Avvertimento dalla Russia: Pianificata Nuova Pandemia Prima delle Elezioni Americane del 2024

Dopo la performance disastrosa di Biden nel dibattito presidenziale dei giorni scorsi, si vocifera sempre più che non sia più idoneo a ricoprire la carica.
Allo stesso tempo, dalla Russia arrivano avvertimenti che le élite al potere negli Stati Uniti stanno pianificando una nuova pandemia con armi biologiche prima delle elezioni per rinviarle o far passare un candidato gradito.
Il ministero della Difesa russo ha avvertito nuovamente che ci sarebbe stato un attacco “false flag” utilizzando armi biologiche per innescare una pandemia prima delle elezioni di novembre. L’avvertimento è stato lanciato in una conferenza stampa dal tenente generale Igor Kirillov, capo delle truppe di protezione dalle radiazioni, dagli agenti chimici e biologici delle Forze armate della Federazione Russa…

Vai all’articolo

L’Ue Firma Maxi Contratto per Vaccino contro l’Aviaria

Destinato ad allevatori e veterinari, ha la durata di 4 anni. Pronte 665mila dosi. Quindici i paesi coinvolti.
Bruxelles, 11 giugno: La “Hera”, braccio operativo della Commissione europea, ha firmato un contratto con la società farmaceutica inglese “Seqirus” per la fornitura di 665mila dosi di vaccino a uso umano contro la trasmissione dell’influenza aviaria.
I vaccini – si legge in una nota della Commissione – sono destinati alle persone più esposte al rischio di trasmissione, in primo luogo chi lavora in allevamenti avicoli e i veterinari. Il contratto, che ha la durata di 4 anni, prevede la possibilità che vengano forniti altri 40 milioni di dosi…

Vai all’articolo

Aviaria, UE: Conclusi Contratti per Acquisto Vaccini!

La Commissione europea “monitora attentamente” la diffusione del virus H5N1 dell’influenza aviaria tra i bovini da allevamento negli Usa e sono stati già siglati contratti per acquistare congiuntamente dei vaccini contro la malattia, per farsi trovare “pronti” nel caso il virus dovesse evolversi in modo “pericoloso” per l’uomo.
Lo spiega il portavoce per la Salute Stefan de Keersmaecker, durante il briefing con la stampa a Bruxelles. L’influenza aviaria, ricorda, è una “malattia virale che colpisce principalmente gli uccelli. Può essere grave e può provocare la malattia e la morte su larga scala negli allevamenti di pollame. È quindi fondamentale che venga ‘rilevata’ anche nei mammiferi e che venga ‘monitorata’ la situazione, questo è esattamente ciò che stiamo facendo a diversi livelli. L’Ecdc, ad esempio, sta seguendo molto da vicino la situazione ed è uscito con un rapporto

Vai all’articolo

18 Segni che le Carenze Alimentari peggioreranno di molto nella Seconda Parte del 2022

Renovatio 21 da mesi sta insistendo sulla crisi spaventosa della filiera alimentare, che ha già portato alcuni Paesi a file per il pane, ma che si appresta ad abbattersi come un maremoto sulle vite di tutti i cittadini del mondo, sviluppato o meno che sia.
Commercio del grano fermo, mancanza di fertilizzanti, epidemie del pollame, crollo della logistica internazionale, guerra… mettiamoci dentro perfino gli stranissimi incidenti agli impianti dell’industria alimentare degli USA.
Il sito Economic Collapse ha compilato una lista di 18 segni che testimoniano la gravità della crisi. Di fatto, non abbiamo visto ancora niente: gli effetti più catastrofici si vedranno nella seconda metà del 2022.
Nella lista, pensata soprattutto in base al quadro americano, vediamo:
1) La più grande azienda di fertilizzanti dell’intero pianeta avverte pubblicamente che gravi interruzioni dell’approvvigionamento “potrebbero durare ben oltre il 2022”.
2) L’indice mondiale dei prezzi dei fertilizzanti è salito a livelli che non si erano mai visti prima…

Vai all’articolo

5 Indizi che stanno Creando una Crisi Alimentare di proposito

di Kit Knightly
Sono anni che politici e stampa mainstream prevedono l’arrivo sia di una “carenza di cibo” che di una “crisi delle catene di approvvigionamento alimentare”.
La cosa davvero strana è che, nonostante sembri sempre che sia lì lì per arrivare, per le cause più svariate, in realtà fino ad ora, la carenza di cibo fino non è mai arrivata. Già nel 2012, gli “scienziati” prevedevano che il cambiamento climatico e la mancanza di acqua pulita avrebbero creato “carenza di cibo” che avrebbe “obbligato la maggior parte degli abitanti del pianeta a diventare vegetariani entro il 2050” .
Più tardi, lo stesso anno, il Regno Unito è stato avvertito che potevano aspettarsi una carenza di cibo a causa del “caos post-Brexit”

Vai all’articolo