Melograno: veleno per i tumori, distrugge le cellule cancerose

Il melograno è una ricca fonte di “acido ellagico”, una sostanza recentemente portata alla luce dalla ricerca e contenuta anche nei lamponi, nelle fragole e nelle noci. Ed è proprio questo acido che indurrebbe la morte delle cellule cancerose.
La Punica è un genere di pianta della famiglia delle Punicaceae (o Lythraceae secondo la classificazione AGP). Comprende due specie di arbusti, originari di una regione che va dall’Iran alla zona himalayana dell’India settentrionale, e diffusi sin dall’antichità nell’intera zona mediterranea e nel Caucaso.
Punica granatum è il comune melograno, pianta a portamento cespuglioso, alta fino a 2-4 m, foglie caduche lanceolate non molto grandi di colore verde lucente, fiori solitari grandi o riuniti in mazzetti all’estremità dei rami, di colore rosso vivace. Il frutto, dall’inconfondibile sapore agrodolce, è comunemente noto con il nome di “melagrana”.
Una ricerca di qualche anno fa condotta in Israele da Michael Aviram, biochimico, ha scoperto che questo frutto possiede proprietà non solo terapeutiche, ma addirittura antitumorali, essendo estremamente ricco in flavonoidi, potenti antiossidanti che proteggono il cuore e le arterie…

Vai all’articolo

Scopriamo il Pak Choi o Cavolo Cinese, un altro super alimento dall’Oriente

Pak Choi o Bok Choy o Cavolo cinese è il nome di un super alimento di origine orientale, appartenente alla stessa famiglia dei cavoli, ma caratterizzato da un sapore e un odore più delicati. Scopriamone insieme caratteristiche nutrizionali e proprietà terapeutiche.
Il pak choi è chiamato anche “cavolo cinese”. Giunto da qualche anno sulle tavole dei nostri connazionali, non ha faticato a guadagnare una nutrita schiera di estimatori. Le ragioni risiedono nella sua combinazione di proprietà nutrizionali (ottime, come vedremo), sapore e facilità di utilizzo in cucina. Da un po’ di tempo non è più un alimento così difficile da reperire, lo si trova sempre più spesso anche nelle grandi catene di supermercati o nei mercati ortofrutticoli ben riforniti, all’interno dei mercati etnici oppure in negozi specializzati in alimenti asiatici…

Vai all’articolo

Limone: uno scudo contro il cancro grazie al D-limonene… senza effetti collaterali

Secondo una ricerca  i limoni, in particolare le bucce, contengono composti chiave che combattono il cancro, senza effetti collaterali.
Non si può mai sbagliare quando si tratta di limoni: il limone noto per apportare vari benefici per la salute, il più notevole dei quali è la vitamina C, è anche una deliziosa aggiunta a qualsiasi piatto.
Detto questo, questo frutto non serve solo a tenere lontani i raffreddori. Secondo una ricerca, i limoni – in particolare le bucce di limone – contengono composti chiave che supportano il sistema immunitario e combattono il cancro, senza effetti collaterali. Questo è possibile, grazie alla presenza di un composto chiamato d-limonene.
Il D-limonene e il cancro
Il D-limonene, che si trova comunemente nelle bucce di limone e arancia, è un tipo di nutriente naturale chiamato “terpene”. Oltre ad avere proprietà anti-cancro, il composto è anche un potente antiossidante con proprietà anti-infiammatorie…

Vai all’articolo