Stare bene nelle Relazioni

di Chiara Zappoli
Come possiamo realmente migliorare le nostre relazioni? Costruire la nostra relazione ideale?
Spesso diventa difficile superare le frustrazioni e i risentimenti che insorgono nelle relazioni. Sicuramente falsi miti e credenze non ci aiutano ad affrontare difficoltà nelle relazioni.
La paura più grande è quello di essere felici ed esprimere se stessi… essere liberi da condizionamenti. La maggioranza delle persone, nonostante i buoni propositi, teme di andare oltre il proprio inferno e abbracciare il proprio paradiso.
Come mai continuiamo a rimanere in relazioni distruttive poco sane? Come mai vi è un attaccamento alla sofferenza e non riusciamo a liberarcene? Come mai non riusciamo a dire sì alla vita così com’è? Perché ci sentiamo vittime di relazioni dove è sempre l’altro ad essere “sbagliato” in qualche modo?…

Vai all’articolo

Per essere felici dobbiamo imparare ad ignorare alcune persone

Tutti o quasi tutti gli uomini sono alla continua ricerca della felicità. Ma come può essere raggiunta?
Secondo esperti e buddisti, in realtà, è già in noi, ma per ottenerla dobbiamo imparare ad ignorare alcune persone che la minano. Bisogna imparare a non ascoltare tutto ma solo ciò che veramente ha valore. Ci sono persone che ci criticano continuamente e situazioni spiacevoli che davvero non dovremmo tener presenti per vivere bene.
La felicità, ricordiamo, non si raggiunge possedendo molte cose ma avendo serenità nel cuore. La felicità è uno stato profondo interiore da raggiungere con la calma e la maturità. Quando cresciamo e maturiamo, impariamo ad apprezzare il valore delle piccole cose, della famiglia e dei veri affetti ed è li che troveremo la vera felicità.
Importante anche imparare a non ascoltare tutto ciò che la gente dice e ci dice, perchè molto spesso sono critiche che non corrispondono a verità. Ci sono dei casi in cui è meglio ignorare tutto e in particolare:…

Vai all’articolo

Perdona e sii libero

Quando il comportamento di qualcuno ti causa dolore, potresti nutrire risentimento nei suoi confronti. Tuttavia non fai altro che ferire te stesso, poiché il risentimento abbassa l’energia, l’entusiasmo e l’efficienza.
Ogni parola o gesto scortese che quell’individuo ha avuto per te, è un riflesso della sua persona; il suo comportamento non è, quindi, un’affermazione sul tuo vero Io.
Quando le persone agiscono in modo scortese, allontanano la luce e l’amore dalla loro vita e attraggono esperienze che tendono ad alimentare la loro insoddisfazione. Più le persone sembrano sgradevoli, più hanno bisogno di amore, che cura l’infelicità e instilla il calore nei loro cuori.
Questo non significa che devi stare in compagnia di coloro che sembrano comportarsi in modo scortese nei tuoi confronti. Puoi, tuttavia, se lo desideri, inviare da lontano pensieri d’affetto e raggiungere comunque il tuo obiettivo.
Quando invii amore verso qualcuno per il quale provi risentimento, la “guarigione” avviene su tre livelli:…

Vai all’articolo

Le cose non dette che ammalano il nostro corpo

Le cose non dette che ammalano il nostro corpo

Spesso abbiamo dei dolori al corpo che non sappiamo da dove possano provenire: si pensa di aver preso un colpo d’aria, ma in realtà si trattano di veri e propri blocchi emotivi e il dolore è la risposta fisica a questa condizione perché coinvolgono il sistema nervoso autonomo e forniscono una risposta vegetativa a situazioni di disagio psichico o di stress.
L’ansia, la sofferenza, le emozioni troppo dolorose per poter essere sentite e vissute, trovano una via di scarico immediata nel corpo, ma imparando e riconoscendo questi malesseri psico-fisici, è possibile cercare di risolverli e riprendere la strada corretta delle nostre emozioni.
A seconda del punto del corpo che duole, esiste una risposta emotiva, e il dolore è curabile individuando la situazione o i sentimenti che ci bloccano. Un dolore al collo rispecchia quello che non diciamo, un dolore alle caviglie invece…

Vai all’articolo

Collera, risentimento e salute

collera

di Luciano Giannazza

In precedenti articoli ho affermato che la salute non dipende soltanto da quanto avviene nel mondo esterno, come fattori ambientali, inquinamento, radiazioni e alimentazione.

Non è nemmeno una questione semplicemente fisica, non basta nutrirsi di alimenti sani, fare esercizio fisico, respirare aria salubre, bere acqua depurata, sottoporsi a bonifica dentale.

Anche le emozioni negative hanno parti da protagonista nella genesi di malattie. Qui parlerò solo di due emozioni: la collera e il risentimento.
Collera
A nessuno piace avere a che fare con persone…

Vai all’articolo