Yanomami, tribù amazzonica incontaminata

di Luisa Perego

Eccoli! Sono stati individuati dall’alto e fotografati. Sono gli Yanomami, comunità “incontaminata” che vive nella foresta Amazzonica brasiliana.

yanomami4

Questa comunità è sempre più a rischio: sono minacciati dai minatori illegali che continuano a devastare la foresta e dai fondi governativi brasiliani che diminuiscono. Una tribù incontaminata che vive in un’area del Brasile, al confine con il Venezuela, senza avere contatti con il resto del mondo. Sono indigeni che vivono nel profondo della foresta amazzonica brasiliana.

Era da più di un anno che nessuno aveva avuto tracce di loro. Ed ecco invece alcune foto che li ritraggono. Sono stati fotografati dall’alto, in una grande “maloca” o “yano”, struttura di capanne circolare.

yanomami2Perché sono in pericolo?

Per due fattori: a causa dei minatori illegali (i garimpeiros) che minacciano la foresta, abbattendo alberi, inquinando l’acqua con il mercurio e portando malattie pericolose per questa tribù incontaminata, come il morbillo e la malaria. Ma anche per i fondi governativi brasiliani che stentano. Il governo ha infatti applicato una forte austerity e tagliato di metà i fondi per quella zona. Questo significa meno controlli e più caos.

yanomami1Le immagini sono state scattate a settembre 2016, mente si stavano cercavano tracce di minatori e dei loro campi illegali. Secondo le stime infatti ci sono almeno 5 mila garimpeiros nel territorio degli Yanomami. Un’area che è stata classificata come parco nel 1992, proprio allo scopo di proteggere queste popolazioni e per evitarne il contatto con l’esterno. In questa comunità vivono circa 100 individui.

yanomami3Credit foto: © Guilherme Gnipper Trevisan/Hutukara 

Articolo di Luisa Perego

Fonte originale: survivalinternational.org

Fonte: https://www.focusjunior.it/scienza/ambiente/ecosistema/yanomami-foto-di-una-tribu-amazzonica-incontaminata

Libri e varie...
CUSTODIRE LA TERRA (EBOOK)
Il messaggio dei popoli nativi delle Americhe
di a cura di Stefano Fusi

Custodire la Terra (eBook)

Il messaggio dei popoli nativi delle Americhe

di a cura di Stefano Fusi

Le parole dei leader indigeni Wallace Black Elk, Ramon Gil Barros, Crispulo Igualikinya, Mario Ibarra, Miguel Tankamash, Teresa Shiki, Lorraine Canoe-Ganakati Dockey, Douglas Gorge-Kanentiio, Ailton Krenak, Kelly White, Roberto Cruz, Jorge Valiente Quipildor.

"La spiritualità è la forma più elevata di coscienza politica e noi, i popoli nativi dell'emisfero occidentale siamo tra quelli che ancora detengono questo genere di coscienza. Siamo qui per consegnarvi questo messaggio.

I popoli che vivono su questo pianeta hanno bisogno di rompere con il concetto ristretto di liberazione umana, e di cominciare a vedere che la liberazione deve estendersi all'insieme del mondo naturale. Ciò che è necessaria è la liberazione di tutte le cose che consentono la vita: l'aria, l'acqua, gli alberi, tutte le cose che stanno a sostegno della sacra trama della vita.

Noi sentiamo che i popoli nativi dell'emisfero occidentale possono continuare a contribuire alla sopravvivenza della specie umana. La maggior parte dei nostri popoli vive ancora in accordo con le tradizioni le cui radici affondano nella Madre Terra."

Il Medicine-Men Lakota-Sioux e il capo spirituale Mamo Kogi della Sierra Nevada della Colombia; l'anziana Capo del Clan degli Irochesi Mohawk e il leader degli Indios brasiliani che lottano contro la distruzione dell'Amazzonia; il Kuna di Panama e lo Shuar fondatore del primo movimento indigeno dell'America del Sud, e gli altri leader e rappresentanti delle organizzazioni dei popoli indigeni ci parlano direttamente.

Ci dicono che insieme a loro possiamo re-imparare la via dell'armonia con il cosmo e il Pianeta. Diventando custodi della Terra e tornando all'armonia con la creazione.

L'opera presenta i testi originali e inediti di alcuni fra i più importanti leader indigeni attuali e presenta una guida alla conoscenza della loro storia e cultura, dei loro movimenti sociali, politici e religiosi e della loro situazione attuale.

I popoli nativi rappresentano l'avanguardia dell'ecologia profonda: hanno sempre vissuto in armonia con la Terra, più di tutti sono minacciati dai mutamenti climatici e dalla crisi ambientale. Le loro parole sono una chiave per tornare a sperare e indicano una direzione chiara per cambiare insieme la società e la vita.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *