Abductions: un’Anomalia spazio-temporale colpirà la Terra facendole cambiare Piano Dimensionale

Nelle esperienze di Abduction (prelevamento), gli addotti sentono parlare di un Progetto, in cui tutti lavorano spontaneamente per il bene comune, e di un brillante futuroper l’umanità.
Gli addotti vengono allenati per ore a nuotare in strane piscine (la cui acqua è respirabile), portati a imparare lingue aliene, a prendersi cura di feriti, ad organizzare gruppi e a rincuorare le persone, ad addestrarsi su compiti tecnico-scientifico di alto livello e alcuni persino a pilotare delle astronavi o a svolgere azioni paramilitari per garantire la sicurezza delle persone! Il tutto in un contesto positivo di buoni propositi, di gente che parla di una sorta di “Federazione”, in cui tutti lavorano spontaneamente per il bene comune.
Insomma, è indubbio che “qualcuno” ha in mente qualcosa di grosso e positivo per la Terra. Fino alla fine degli anni ’70 le abductions erano per di piu singole e non ripetute, si svolgevano di giorno (IR3: incontri ravvicinati terzo tipo) e non avevano altro scopo che quello di analizzare gli esseri umani o così sembrava. Ma dall’inizio degli anni ’80, periodo che si accosterebbe al famoso patto scellerato di cui parla Johna Lear, qualcosa è successo. Milioni di persone in tutto il mondo (4 in USA, 1 in GB e 800.000 anche in Italia) affermano di essere state oggetto di incursioni notturne, per la maggior parte sfocianti in veri e propri training di addestramento. Ma addestramento a cosa?…

Vai all’articolo

La “Federazione Galattica” e le canalizzazioni ai fini del controllo mentale

Federazione Galattica e comandante Ashtar Sheran

Questo è un articolo denuncia, nonché un invito alla riflessione, alla cautela ed a prendere le distanze da tutto ciò che fin troppo facilmente viene attribuito a cosiddette “fonti superiori”.
Data la mia istintiva avversione verso tutte le “fenomenologie” e di coloro che affermano di “vedere”, “canalizzare” ed essere in comunicazione con entità di vario ordine spirituale, trovo il contenuto di questo articolo estremamente in linea con il mio sentire. E’ un articolo denuncia e un invito alla riflessione, alla cautela e a prendere le distanze da tutto ciò che fin troppo facilmente viene attribuito a cosiddette “fonti superiori”.
Impariamo tutti noi a sviluppare maggior discernimento, tenendo aperte le porte al campo delle possibilità, ma senza cadere nella creduloneria che foraggia organismi parassiti di manipolazione delle masse, solo perché abbiamo bisogno di nuovi punti di riferimento che colmino i vuoti lasciati da vecchi sistemi di credenze che non ci soddisfano più…

Vai all’articolo