Dritti in mezzo alle Macerie

di Salvatore Brizzi
Al di là del fatto che possano aver ragione o meno (non è questo il punto), fermatevi un attimo a riflettere su ciò che hanno fatto in questi due anni tutti coloro che non si sono piegati alle imposizioni del sistema.
Vi rendete conto che si tratta di persone che sono state criticate e umiliate sia dai telegiornali che da amici, parenti e colleghi? Molti di loro hanno perso il lavoro, a un certo punto non si poteva più entrare alle Poste per pagare una bolletta, molti insegnanti si sono ritrovati a fare le pulizie nella stessa scuola dove pochi mesi prima insegnavano di fronte a una classe… ma hanno resistito!
Se una persona con una famiglia a carico, si fa sospendere o addirittura perde il lavoro pur di non sottostare a un’imposizione sanitaria, non è importante se ha ragione e se la sua sfiducia nello Stato è giustificata, semmai si dovrebbe indagare su che tipo di persona è questa…

Vai all’articolo

A Noi…

di Francesco Polimeni
I purosangue, gli eletti dell’arca invisibile, gli unici che hanno saputo resistere quando tutto è affondato.
Anche se fossi polinoculato e con vaccinazione completa, ammirerei i purosangue per essere stati capaci di resistere alla più grande pressione mai vista, anche da parte di partner, genitori, figli, amici, colleghi e medici.
Le persone che sono state capaci di tale personalità, coraggio e capacità critica sono, senza dubbio, il meglio dell’umanità. Sono ovunque, di tutte le età, livello educativo, condizioni e idee. Sono di una pasta speciale, sono i soldati che ogni esercito di luce vorrebbe nelle sue file.
Sono i genitori che ogni bambino vorrebbe e i figli sognati da qualsiasi genitore. Sono esseri al di sopra della media delle loro società, sono l’essenza degli umani che hanno costruito tutte le culture e conquistato orizzonti. Sono lì, accanto a te, sembrano normali, ma sono dei supereroi…

Vai all’articolo

Parliamoci chiaro, una Volta per Tutte

Questa è la situazione nel mondo e citiamo solo alcuni esempi, quindi neanche tutti…
AUSTRIA: posticipa l’obbligo a Marzo e la Corte Costituzionale impone in 15 giorni la presentazione di dati rassicuranti e motivanti l’obbligo (che non sono presentabili perché non esistono di fatto).
GERMANIA: abbandona in toto l’idea dell’obbligo.
SPAGNA: si affida all’immunità naturale e declassa il Covid19 a banale influenza.
REGNO UNITO (e tutti i paesi del Commonwealth): toglie tutte le restrizioni, non impone alcun obbligo (toglierà persino quello ai sanitari) e declassa il Covid19 a raffreddore (“cold” in inglese significa “raffreddore” e non “influenza”).
IRLANDA: segue il Regno Unito in toto…

Vai all’articolo

Ottawa: Trudeau scappa, Marea umana davanti al Parlamento

di Marco Di Mauro
Parliament Hill è ormai presidiata dalle prime migliaia di manifestanti mentre si fanno vedere i primi scaglioni del “Convoglio della Libertà”. Trudeau è stato portato via dalla sua abitazione in un luogo segreto “per ragioni di sicurezza”.
La protesta dei canadesi liberi è ormai incontenibile: mentre i primi scaglioni del Convoglio della Libertà entrano in città e un numero sempre crescente di cittadini arriva in presidio a Parliament Hill, il primo ministro e la sua famiglia vengono allontanati dalla città e trasferiti “in un luogo segreto” per ragioni di sicurezza.
Iniziata undici giorni fa da una cinquantina di autotrasportatori, la protesta ora comprende 60mila trasportatori, più decine di migliaia di cittadini solidali, e la polizia di Ottawa ha chiamato rinforzi da Toronto, London e York, dalle regioni di Durham e la provincia di Ontario.
A quanto ci riferisce C0rv0, nostra fonte in loco, sui media si è scatenata l’isteria del rischio di insurrezione, nonostante la natura fondamentalmente pacifica della protesta…

Vai all’articolo