I “Biofotoni”: la Salute viene dalla Luce

di Marìca Spagnesi
Tutti gli esseri viventi, animali, piante, batteri ed esseri umani, emettono luce. I “Biofotoni” sono i “quanti” (minuscoli concentrati di energia) di luce che irradiamo e che hanno un ruolo decisivo nell’evoluzione dell’attività bioelettrica del cervello. In che modo possono esserci utili?
Gli impieghi possono essere diversi e importantissimi: dalla medicina per la diagnosi e il controllo di possibili patologie, all’agricoltura, al controllo delle proprietà degli alimenti e le qualità delle sementi, alla biologia e alle scienze ambientali. In particolare, i biofotoni potrebbero avere un ruolo determinante, e non invasivo, nella diagnosi precoce delle patologie tumorali. Tuttavia, nonostante se ne conosca l’esistenza dal 1923, sembra che la nostra società non sia ancora pronta a capire le implicazioni di profondo cambiamento che rappresentano.
Ne parliamo con il Prof. Paolo Manzelli, Professore ordinario di Chimica Fisica e Presidente di EGOCREANET (ONG), presso l’Incubatore dell’Università di Firenze…

Vai all’articolo

Perché vanno eliminati criticismo, dubbi e maldicenza

di Conny Méndez
Dobbiamo avere ben chiaro nella Mente e nel Cuore quale potenza possano avere le forze che possiamo scatenare con criticismo, diffidenza, dubbio, maldicenza, gelosia, sarcasmo o insinuazioni di vario genere.
Gli effetti principali sono due:
1. Quando critichiamo qualcuno o ne sparliamo, ci leghiamo alla natura inferiore di queste persone con un filo a doppio senso e assorbiamo tutti i loro difetti e le loro debolezze, nonché la loro energia di più basso livello. È proprio come se aprissimo una porta! Quando si hanno in mente solo i vizi e le colpe di qualcuno, si attirano tutte le entità più basse che si trovano nell’accusato e si fanno proprie. Come è vero anche il contrario…

Vai all’articolo

Differenze tra Energie dense e sottili

L’energia è conosciuta da moltissimi anni, ma solo nell’ultimo secolo l’uomo si è reso conto dell’esistenza di varie forme di energia: alcune misurabili, altre non misurabili con gli strumenti a sua disposizione.
Ora cerchiamo di spiegare le differenze tra le due tipologie di energia. Tutte quelle energie che sono misurabili con qualche strumento (magnetismo, elettricità, calore, vento, luce, radioattività, ecc.) vanno classificate come energie dense. Quelle che, invece, non si riescono a misurare con nessuno strumento, vanno classificate come ‘energie sottili’.

Le energie dense regolano la vita dell’uomo limitatamente all’influsso sulla parte fisica, ma non chimica, dell’attività metabolica, anche se alcune di queste possono disturbare, come conseguenza indiretta,…

Vai all’articolo