boldi che ha fatto molto discutere: “Stiamo vivendo un mondo che NON va per niente bene. I potenti padroni del pianeta hanno dichiarato guerra a se stessi, non importa cosa è accaduto, non basta, vogliono terrorizzare il mondo ancor di più mari, Monti (chiaro riferimento a Mario Monti, incaricato dall’Oms di riformare la Sanita Europea – ndr), regioni, stati. Il popolo ha paura, teme la fine di un mondo a loro perfetto così come l’hanno conosciuto, non vogliono tapparsi la bocca con mascherine da Pecos Bill, forse è tempo che ritorni il salvatore dei mondi, sì Lui… il supremo, nostro Signore che si manifesti in qualsiasi forma atta a combattere la malasorte e l’indifferenza dei Governi di ogni stato, i padroni del mondo, cacciandoli per sempre dal paradiso terrestre. Lo dico e lo ripeto, ci vuole pazienza e coraggio ma vinceremo ancora dopo 2000 anni”.

Anche Carlo Calenda se la prende con lui e con Flavio Briatore, dicendo. Sarei molto felice della chiusura spontanea delle bocche che parlano a vanvera – scrive su Twitter il leader di Azione rispondendo a un altro utente. Vale per Briatore così come per Boldi, persone note che danno messaggi superficiali durante una pandemia, sono pericolose“. (una velata minaccia? – ndr)

Articolo di Davide Parente

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: https://www.lanuovapadania.it/cronaca/massimo-boldi-invoca-il-ritorno-del-messia-per-spazzare-via-i-padroni-di-questo-mondo-burioni-lo-critica-non-fai-ridere/

Libri e varie...
STORIA DI UN INCONTRO: RUDOLF STEINER E FRIEDRICH NIETZSCHE
di Piero Cammerinesi

Storia di un Incontro: Rudolf Steiner e Friedrich Nietzsche

di Piero Cammerinesi

Si ripaga male un maestro, se si rimane sempre scolari.

E perché non volete sfrondare la mia corona? Voi mi venerate; ma che avverrà, se un giorno la vostra venerazione crollerà?

Badate che una statua non vi schiacci! Voi dite di credere a Zarathustra?

Ma che importa di Zarathustra! Voi siete i miei credenti, ma che importa di tutti i credenti! Voi non avevate ancora cercato voi stessi: ecco che trovaste me.

Così fanno tutti i credenti; perciò ogni fede vale così poco. E ora vi ordino di perdermi e di trovarvi; e solo quando mi avrete tutti rinnegato io tornerò tra voi.

In verità, fratelli, con altri occhi cercherò allora i miei smarriti; con altro amore allora vi amerò.

Friedrich Nietzsche

 

Steiner incontrò Nietzsche ancora vivo – se pur già scivolato nella tenebra della follia - e si occupò direttamente dellArchivio del filosofo.

Riassunse i risultati del suo lavoro in un libro a lui dedicato, nonché in svariati saggi e innumerevoli conferenze.

Tuttavia, ben presto, sui suoi studi su Nietzsche calò una cortina di silenzio.

Ci sarebbero voluti decenni prima che qualcuno si rendesse conto della validità di certe istanze, sdoganando, sia pur a denti stretti e frettolosamente, il pensiero di Steiner su Nietzsche.

E ancora oggi, a distanza di oltre 120 anni dall’uscita del suo libro su Nietzsche, i portavoce della critica ufficiale persistono nella congiura del silenzio.

Il fatto è che Rudolf Steiner viene considerato – dai portavoce del ‘pensiero unico accademico’ – un autore che si occupa prevalentemente di ‘spiritualismo’ e questo basta per ignorarne completamente le opere squisitamente filosofiche.

È ora tempo che tale ostracismo venga revocato.

È ora, insomma, di fare giustizia.

...

Un commento

  1. Franco Colantuono

    Calenda puo dire tutte le stupiddagini che vuole pagato da noi, boldi invece non ha il diritto di esprimere un opinione burioni uomo di grande coerenza e sopratutto al di fuori di ogni Logica economica pensa di poter fare la morale a Boldi che non ho mai amato come attore, in questo caso ha avuto coraggio .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *