Esercizi per sviluppare l’intuizione

sviluppare l'intuizioneLe persone che sviluppano l’intuizione vivono un’esistenza felice e migliorano la qualità della loro vita.
Coloro che arrivano ad affermarsi nella società possiedono, quasi sempre, grandi capacità intuitive. Sviluppare l’intuizione rappresenterebbe, quindi, per ognuno di noi, un enorme vantaggio in grado di migliorare ogni aspetto della nostra vita.

La capacità innata di intuire

Sviluppare l’intuizione non è difficile se si tiene conto del fatto che stiamo parlando di una qualità che ognuno di noi possiede fin dalla nascita ma che, purtroppo, perdiamo precocemente poiché viviamo in una società dominata dalla razionalità.

Sviluppare l’intuizione per migliorare la propria vita

Sviluppare l’intuizione significa migliorare la propria esistenza aprendo un dialogo con la nostra interiorità che ci può, in questo modo, condurre verso le scelte migliori, attingendo ad una nuova energia positiva creatrice di abbondanza e gioia.

Chi sviluppa l’intuito riesce sempre a percepire molto più di quanto riescano a percepire i suoi simili.Esercizi pratici per migliorare l’intuitoL’intuizione è una capacità che migliora con l’allenamento, ecco perché vi propongo alcuni esercizi che vi aiuteranno a sviluppare l’intuizione:

Esercizio 1

Ogni volta che vi arriva una lettera prendete in mano la busta e cercate di immaginare cosa potrebbe contenere al suo interno.

Esercizio 2

Prima di rispondere al telefono cercate di visualizzare chi è che vi sta chiamando.

Esercizio 3

Scegliete un filmato su Youtube e, dopo aver disinserito l’audio, guardate le immagini per 1 minuto. A questo punto bloccate il video e iniziate a scrivere su un quaderno quante più ipotesi possibili su come seguirà il filmato. Cercate di visualizzare quali saranno le immagini che seguiranno. A questo punto riattivate l’audio e guardate interamente il video per verificare se la vostra previsione è esatta.

Esercizio 4

Si comincia sedendosi in un luogo tranquillo. La schiena rimane diritta e il corpo completamente rilassato. Respirate normalmente. Abbandonate ogni idea, immagine o emozione lasciando che la loro energia diminuisca. Lasciate che escano dalla vostra mente come delle nuvole spinte dal vento. Portate la vostra attenzione sul punto che si trova in mezzo alle sopracciglia, al centro della fronte. A questo punto visualizzate il colore viola cercando di fissare la vostra attenzione il più a lungo possibile. Concludete l’esercizio ripetendo per tre volte la seguente affermazione: “Mi apro al prodigio dell’intuizione!”

Fonte: http://www.meditazionecreativa.com/2013/09/esercizi-per-sviluppare-lintuizione.html

Libri sull'argomento
Comunicare Oltre la Morte di Allan Botkin
Fenomeni Impossibili di Dean Radin
Angel Dreams di Doreen Virtue, Melissa Virtue
 di Barbara Amadori
Fisica dell'impossibile di Michio Kaku
Crea il Lavoro dei Tuoi Sogni di Murray Smith, John Assaraf
MILLE GIORNI D'ORO
di Erica Francesca Poli, Maurizio Grandi

Mille Giorni d'Oro

di Erica Francesca Poli, Maurizio Grandi

I mille giorni d'oro sono il tempo più importante e più delicato per ogni individuo che si affaccia al mondo: il tempo delle impronte, il tempo delle fondamenta.

OMS ha definito mille giorni d'oro il periodo che si estende dal concepimento, alla gestazione sino all'epoca perinatale.

Un periodo aureo, perché ricco di potenzialità creative, ma al contempo un periodo di grande delicatezza che andrebbe conosciuto e tutelato come il più prezioso.

In questo libro, Maurizio Grandi ed Erica Poli, insieme alle voci di numerosi altri autori che hanno partecipato con il proprio contributo, compiono un viaggio che si snoda tra scienza, arte, filosofia, medicina e antropologia, nei percorsi della nascita di una nuova Vita.

Un viaggio ben radicato nelle conoscenze mediche, ma che non trascura di considerare gli archetipi, i miti, i riti del concepimento e della nascita, e infine si riconduce alla Poesia che è in ultima analisi, ingrediente unico ed irrinunciabile del dare vita alla Vita.

Un libro per tutti, perché tutti proveniamo da quei mille giorni, un libro che ci restituisca al canto da cui forse tutti siamo scaturiti, prima del prima.

****

"...C'è un gruppo etnico in Africa, gli Himba, dove la data di nascita di un figlio non viene conteggiata da quando nasce, né da quando è concepito, ma dal giorno in cui il bambino era un pensiero nella mente di sua madre.

E quando una donna decide che avrà un bambino, va fuori e si siede sotto un albero, da sola, e ascolta fino a quando può sentire il canto del bambino che vuole venire.

E dopo aver sentito la canzone di questo bambino, lei torna da colui che sarà il padre del bambino, e la insegna a lui. E poi, quando fanno l'amore per concepire fisicamente il bambino, per un po' di tempo cantano la canzone del

bambino, come un modo per invitarlo..."

Hanno collaborato come co-autori del libro: Maurizio Benfatto, Beatrice Benfenati, Silvia Ciuffardi, Mario Gerevini, Gennaro Migliaccio, Elisabetta Pace, Simona Ravizza, Piera Sacchi.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *