Adiòs Lagàrto

di Massimo Mazzucco

Il Lucertolone nazionale se n’è andato.

L’uomo che a febbraio si crogiolava nella lussuriosa posizione di poter scegliere addirittura se fare il primo ministro oppure il presidente della repubblica, a soli 5 mesi di distanza si ritrova con il culo per terra, a non fare nè l’uno nè l’altro. Fingendosi umile, il presuntuoso Draghi diceva “sono solo un nonno prestato alla politica”. Bene, che ritorni a fare il nonno, una volta per tutte.

Ne abbiamo abbastanza di dover sopportare mostruose imbecillità come “se non ti vaccini muori”, oppure “dobbiamo scegliere fra la pace e i condizionatori.” Ma soprattutto, ne abbiamo abbastanza di quell’aria di superiorità dell’uomo calato dall’alto, che mal sopporta le procedure democratiche, che mostra fastidio di fronte a qualunque critica, e che va raccontando a sé stesso che “gli italiani mi vogliono” quando nessuno lo ha mai votato.

Sia chiaro, Draghi se ne va ma i nostri problemi rimangono. Ma quelli sono endemici. Li abbiamo causati noi, con la nostra storica incapacità di unirci come popolo nel momento in cui veniamo calpestati, con la nostra eterna cecità nel credere che “basta che non tocchino il mio orticello, e io sono a posto. Degli altri chissenefrega.”

Però, ripeto, questi sono problemi che fanno parte della nostra natura, e solo il tempo e una profonda mutazione culturale potranno risolvere. Ma nel frattempo per favore toglieteci di mezzo questo lucertolone insopportabile, che sa esprimere di tutto meno che umanità, intelligenza e senso di empatia.

Articolo di Massimo Mazzucco

Fonte: https://www.luogocomune.net/17-politica-italiana/6038-adi%C3%B2s-lag%C3%A0rto

LA MAGIA DEI CRISTALLI
41 messaggi tra terra e cielo
di Enrica Ercolani

La Magia dei Cristalli

41 messaggi tra terra e cielo

di Enrica Ercolani

Ogni cristallo racchiude in sé un sapere antico che collega la saggezza della Terra alla spiritualità del Cielo e comunica con noi, a livello vibrazionale, attraverso il corpo, la mente e l’anima connettendoci all’energia cosmica.

In questa opera troverai 41 messaggi cristallini scelti e rappresentati da magiche illustrazioni dipinte a olio e realizzate secondo una visione animista dove ogni creatura, ogni elemento della natura, racchiude in sé il dono della guarigione animica.

Ne La magia dei cristalli troverai 41 carte corrispondenti ad altrettanti cristalli: 4+1 = 5 il numero dell’indipendenza. Come archetipo ha il cercatore, colui che tramite la ricerca e l’esplorazione trova la Verità in sé e la mette al servizio degli altri. Il 4 è il costruttore - colui che materializza - e l'1 è il guerriero, l’essere in cammino come un guerriero di luce (dall’uno ha inizio il tutto). Un bel trio per il ritorno all’origine della fonte.

Il testo è volutamente scritto al femminile, non perché Enrica Ercolani si rivolga solo alla sfera femminile. Semplicemente, essendo la nostra parte più sensibile e intuitiva, legata all’emisfero destro, capta i messaggi e non li razionalizza, li sente, li accudisce, li nutre e li lascia fluire a nuova creatività. La sfera maschile, essenziale all’equilibrio, concretizza il sentire femminile.

Ogni cristallo è associato a uno o più centri energetici, i chakra. Enrica ha preso in considerazione i sette principali. Tutti i cristalli toccano con la propria vibrazione energetica e con i propri elementi che li contengono l’intero nostro sistema (corpo, mente e spirito) a 360 gradi.

Siamo unici e i cristalli percepiscono ciò che in questo momento è più importante per il nostro equilibrio

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.