Teletrasporto per capire Buchi Neri e Computer Quantistici

di Matteo Fantozzi

La scienza supera i confini dell’immaginabile, con un nuovo test sul Teletrasporto che dovrebbe servire per capire i Buchi Neri.

L’efficienza è stata studiata su 7 atomi con i risultati della ricerca pubblicati su Nature, rivista specializzata, grazie al contributo dell’Università americana del Maryland e dell’Istituto canadese Perimeter per la fisica teorica. Sicuramente è un passo in avanti importante quello che ci arriva da questa ricerca, con la possibilità di muoverci verso nuove frontiere, anche grazie alla possibilità di scoprire come nel futuro si potranno comportare i computer quantistici, che magari potranno fare errori o nascondere delle informazioni elaborate.

Attraverso l’impulso dei laser sono stati manipolati 7 atomi, riuscendo a capire come le particelle elementari risultino rimescolate durante l’operazione del teletrasporto. Sembra fantascienza che ci fa sorridere, soprattutto se appassionati di “Star Trek”, ma in realtà non è poi così lontana dalle nostre reali possibilità.

Teletrasporto per capire i buchi neri: le parole di Augusto Smerzi

In merito al teletrasporto per capire i buchi neri, si è espresso anche Augusto Smerzi, il professore dell’Istituto Nazionale di Ottica del Consiglio Nazionale delle ricerche, noto come Cnr-Ino. Egli ha specificato ai microfoni dell’Ansa: “L’esperimento cerca di capire se l’informazione venga persa o meno. Lo studio sviluppa un nuovo metodo che è basato sulle leggi della meccanica quantistica, per cercare di capire se, informazioni che possano sembrare perdute, siano in realtà nasconste nelle correlazioni tra le particelle e dunque possano essere recuperate”.

Tornano fondamentali anche gli studi di Stephen Hawking, che ha evidenziato cosa si muova attorno ai buchi neri, riuscendo a teorizzare diversi aspetti del futuro molto interessanti e ancora oggi difficili da capire.

Articolo di Matteo Fantozzi

Fonte: https://www.ilsussidiario.net/news/scienze/2019/3/18/teletrasporto-per-capire-i-buchi-neri-computer-quantistici-ecco-cosa-aspettarsi/1860825/

Libri e varie...
TELETRASPORTO —
Versione nuova
di Massimo Teodorani

Teletrasporto —

Versione nuova

di Massimo Teodorani

Un viaggio vertiginoso e avvincente nel mondo del teletrasporto, così come lo intendono i fisici teorici e sperimentali. Massimo Teodorani ci aggiorna, con la sua proverbiale maestria, sugli avveniristici esperimenti di teletrasporto quantistico di fotoni e atomi, realizzati negli ultimi decenni nei laboratori di mezzo mondo e di cui finora sapevamo ben poco. Il famoso e autorevole astrofisico cesenate ancora una volta ci descrive, con il suo mirabile stile, le basi teoriche del teletrasporto relativistico, capace di lanciare in un battito di ciglia uomini e cose dall'altra parte dell'universo attraverso gli ormai noti tunnel spazio-temporali, frutti quasi inimmaginabili ma reali dei risultati raggiunti dalla più avanzata ricerca scientifica.

Via via che si procede nella lettura di questa eccezionale ricerca ne emerge l'accuratezza e l'inconsueto livello di aggiornamento ai più recenti sviluppi e risultati degli studi. Teodorani infatti ci accompagna con grande rigore scientifico e, al tempo stesso, con ritmo incalzante alla scoperta del nostro prossimo futuro. Il risultato è un'opera avvincente, grazie all'abituale rigore e chiarezza di linguaggio, che ci guida attraverso le meraviglie sperimentali del presente e i prodigi che potrebbero caratterizzare la tecnologia spaziale dell'avvenire, quando l'uomo potrà esplorare l'universo in pochi istanti, ma anche conoscere tutto il potenziale della sua mente e scoprire proprio nella fisica del teletrasporto il legame quantico che unisce corpo e coscienza.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*