Guardate gli Zombi che ci “proteggono” dal Virus

di Max Del Papa
Abituati come siamo a vivere una normalità impossibile, ci siamo abituati agli zombi che comandano.
Ci pare logico perdere la libertà per mano di Di Maio, ex bibitaro oggi blindato e scortato, di Zingaretti, odontotecnico consacrato alla politica, di uno sconosciuto avvocato, creato in laboratorio da una società di profilazione dati, che fino a ieri viveva fra tribunale e bar del notabilato di paese. Ma metteteli in fila, uno per uno, ma guardateli…
Guardate il ministro della Salute, il suo grigiore sovietico e malaticcio, uno che ha fatto un libro per dire che guariremo dal morbo e il giorno stesso che è uscito l’ha fatto ritirare perché doveva dire che la pandemia è inarrestabile, che bisogna chiudere tutto. Guardate l’avvocatino del popolo, un vanesio clamoroso, bugiardo patologico, uno che va al festival dell’Ottimismo a dire che la situazione sta precipitando, che finirà malissimo. Guardate Gualtieri, il chitarrista di Bella Ciao, messo a far girare l’economia che è una ruota sgonfia e adesso che l’Europa non scuce un ghello non sa come fare…

Vai all’articolo