Come evitare che le Persone ci rovinino la giornata e… la Vita

di Ana Maria Sepe
“Apprezzare ciò che siamo e ciò che abbiamo, è il primo passo verso la Felicità”. Eduard Leon Word
Vi capita spesso di svegliarvi pieni di energia, pensando che oggi tutto è possibile e poi appena mettete un piede fuori casa, incontrate della gente che vi rovina la giornata? Può essere il vostro capo, una telefonata, il vicino… beh, c’è sempre qualcuno disposto a rovinare il nostro legittimo desiderio di vivere una giornata felice.
A questo punto, vorrei fare una pausa per ricordare una storia raccontatta da David J. Pollay, autore del libro “Come smaltire la spazzatura emotiva”. Egli racconta che un giorno aveva piuttosto fretta e il treno che prendeva di solito era in ritardo di mezz’ora, così che non ci pensò due volte e prese un taxi. Mentre il taxi cercava di lasciare la corsia preferenziale, un’auto sbucò fuori all’improvviso e l’autista dovette frenare di colpo: in pochi secondi che a David sembrarono eterni, il taxi riuscì a frenare e, per pochi centimetri, non si verificò un incidente…

Vai all’articolo

IL PERCORSO DI RINASCITA SPIRITUALE DI UN'ALLIEVA VICINA A MAMANI, CURANDERO ANDINO!
Hernàn Huarache Mamani, Curandero e grande divulgatore della cultura andina, ci ha lasciato importanti insegnamenti. Tra questi, il legame intenso con Pachamama (la madre Terra), la sacralità dell'elemento femminile, la donna come maestra dell'amore, la capacità di dirigere l'energia e la connessione con le proprie radici.
Lisa Corrao, l'allieva a lui più vicina, ripercorre in questo nuovo libro il proprio percorso di rinascita spirituale grazie agli insegnamenti del maestro.
È un percorso di iniziazione al seguito degli insegnamenti di Mamani.
È un invito, rivolto a tutti coloro che cercano la guarigione emotiva, mentale e spirituale, ad avvicinarsi al patrimonio di sapienza antica che costituisce la preziosa eredità ricevuta da Mamani... ›››

Ti hanno insultato? ecco alcune tecniche per reagire positivamente

Essere indifferenti agli insulti

Se conosci il nemico, ti è più facile combatterlo. Ma devi proprio farlo? Si può anche non reagire agli insulti.
Se qualcuno ti insulta, chiediti perché lo stia facendo? Vuole forse umiliarti per sentirsi superiore? Allora la sua azione è solo da compatire.
Oppure ha bisogno di scaricare un po’ della propria rabbia? Fatti sempre questa domanda: perché lo sta facendo? E’ a seconda della risposta, che devi scegliere come comportarti. Tieni, comunque, sempre presente che gli altri non ti possono offendere, possiamo solo “offender-ci”… noi.
Diceva Leone Tolstoj: “Tutto dipende dal pensiero. È l’inizio di tutte le cose. Possiamo gestire i nostri pensieri”.

Vai all’articolo