Se sei un fan di “Game of Thrones” dovresti leggere questo articolo…

di Antonio Morra
“Game of Thrones” (“Il Trono di Spade”, in italiano) è una serie tv della HBO che va in onda dal 2011 e che macina da allora successi su successi, avendo vinto 26 Emmy Awards e potendo contare su un seguito di milioni e milioni di fans in tutto il mondo; esso è divenuto un vero e proprio fenomeno culturale.
Ma cosa attira così tanto di “Game of Thrones”? Certamente la sceneggiatura, gli attori, la regia, la colonna sonora… ma c’è un altro aspetto in particolare che fa parlare di questa serie tv, e che da solo riesce ad attirare milioni di fans: sto parlando delle numerose scene di sesso che riempiono gli episodi di questa serie.
Non è raro imbattersi in scene di nudo integrale, in scene di sesso molto molto spinte e, addirittura, in uno degli episodi più discussi, gli spettatori hanno potuto “ammirare” una scena di stupro che ha lasciato ben poco all’immaginazione…

Vai all’articolo

L’omofobia? Non c’entra nulla con gli omosessuali: è solo un trucco per limitare la libertà (di tutti)

Omofobia

Breve storia di uno psicoreato: l’omofobia da invenzione terminologica ad etichetta discriminatoria.
L’omofobo è il nemico. Come abbiamo fatto a lasciarci ingannare in questo modo? Da quando il termine “omofobia” è stato introdotto su larga scala, entrando nel linguaggio comune, le cose si sono via via fatte più chiare. Oggi sono chiarissime: l’omofobia è un trucco, nient’altro che un inganno introdotto nel contesto sociale, con un fine ben diverso da quello che vorrebbero farci credere.
Hanno preparato il terreno, per anni. Mentre le sentinelle a difesa della libertà dormivano. Adesso siamo pronti: nella percezione comune l’equazione è già impressa: “omofobo = nemico“. L’omofobo è il nemico da combattere. Nessuno sa spiegare perché o per come, ma siamo giunti a questo punto. Uscite, sperimentate voi stessi. Ditelo in pubblico, che siete omofobi. Provateci, anche per scherzo. Poi chiedetevi: ne avete visti, di omofobi? Dove sono? Cosa fanno per esistere, in quanto omofobi?…

Vai all’articolo